Bulgari, fiscalità privilegiata ed evasione fiscale

| 0 commenti

Bulgari

Bulgari, storico marchio della gioielleria italiana accusati di evasione fiscale per aver sottratto dal 2006 al 2011 ben 3 miliardi di euro di ricavi e 293 milioni di dividendi.

Ed è proprio dalla tassazione dei ricavi che Bulgari ha cercato di sottrarsi con uno schema che gli inquirenti definiscono “scientifico” e già si parla di manuali scritti ad hoc per disegnare la strategia di evasione del dovuto anche tramite società di comodo in Paesi che vengono definiti “a fiscalità privilegiata”, nel dettaglio in Olanda ed Irlanda.

I provvedimenti della Guardia di Finanza hanno colpito Paolo e Nicola Bulgari, soci storici del gruppo, l’attuale rappresentante legale della capogruppo italiana Maurizio Valentini e il suo predecessore Francesco Trapani. L’accusa è di dichiarazione fraudolenta.

Dalle indagini è emerso che i margini di guadagno realizzati sul mercato globale dalla multinazionale del lusso Bulgari sarebbero stati “riallocati” all’estero attraverso l’apertura di apposite società controllate.

Il punto di arrivo della “escape strategy” architettata dal gruppo sarebbe stata l’Irlanda, con la creazione ad hoc della BEIRE (British Ireland LTD). La società irlandese avrebbe avuto il compito di pura distribuzione del prodotto finito, ma da quanto è emerso dalle indagini, il flusso operativo era di mera facciata, per i commercianti e distributori non è cambiato nulla dalla creazione della società irlandese, rispetto alle procedure che erano abituati a seguire.

Tra le accuse ai vertici della società, anche quella di aver evaso una base imponibile IRAP di oltre un miliardo e novecento milioni di euro, mentre il sequestro preventivo è scattato per i 46 milioni di euro che non sono stati versati al fisco italiano tra il 2006 e il 2011.

Gran brutta giornata per il made in Italy.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Bulgari, fiscalità privilegiata ed evasione fiscale, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Non perderti gli altri articoli:

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.