Salone del Risparmio a Milano: via alla kermesse fino al 13 aprile

| 1 commento

Da oggi 11 aprile è partito il tanto atteso appuntamento annuale con il Salone del Risparmio, il quale è considerato il più grande evento del comparto della previdenza e del risparmio e permette ai differenti attori del mercato (SGR, SIM, banche, società di investimento estere, reti di distribuzione, investitori istituzionali e promotori finanziari) di condividere esperienze e nuove idee, stabilire nuove collaborazioni, valorizzare il proprio know-how e aggiornare la propria conoscenza su tematiche normative, fiscali ed operative riguardanti l’industria del risparmio gestito.

La favolosa ed interessantissima kermesse sarà svolta fino al 13 aprile 2017 in Via Gattamelata 5: dalle tangenziali che circondano la città è necessario seguire la segnaletica che indirizza a Fieramilanocity, oppure verso gli ampi parcheggi di interscambio, localizzati in prossimità della linea metropolitana.

Convegno 12 aprile: “Risks and opportunities of regulation from Brussels”

Interessantissimo per tutti gli attori dell’industria del risparmio e per tutti i cultori della materia di finanza e risparmio gestito è il Convegno che si svolgerà domani 12 aprile presso il Salone del Risparmio alle ore 11.45 nella Sala White 1.

Dal recepimento della prima Ucits, avvenuta in Italia nel 1992, la direttiva che regola l’industria europea del risparmio gestito ha visto ben cinque revisioni.

E mentre gli stati si preparano alla Ucits V, già si discute sulla sua sesta revisione. Ma la “Undertakings for Collective Investment in Transferable Securities” – questo è il significato dell’acronimo Ucits – è solo una delle direttive che stanno letteralmente cambiando le regole del gioco del settore dell’asset management e della consulenza finanziaria.

Provvedimenti che si inseriscono in un processo normativo molto più ampio che ha visto il Parlamento Europeo adottare, ad esempio, una serie di misure volte a completare l’Unione Bancaria e il sistema unico di sorveglianza.

Ci troviamo in un contesto di grande fermento normativo, basti pensare ad altre iniziative come: la direttiva AIFMD, che ha regolamentato l’offerta dei cosiddetti FIA; il regolamento ELTIFs, che si prefigge di favorire lo sviluppo e il commercio di fondi a lungo termine; il regime armonizzato per i cosiddetti PEPPs, che darebbe vita ad un mercato unico previdenziale.

Ciò porterà con sé, nei prossimi anni, diversi rischi ma anche molte nuove opportunità.

Convegno 13 aprile: “Fostering pensions in Europe: personal pensions and other initiatives

L’obiettivo dell’incontro è indagare le possibili evoluzioni della previdenza complementare, all’interno di un quadro nazionale ed europeo in continua e rapida evoluzione. Il primo contesto, quello nazionale, sarà delineato grazie all’intervento di apertura del Professor Mario Padula, Presidente della COVIP; l’attenzione si sposterà poi sull’ambito europeo.

Grazie al pregevole contributo di importanti esponenti della Commissione europea e dell’EIOPA, l’Autorità di vigilanza europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali, saranno presentate le proposte e le iniziative che si stanno sviluppando a livello europeo per il rafforzamento e l’armonizzazione dei prodotti pensionistici individuali, nell’ambito del progetto della Capital Markets Union.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Non perderti gli altri articoli:

Un commento

  1. Pingback: Cosa sono i PIR e come investire

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.