Quali sono i nuovi finanziamenti europei?

| 1 commento

L’Unione Europa ha da sempre partecipato al finanziamento di molte categorie di soggetti che risiedono in uno degli Stati membri. Uno dei suoi obiettivi principali, in questo settore, è sempre stato quello di fornire risorse ad un prezzo accessibile ad imprenditori, giovani e tanti altri richiedenti.

finanziamenti europei

Essa cerca di mettere in atto una politica economica improntata sull’aiuto delle piccole realtà aziendali, convinta della loro importanza per il rilancio dell’economia e per lo sviluppo generale dell’area europea. Per questo motivo offre periodicamente bandi specifici per diverse finalità, cercando di coprire tutta la gamma dei soggetti richiedenti. Per approfittare dei nuovi finanziamenti basta fare una semplice ricerca online e trovare il portale che interessa. Infatti in base alla qualità del soggetto ci sono sempre molte occasioni differenti, si può essere piccole imprese, organizzazioni non governative, giovani alla ricerca di finanziamenti per Erasmus o formazione superiore e si troverà sempre il portale dedicato alle proprie esigenze.




Anche quest’anno sono stati predisposti fondi necessari allo sviluppo urbano, all’inclusione sociale, alla ricerca ed in maniera molto rilevante anche per l’agricoltura. Questo aspetto è sempre stato considerato fondamentale dall’Unione, in quanto la popolazione mondiale è costantemente in crescita e si è creata la necessità di avere una produzione agricola che riesca a soddisfare la richiesta. Le imprese italiane alla ricerca di fondi europei, possono collegarsi al sito europa.eu e selezionare il loro Paese tra la lista disponibile.

A questo punto si avrà a disposizione uno strumento molto utile e semplice da utilizzare che mostra tutti i criteri di ricerca adottabili. Si può selezionare la cifra di cui si necessita, la tipologia del finanziamento ed anche la categoria dell’impresa alla quale si appartiene. Una volta indicate tutte le caratteristiche richieste, si troverà la lista degli istituti di credito operanti sul territorio, che forniscono la possibilità di accreditare i fondi europei.

Queste nuove modalità di finanziamento sono un’ottima occasione che ogni impresa dovrebbe seriamente prendere in considerazione. Infatti esistono bandi anche a fondo perduto, oppure parzialmente a pagamento, che permettono di ottenere anche ingenti capitali, senza l’obbligo di restituzione. Sopratutto per una piccola impresa agli inizi della sua attività, questa soluzione potrebbe realmente fare la differenza tra il successo ed il fallimento.

24Option Ebook Guida 24Option

Quando si comincia una nuova impresa, si devono sostenere dei costi molto elevati che verranno recuperati solo nel lungo periodo. Se si usufruire dei nuovi finanziamenti europei si ha la certezza di poter disporre di una liquidità immediata e si può anche godere del privilegio di non doverla rimborsare interamente. Questo validissimo strumento è studiato appositamente per ogni tipologia di soggetto richiedente, esistono infatti anche appositi bandi per i giovani, per permettergli di studiare all’estero che sono fondamentali nella formazione di tanto ragazzi europei. La nuova realtà politica ed economica creata dall’Europa, spesso lascia spazio a molte critiche, tuttavia sul fronte dello sviluppo e delle sovvenzioni ha sempre cercato di portare avanti un progetto concreto che possa realmente aiutare le persone.

Anche nel campo della ricerca si possono ottenere grandi aiuti. Infatti l’Unione Europea ha messo a disposizione nel periodo che va dal 2014 al 2020, ben 80 miliardi solo in favore di questo settore, convinta che solo una ricerca professionale e ben strutturata possa garantire lo sviluppo dell’intero continente.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Non perderti gli altri articoli:

Un commento

  1. Pingback: Invitalia: via alle domande di agevolazione per investire nelle aree di crisi industriale

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.