Appuntamento “Mostra IBOX”: Riflessioni sulla nostra vita 4.0, quale rivoluzione in atto? Cosa “bolle in pentola?”

| 0 commenti

Ultimissimi giorni per visitare la mostra “Ibox: la nostra vita 4.0”, l’appuntamento digitale promosso da Giglio Group che si è svolta dal 23 ottobre al 26 novembre a Palazzo Grimaldi della Meridiana a Genova. Un viaggio interattivo nel Digital che conduce il visitatore a riflettere sul rilevante cambiamento epocale in atto che sta “sconvolgendo” e rivoluzionando vari ambiti dal sociale, all’economico a quello culturale.

La mostra suddivisa in quattro sale consente ai visitatori di ripercorrere il progresso tecnologico degli ultimi 10 anni, per poi essere proiettati nel prossimo futuro. Un futuro fatto di stravolgimenti? Sembrerebbe di sì dal momento che dal lancio del primo iPhone (29 giugno 2007) ad oggi la nostra vita non è stata più la stessa, tutto è cambiato drasticamente e gli smartphone si sono “impossessati” della quotidianità e ne dettagliano continuamente i particolari. 

Alessandro Giglio, Presidente di Giglio Group, prima società di E-commerce 4.0, afferma: ”C’è chi la definisce la quarta rivoluzione industriale, chi più semplicemente “la nostra vita 4.0”. I modelli di business da qui a 5 anni verranno completamente stravolti, così come assisteremo alla trasformazione del mondo del lavoro e delle città, dove molte vie non avranno più senso di esistere così come sono pensate perché lo “shopping” sarà sempre più online”.

Una Quarta Rivoluzione in atto: la digitalizzazione del mondo del lavoro

C’è chi la definisce una Quarta Rivoluzione Industriale, altri una semplice vita 4.0, con stili di vita “stravolti” ed in continua trasformazione; il mondo del lavoro e della città sono i primi ad essere interessati da questo mutamento di scenario.

Diversi lavori nel prossimo futuro scompariranno o verranno svolti in modo completamente diverso a causa delle nuove tecnologie: questa è la tesi avanzata dal Financial Times (gennaio 2017) che ha pubblicato una “lista” di professioni e mestieri prossimi a divenire obsoleti (per lo meno così come li conosciamo attualmente).

Tra le figure destinate a scomparire o a modificarsi in modo radicale compaiono in prima istanza l’impiegato: il progresso della tecnologia porterà ad un metto calo di occupazione ed a una modifica delle competenze di chi opera in questo campo.

Il postino (o portalettere), secondo il Financial Times, verrà gradualmente sostituito da droni e Robot; l’operaio e l’agricoltore saranno altre figure professionali che subiranno nel prossimo recente futuro non pochi cambiamenti dal punto di vista dell’evoluzione delle abilità richieste sul posto di lavoro e dovranno essere in grado di interagire con l’utilizzo delle nuove tecnologie.

Il negoziante o l’esercente commerciale, con l’avvento dell’E-Commerce, dovrà essere sempre più in grado di gestire il proprio negozio e il proprio catalogo di prodotti e la vetrina in modo sempre più virtuale.

L’agente di viaggio sarà una professione destinata a sparire completamente dalla faccia della Terra, a modificarsi drasticamente se non si “accorda” all’utilizzo di App ed al canale Internet.

Digital e Industria della moda: il VOM a supporto del processo di vendita

Per il mondo industriale, in particolare per il comparto Fashion, il VOM o Visual Order Management di IBOX è uno strumento innovativo di supporto al tradizionale processo di vendita e di commercializzazione dei prodotti.

Il software è pensato per interagire con un tavolo personalizzato dotato di tecnologia Touch Screen: il venditore ha la possibilità di mostrare ai buyers l’intera collezione in tutte le “varianti” evidenziando i dettagli delle immagini del prodotto, le caratteristiche tecniche, la composizione, le variazioni di campionario che avvengono nel corso della campagna di vendita.

