Contrazione dei consumi: è sempre conveniente investire nella soia?

| 0 commenti

Secondo quanto riportato da Bloomberg, la nota multinazionale operativa nel settore dei mass media con sede a New York e filiali secondarie in tutto il mondo, le importazioni nazionali di soia potrebbero calare drasticamente nel corso dei prossimi mesi del 2017, dopo aver registrato un record di importazioni nei primissimi mesi dell’anno. Di questa contrazione dei consumi che cosa ci si deve attendere sul fronte degli investimenti e del trading con la soia?

Dati Globali Soia (201718) in Milioni di Tonnellate

Riportiamo i dati globali relativi alla commodity Soia, Fonte dati e previsioni: USDA – FAS Foreign Agricultural Service (WASDE report giugno 2017) – elaborazione CLAL.

  • Stock iniziali 93,21 milioni di tonnellate, +3,4% rispetto al mese di maggio 2017 (dato aggiornato al 30 giugno 2017),
  • Produzione 344,67 milioni di tonnellate, situazione stazionaria rispetto il mese precedente,
  • Impiego interno 344,21 milioni di tonnellate,
  • Stock finale 92,22 milioni di tonnellate

Principali importatori di Soia (Fonte dati e previsioni: USDA)

3 sono i principali paesi che importano il 76% dell’ammontare totale di Soia: Import totale di Soia per 147,61 milioni di tonnellate di soia

Cina 67%

UE-28 10%

Messico 3%

Altri Paesi: 24%

  • Prezzi Soia Maggio 2017: 9.30$/Bushel, 342$ per tonnellata di soia, 315€ per tonnellata di soia,
  • Prezzi Soia Giugno 2017: 9.30$/Bushel, 342$ per tonnellata di soia, 306€ per tonnellata di soia.

Il Dipartimento dell’Agricoltura Usa prevede che le importazioni cinesi possano salire a 93 milioni di tonnellate nel prossimo biennio 2017-18 da 89 milioni di tonnellate registrate nel biennio precedente. Finora, lo stock di importazioni di soia importate sono aumentate vertiginosamente, generando una situazione di eccedenza.

Investire nella Soia: Drivers da considerare

Come per ogni altra Soft Commodity, è possibile diversificare i propri investimenti e fare trading, investendo un capitale finanziario nella soia. Ma per capire realmente se il mercato della commodity soia sia prosperoso, è bene conoscere i diversi drivers che impattano sul mercato della soia.

Il mercato della soia è determinato da quello della carne dato che la produzione di soia è principalmente destinata ad essere mangime per l’alimentazione degli allevamenti animali e dei capi da bestiame. La domanda di carne ne determina i valori.

Altro fattore economico da tenere debitamente conto riguarda la richiesta sempre più crescente di olio di soia, olio vegetale più prodotto al mondo impiegato nell’industria alimentare che in quella dei saponi, detergenti e vernici. Inoltre, l’olio di soia è molto apprezzato per la fabbricazione dei biocarburanti, carburanti organici utilizzati come alternativa al petrolio. Si tratta di carburanti estratti dalle agro-energie sempre più studiata dagli operatori “green” per fare fronte ad una domanda sempre crescente.

Trading soia: contratti a termine ed opzioni

I mercati dove si scambia la soia sono le Borse di commercio nipponiche quali il Tokio Grain Exchange e il Kansai Commodity oltre al mercato del CBOT (Chicago Board of Trade).

Gli strumenti più scambiati sono i contratti a termine e le opzioni. Un contratto a termine è un contratto in cui le parti si impegnano a scambiarsi, ad una scadenza concordata, e ad un prezzo prefissato, un bene (la soia). Lo strumento con cui vengono realizzati i contratti a termine è il forward.

ETF e Future rappresentano il principale metodo d’investimento in materie prime tra cui la soia.

Le opzioni binarie rappresentano lo strumento di trading più popolare del momento, data la sua estrema semplicità di esecuzione. L’utente deve semplicemente pronosticare se il prezzo di un determinato asset (soia) vedrà un rialzo o un ribasso ad una determinata scadenza. Nel caso il pronostico si riveli esatto, il trader otterrà un profitto prefissato (mediamente attorno all’75-80%), mentre se il pronostico si rivelasse errato, lo stesso trader perderà l’investimento iniziale

In questo periodo di crisi economica mondiale si capisce meglio perché è interessante e soprattutto redditizio trattare la soia.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Contrazione dei consumi: è sempre conveniente investire nella soia?, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Non perderti gli altri articoli:

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.