Scandalo Lobby in Gran Bretagna

| 0 commenti

Gran Bretagna e le lobby, scoppia lo scandalo.

In Italia è di stretta attualità la proposta di legge sul finanziamento pubblico ai partiti, mentre in Gran Bretagna a far scandalo è il finanziamento privato alla politica, quello portato avanti dai cosiddetti “lobbisti”.
A scoperchiare il vaso di Pandora è stato il Daily Telegraph insieme a Panorama, non il giornale italiano ma la trasmissione di approfondimento politico della BBC.

Due giornalisti si sono finti lobbisti, come nel più classico dei film, ed hanno promesso denari in cambio di pressioni e provvedimenti finalizzati al reintegro delle Isole Fiji nel Commonwealth.

A cadere nel tranello sono stati due politici, il primo è Patrick Mercer che si è intascato un anticipo di 4000 sterline, il secondo ha optato per un sistema di pagamento diverso, basato su 12 mensilità da 2000 sterline l’una, si tratta di un lord del partito unionista nordirlandese, John Dunn Laird.

Il secondo in particolare è alla sua seconda caduta in un tranello di questo genere, visto che tempo fa è stato pizzicato nello stesso modo dal Sunday Times insieme ai laburisti Lord Cunningham e Lord Mackenzie.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Scandalo Lobby in Gran Bretagna, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Non perderti gli altri articoli:

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.