Oro, Non-farm Payrolls potrebbero far uscire dalla lateralità

| 0 commenti

Oro, lateralità e previsioni sul prezzo.

Continua a oscillare intorno ai 1.400 dollari/oncia l’oro sostenuto in questo momento dal forte deprezzamento del biglietto verde. In questo momento il principale driver del metallo prezioso rimane l’aspettativa di un ritiro anticipato del quantitative easing da parte della Federal Reserve dopo i recenti dati macro Usa migliori delle attese.

Sul mercato primario, sembra affievolirsi invece il deflusso di bene fisico degli Etf dopo le cessioni dei primi tre mesi dell’anno.

Dal punto di vista tecnico, il prezzo dell’oro si è mosso nelle ultime due settimane in un canale compreso tra i 1.380-1.423 dollari/oncia. Oggi sono attesi importanti dati sui Non Farm Payrolls che potrebbero portare l’oro ad uscire da questa lateralità. Dati molto deludenti potrebbero spingere il metallo giallo a rompere la parte alta di questo canale e spingersi in direzione dell’obiettivo collocato a 1.440 dollari, ultimo ostacolo prima che si arrivi a 1.480 dollari.

Segnali di pericolo arriverebbero invece con una discesa sotto i 1.380 dollari, preludio per un possibile affondo sino a 1.360 dollari/oncia.

A cura di Vincenzo Longo, Market Strategist IG Markets Italia.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Oro, Non-farm Payrolls potrebbero far uscire dalla lateralità, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Non perderti gli altri articoli:

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.