Cipro: piano di salvataggio e… coincidenze

| 0 commenti

Dietro al piano di salvataggio di Cipro, oltre che le polemiche ci sono anche “coincidenze”.

Vediamo di analizzare la cosa semplicemente, Cipro chiede aiuto e l’Europa risponde, o che bello, con 10 miliardi di euro, praticamente il 50% del PIL Cipriota.

La cosa andrebbe anche bene se non fosse che si porta dietro un prelievo forzoso dai conti correnti ciprioti, e la domanda che oggi Vito Lops si pone sul Sole 24 Ore è la seguente:

Qual è l’importo che l’Unione europea ha deciso lo scorso week end di ottenere dal prelievo forzoso sui conti correnti a Cipro? 5,8 miliardi. E quale è l’esposizione finanziaria delle banche tedesche nei confronti della piccola isola del Mediterraneo? 5,8 miliardi (fonte Banca dei regolamenti internazionali). Una coincidenza?

I ciprioti che si sono riversati in piazza per protestare credono proprio di no, e dalle notizie che trapelano la cara Merkel avrebbe avuto un ruolo di primo piano nell’azionare tutto questa voglia di salvataggio.

Altri cenni sparsi alle coincidenze che in realtà non lo sono:

  • 1. Lanciarsi nel salvataggio di Cipro a spese dei correntisti in un periodo di festa.
  • 2. Le elezioni in Germania e la Merkel che ha paura di perdere la sua poltrona.
  • 3. In ogni salvataggio di Paese in difficoltà la Germania è sempre in cima alla lista dei creditori.

Molto interessante la politica europea, non trovate?

Qui il grafico del Sole 24 Ore che mostra le cifre e chi paga cosa del salvataggio di Cipro.

OneriSalvataggioCipro

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (2 votes cast)
Cipro: piano di salvataggio e... coincidenze, 5.0 out of 5 based on 2 ratings

Non perderti gli altri articoli:

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.