BCE Taglia il Costo del Denaro

| 0 commenti

BCE taglia costo denaro, al minimo storico a 0,50%, Spread vicino a 260.

Taglio al costo del denaro da parte della BCE, e migliorano tutti i listini europei: Il Ftse Mib cedeva lo 0,35%, ora guadagna lo 0,11% mentre Francoforte (+0,28%) e Madrid (+0,44%) segnano una crescita più significativa.

La Banca Centrale Europea ha tagliato il tasso d’interesse principale allo 0,50% dallo 0,75%, raggiungendo un nuovo minimo record. Lo ha annunciato la stessa BCE. Il tasso sui prestiti marginali scende di mezzo punto all’1%, quello sui depositi resta invariato allo 0%.

Intanto in Asia

Frenano i listini in Asia per il secondo giorno consecutivo. La debolezza della manifattura cinese e le previsioni sulle buste paga americane evidenziano i timori di un rallentamento nelle due maggiori economie mondiali. Tokyo ha chiuso in calo dello 0,76%, Shanghai dello 0,49% e Hong Kong dello 0,3 per cento.

Il parere dell’analista (Vincenzo Longo – Market Strategist IG Markets Italia)

Dopo 10 mesi la BCE torna a tagliare i tassi di interesse (Refi rate), portandoli ai nuovi minimi storici, allo 0,50%. Un taglio di 25 punti base era atteso dal mercato dopo i recenti commenti di alcuni esponenti della Bundesbank e il vistoso rallentamento dell’economia tedesca. E’ stato tagliato anche il tasso marginale sui prestiti all’1%, dal precedente 1,5%. Invariato il tasso sui depositi allo 0%.

La reazione sul mercato sino ad ora è stata abbastanza contenuta dato che il rimbalzo delle ultime 10 sedute era stato guidato proprio da queste aspettative. Sarà, invece, interessante notare ora i commenti di Draghi nella conferenza stampa delle 14.30 dove potrebbero essere annunciate nuove misure.
Solo se Draghi dovesse sorprendere i mercati con qualche misura non convenzionale per le piccole e medie imprese potremmo assistere a un’accelerazione delle borse nel pomeriggio. Non escludiamo che invece un nulla di fatto potrebbe riportare debolezza tra gli investitori con vendite anche importanti nell’ultima parte della sessione.

Tra le valute, la moneta unica, dopo aver perso inizialmente terreno sull’annuncio del taglio dei tassi, ha poi ripreso a salite. Il cross EUR/USD si è portato in area 1,3220, dopo uno scivolone di 100 pips. Per ora questo rimbalzo è inquadrabile ancora nell’ottica di una reazione tecnica.

Servirà ben altro per cercare di sostenere il cambio, tra cui dati particolarmente negativi provenienti dagli Usa.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
BCE Taglia il Costo del Denaro, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Non perderti gli altri articoli:

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.