Trump priva la Gsa di vendere prodotti Kaspersky, la società russa si ribella

| 0 commenti

Trump vieta la vendita dei prodotti kaspersky

Trump per una maggiore sicurezza, ha deciso di vietare e di eliminare la vendita dei prodotti che avevano come fornitore l’amministrazione per i servizi generali (conosciuta come Gsa), appartenenti a Kaspersky, nonché la famosissima società russa che si occupa di cyber security.

La stessa Gsa è contenta della scelta di Trump, il quale ha preso tale provvedimento per evitare che la stessa società russa possa utilizzare i suoi prodotti tecnologici con il fine di hackerare ed entrare nel sistema network degli USA.

Gsa accusa Kaspersky per rischio hackeraggio

La società per i servizi generali afferma « la decisione è stata presa dopo un esame e una attenta considerazione. Vogliamo assicurare l’integrità e la sicurezza del sistema governativo e dei suoi network».

In tutto questo, le società governative hanno il diritto di poter utilizzare i prodotti Kaspersky (anche il noto antivirus), purché non vengano acquistati mediante i contratti della Gsa. Ma naturalmente la società russa non ci sta, e vuole controbattere.

La società russa si difende

Come è possibile prevederlo, la società russa si difende da ogni accusa. Anzi, è lei stessa che pensa di esser stata vittima di «un PhD per giornalismo da sauna». Ovvero una situazione che si è verificata in un momento, di grave scontro politico.

Il fondatore della società Kaspersky, ovvero Eugene, crede che la sua azienda sia stata vittima di una lotta geopolitica. Una guerra aperta tra gli Stati Uniti d’America e la Russia. Vedremo come si evolverà la situazione e se Trump deciderà o meno, di cambiare idea o provvedimenti.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Non perderti gli altri articoli:

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.