Conto deposito 2017: come scegliere il migliore?

| 1 commento

Gestire i propri risparmi in maniera oculata è diventata una prerogativa sempre più sentita da parte dei correntisti e risparmiatori italiani che ricercano nuovi strumenti per “tenere al sicuro” i propri soldi e per fare “fruttare” le somme depositate. Gestire i propri risparmi in maniera oculata è diventata una prerogativa sempre più sentita da parte dei correntisti e risparmiatori italiani che ricercano nuovi strumenti per “tenere al sicuro” i propri soldi e per fare “fruttare” le somme depositate.

Tra i vari strumenti offerti dal mercato creditizio e finanziario, i conti deposito rappresentano uno dei più importanti tool per poter investire i propri risparmi senza correre rischi.

Si tratta di una soluzione estremamente sicura ed efficace che consente di ottenere un piccolo ritorno economico sulle somme che si depositano sul proprio conto corrente, senza dover “rischiare” troppo e subire la volatilità del corso azionario ed obbligazionario e degli andamenti borsistici.

Si tratta di una strategia di investimento più “soft” e da preferirsi rispetto ad altre forme di investimento “alternative” come investire in azioni, bond, strumenti derivati, polizze assicurative, piani di accumulo, etc. Vediamo in questa guida che cosa comporta per il correntista-risparmiatore investire in un conto deposito e quali sono le migliori offerte commerciali disponibili per il 2017.

migliore conto deposito 2017

Conto deposito: perchè prediligerlo?

Quando un correntista decide di mettere “al riparo” i propri risparmi cumulati in una vita di lavoro e sacrifici su un normale conto bancario/postale, non solo non  ottiene nulla ma, al contrario, deve sopportare costi di gestione e di mantenimento del conto corrente bancario/postale stesso (oneri e commissioni).

I conti deposito nascono proprio per sopperire a questa criticità derivante dall’apertura di un conto corrente ordinario e chi dispone di una somma di denaro  può valutare questo strumento di gestione del risparmio per ottenere un piccolo rendimento certo annuo. Infatti, se si vuole ottenere un rendimento, seppur piccolo ma certo, il conto deposito assolve proprio a questa finalità rispetto al semplice strumento di conto corrente ordinario. Il vantaggio più grande per il correntista-risparmiatore che si appresta a valutare le varie proposte commerciali reperibili sul mercato creditizio è quello di conoscere quale sarà il tasso di interesse attivo sul capitale depositato.

Non a caso si può pienamente sostenere che questo strumento sia la soluzione di investimento più efficace e sicura. Per i soggetti risparmiatori è quindi molto importante scegliere il miglior conto deposito che gli permetta di ottenere rendimenti con tutta sicurezza e con tassi di interesse più alti rispetto ai conti correnti ordinari.

La maggior parte dei conti deposito non prevede oneri elevati ma, l’unico aspetto da considerare è che nella maggior parte dei casi, i conti deposito sono vincolati: ciò significa che le somme giacenti sul conto non potranno essere ritirati dal correntista prima che trascorra un vincolo temporale sancito contrattualmente al momento dell’apertura del conto.

Se desideri ottenere un più alto rendimento per i tuoi risparmi cumulati ed investire in modo più “sicuro”, il modo migliore è quello di scegliere il conto più remunerativo e confrontare le diverse offerte commerciali.

Conto Deposito 2017: chi può aprirlo?

Il Conto Deposito è un valido prodotto bancario accessibile a tutti, l’unico requisito è aver raggiunto la maggiore età. Anche i minorenni hanno la possibilità di sottoscrivere un Conto deposito a patto che il genitore o il turor, dia il suo consenso scritto alla sottoscrizione. Durante la fase di sottoscrizione del contratto, è importante:

  • leggere attentamente le condizioni contrattuali, prestando particolare attenzione al foglio informativo e alla normativa sulla trasparenza bancaria e sul trattamento dei propri dati personali;
  • consegnare una copia del documento d’identità e del codice fiscale di ciascun intestatario del conto. Nel caso in cui il conto venga aperto online è necessario provvedere all’identificazione finanziaria.

Migliori offerte Conto Deposito 2017

Valutare le diverse proposte commerciali di Conto Deposito non è semplice, dipende anche dall’importo che si vuole versare e dalla durata del deposito. Ammettiamo, ad esempio, che un risparmiatore abbia accumulato una somma di 10.000 euro, a titolo di capitale risparmiato e voglia reperire un prodotto ad hoc per ottenere un rendimento “piccolo” ma certo, senza correre troppi rischi.

Il lasso temporale può variare da mesi ad anni, nel caso in cui si voglia vincolare la somma per 5 anni, i migliori conti che suggeriamo di valutare sono:

  • Banca IFIS, RENDIMAX TOP – INTERESSI POSTICIPATI Conto deposito – Vincolato, Tasso nominale lordo 0,60%, Deposito libero: capitalizzazione giornaliera con accredito interessi trimestrale. E’ data la possibilità di scegliere tra due opzioni:

1) Capitalizzazione anticipata (gli interessi vengono corrisposti immediatamente)

2) Capitalizzazione posticipata (gli interessi vengono corrisposti trimestralmente).

Opzioni di vincolo: Possibile solo per investimenti superiori o uguali a 1.000 euro.

Liquidazione trimestrale posticipata:

0,80% se si vincola l’investimento per 3 mesi

0,90% se si vincola l’investimento per 6 mesi

1,00% se si vincola l’investimento per 9 mesi

1,30% se si vincola l’investimento per 12 mesi

1,50% se si vincola l’investimento per 18 mesi

1,70% se si vincola l’investimento per 24 mesi

1,80% se si vincola l’investimento per 36 mesi

2,00% se si vincola l’investimento per 48 mesi

2,30% se si vincola l’investimento per 60 mesi.

Il guadagno netto (interessi netti-spese) indicativamente di aggira sugli 850 euro.

  • Altro interessante prodotto da valutare per chi voglia aprire un conto depositando 10.000 euro per 120 mesi è il Conto Green offerto dalla Banca Popolare di Cividale:

Tasso effettivo 1,58%,

Interessi netti euro 888,36 (Liquidazione posticipata) e Spese € 101,26 (Bollo: € 101,26; Altre: € 0,00);

Opzioni di vincolo:

1,20% se si vincola l’investimento per 6 mesi

1,80% se si vincola l’investimento per 12 mesi

1,60% se si vincola l’investimento per 18 mesi

1,40% se si vincola l’investimento per 24 mesi

2,00% se si vincola l’investimento per 36 mesi

2,20% se si vincola l’investimento per 48 mesi

2,40% se si vincola l’investimento per 60 mesi.

Condizioni di svincolo: Decurtazione pari all’1,00% dell’importo del deposito che sarà applicata in misura non superiore all’ammontare degli interessi maturati nel periodo di vincolo.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Conto deposito 2017: come scegliere il migliore?, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Non perderti gli altri articoli:

Un commento

  1. Pingback: Cosa sono i PIR e come investire

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.