L’interfaccia grafica è pensata per favorire il processo di vendita, lo schermo è orientabile sia in direzione del buyer che del venditore, le immagini dei prodotti e le schede di prodotto possono essere ingrandite con le stesse gestures rese note dai moderni smartphone (come il pinch).

Il tavolo touch è dotato di un lettore rfid che permette di individuare un capo di abbigliamento superando il metodo di ricerca tradizionale via motore di ricerca interno o via catalogo, semplicemente prelevando i capi dallo stendino ed appoggiandoli sulla superficie.

Il software ha un’interfaccia iPad che consente di completare la vendita in mobilità nello showroom. Questa modalità è indicata per la vendita di accessori, borse e per tutti i prodotti che possono essere avvicinati al tavolo su uno stendino.

IPad e tavolo possono essere sincronizzati con un click e, nella fase conclusiva di un ordine, possono essere mostrate al buyer statistiche di vendita ed un riepilogo visivo del carrello. Il sistema VOM consente una grande ottimizzazione del processo di vendita che porta a risultati sorprendenti e tangibili.

La nostra vita 4.0: WeChat, un nuovo modo di comunicare

WeChat è un’App mobile che innova il modo in cui le persone si connettono, comunicano e condividono: una vera rivoluzione nel processo di comunicazione Social che sta registrando un tasso di crescita esponenziale grazie alle centinaia di milioni di utenti attivi che si connettono ogni giorno a livello globale.

WeChat permette a tutti di comunicare in modo divertente e dinamico unendo in un’unica App servizi “interattivi” di messaggistica, connettività social e giochi senza interruzioni, offrendo la possibilità di regolare le impostazioni di sicurezza e di privacy in base alle proprie esigenze.

WeChat consente di creare esperienze ricche di contenuto interessante per coinvolgere e fare crescere le Community.

Fibre ottiche e Reti satellitari: il Digital nella TELCO

Le Fibre ottiche e le Reti satellitari sono altri chiarissimi esempi di come il Digital sia fortemente pervasivo ed interessi ampi settori come l’ambito delle telecomunicazioni, telefonia, televisione, radio e collegamenti dati nella gestione della navigazione.

Le Fibre ottiche, la cui invenzione risale al 1955 sono filamenti di vetro che trasformano un impulso elettrico in uno luminoso, il quale viene nuovamente trasformato in impulso elettrico. I vantaggi di questo sistema, rispetto ai tradizionali fili di rame, sono enormi: hanno dimensioni minori e possono trasmettere un segnale a distanze maggiori dei normali cavi elettrici. Essendo conduttrice di elettricità, una fibra ottica non subisce interferenze elettriche e il segnale non risulta disturbato.

Grazie ai satelliti è possibile inviare in tempo reale da un capo all’altro del pianeta notizie, immagini, suoni. Con un’antenna parabolica è possibile ricevere canali televisivi provenienti da tutto il mondo.

Live television e Set virtuale con effetti speciali

Al termine del percorso della Mostra IBOX è possibile essere “catapultati” all’interno di uno stadio o all’interno di uno studio televisivo grazie agli effetti speciali che permettono il maggiore coinvolgimento dello spettatore nella scena e la possibilità di eliminare il vincolo temporale e spaziale.

Insomma, una vera e propria rivoluzione 4.0 che sta “scardinando” il nostro stile di vita e sta “invadendo” e rivoluzionando interi sistemi economici e sociali. Non rimane che prepararci in anticipo alle potenzialità della nostra nuova vita 4.0.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Appuntamento “Mostra IBOX”: Riflessioni sulla nostra vita 4.0, quale rivoluzione in atto? Cosa “bolle in pentola?”, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Non perderti gli altri articoli:

Autore: Jacqueline Facconti

Dr.ssa FACCONTI JACQUELINE. Laurea magistrale in STRATEGIA, MANAGEMENT E CONTROLLO conseguita con votazione 110 e lode, Master in Comunicazione, Impresa, Assicurazione e Banca. Web Editor e Web Content Manager, Redattore e cultrice di materie economiche, finanza, assicurazione e merceologia. Esperta in Quality e Human Resource Management, scrittrice professionista.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.