Come investire denaro nel 2017: ecco un utile guida

| 2 commenti

Nonostante la crisi economica che continua a colpire le famiglie, le imprese e tutti i settori economici, per chi riesce ad accumulare un capitale e a risparmiare anche piccole somme di denaro, può valutare diverse strade e strategie di investimento.

Per chi è fortunato e riesce ad arrivare alla fine del mese con tranquillità e risparmia una somma di denaro, può permettersi il “lusso” di ricercare sul mercato diverse forme di investimento sicure e redditizie.

Per chi ha a disposizione una piccola somma di risparmio, si chiede e necessita di giusti consigli su dove sia meglio puntare per ottenere un rendimento ad hoc sul capitale investito.

Investire una somma di denaro: valutare il profilo di rischio/rendimento

A seconda dell’importo di capitale risparmiato, si può optare per diverse forme e tipologie di investimento: il tutto dipende dall’importo del capitale che si desidera investire, dal tipo di rendimento che si vuole ottenere, dal profilo di rischiosità del progetto di investimento e dal lasso di tempo in cui si cerca e si desidera ottenere un ROI (Return On Investment).

Sicuramente, l’istituto di credito non è assolutamente il luogo più sicuro per investire soldi in questo preciso momento storico ed economico, dati i numerosi “salvataggi-fallimenti” che sono occorsi negli ultimi anni della storia creditizia. Inoltre, è già in atto una patrimoniale sui conti correnti degli italiani da parte delle banche stesse che stanno incrementando i costi di gestione e stanno variando le condizioni economiche e contrattuali dei conti correnti.

E, per non finire, sembra che lo Stato voglia introdurre una patrimoniale sui correnti, una tassa che incida sul capitale risparmiato dagli italiani, in seguito al recepimento della Direttiva europea di “Bail-in”. Ma questa è tutt’altra storia che, comunque, si ripercuote sulle scelte strategiche e decisionali in materia di investimenti personali.

Eppure esistono altre possibilità e forme di investimento sicure e piuttosto redditizie per chi possiede somme ingenti e meno ingenti da far “fruttare”, anche se non esenti da qualche rischio intrinseco. Si sa per chi vuole investire una somma di denaro (di qualsiasi importo) e realizzare un progetto di investimento deve, comunque sia, essere propenso ad assumersi un grado di rischiosità più o meno elevato. A seconda del profilo di rischiosità, si avrà un ROI (Return On Investment) più o meno elevato.

Un consiglio utilissimo quando si decide di realizzare un progetto di investimento è quello di valutare sempre un portafoglio di assets e strumenti finanziari su cui investire: non bisogna mai concentrarsi e focalizzarsi su un determinato asset dato che la volatilità dei mercati e lo scenario macroeconomico e geopolitico, insomma tutte le variabili esogene ed endogene, possono avere un impatto piuttosto determinante sul rendimento. Onde evitare di “bruciare” e “mandare in fumo” tutto il capitale investito, si deve sempre tentare di perseguire una strategia di diversificazione del portafoglio di investimenti.

Investimenti 2017: scelte di portafoglio e diversificazione

Se hai un capitale risparmiato di entità sostanziosa e vuoi investirlo per ottenere un fruttuoso rendimento, puoi valutare le seguenti alternative per il corrente anno 2017.

  1. Mercato immobiliare: anche se nel 2017 il settore real estate continuerà ad essere in crisi e ad essere in affanno, il mercato immobiliare offre un’ampia possibilità di acquistare immobili a prezzi molto bassi per poi rivenderli o affittarli, ricavando in questo modo un guadagno oppure una rendita mensile.
  2. Investimento in Borsa e nel Trading – molti risparmiatori negli ultimi anni hanno rivolto il proprio interesse verso questa alternativa, che consente di guadagnare anche molti soldi, investendo in azioni, obbligazioni, derivati o optando per fare trading con valute, materie prime ed ogni altro asset che permetta di speculare e di guadagnare in pochi secondi.
  3. Aprire una nuova attività imprenditoriale: si tratta di investire denaro avviando un’attività d’impresa può sembrare apparentemente un’idea troppo onerosa da realizzare ed altamente rischiosa, ma farlo con passione e dedizione, può rivelarsi un’idea vincente.

Per chi ha un capitale risparmiato di entità più limitato, può optare per diverse e valide alternative che occorre valutare ad hoc:

  1. Libretto postale, proposto da Poste Italiane in varie soluzioni, esso è uno strumento decisamente sicuro su cui depositare i propri risparmi, anche se il guadagno è molto limitato.
  2. Conto deposito, un’altra forma di investimento molto sicura offerta dalla gran parte degli istituti di credito, specie quelle online, che offre interessi abbastanza vantaggiosi e principalmente per somme vincolate per un certo lasso di tempo. In commercio si possono trovare diverse forme di conti deposito offerti a zero spese, garantendo un ulteriore vantaggio a piccoli e grandi investitori.
  3. I buoni fruttiferi Postali– altro prodotto offerto da Poste Italiane, anch’esso molto sicuro essendo garantiti dallo Stato e non sono soggetti ad alcuna variazione di mercato; gli interessi riconosciuti, presentano una percentuale di tassazione bassa (12,50%).
  4. Pensione integrativa – una soluzione che consente, oltre al versamento dei contributi obbligatori, un accantonamento e versamento di ulteriori contributi per assicurarsi una pensione futura integrativa rispetto a quella obbligatoria. Il lavoratore per assicurarsi una vita da pensionato migliore deve versare ulteriori contributi durante la vita professionale per raggiungere un’integrazione previdenziale.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Come investire denaro nel 2017: ecco un utile guida, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Non perderti gli altri articoli:

2 commenti

  1. Pingback: Contrazione dei consumi: è sempre conveniente investire nella soia?

  2. Pingback: Investire all'estero: il gelato vale una fortuna, non lo sapevate?

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.