Veneto Banca e Popolare di Vicenza sborsano 441 milioni di euro

| 0 commenti

Veneto Banca versa 441 milioni di euro ai soci

Il consiglio di amministrazione appartenente a Veneto Banca e Popolare di Vicenza, ha comunicato che dovranno sborsare ai vecchi soci, ben 441 milioni di euro. Tra l’altro nessuna delle due banche ha raggiunto l’obiettivo minimo prefissato, ovvero raggiungere l’80% delle adesioni. Una sconfitta soprattutto per la Veneto Banca il quale non pensava di poter fallire questo traguardo.

Veneto Banca ottiene il 74,5% delle adesioni

54.374 è il numero degli azionisti che hanno preso parte alle adesioni di Veneto Banca, a comunicarlo è proprio quest’ultima, il quale conteggia in totale un 74,5% delle adesioni.  La cifra che la banca dovrà uscira agli azionisti sarà di 248,5 milioni di euro, essa verrà pagata entro cinque giorni lavorativi.

La situazione più conveniente per gli azionisti, è stata annunciata il 7 marzo scorso, denominata “iniziativa welfare“, ovvero, quando il consiglio di amministrazione diede l’ordine sia a Veneto Banca che a Popolare di Vicenza, di depositare almeno 30 milioni di euro per contribuire e aiutare gli azionisti in condizioni disagiate.

Il presidente della Popolare di Vicenza ha espresso la sua felicità ammettendo che “il risultato dell’offerta di transazione ai soci di Banca Popolare di Vicenza è molto soddisfacente“. Da un lato, in una conferenza in cui erano presenti anche i soci di Veneto Banca, è intervenuto Gianni Mion per comunicare che “il consiglio ha ritenuto l’adesione, come primo passo per un recupero dei rapporti con il territorio“.

Dall’altra parte l’ad Fabrizio Viola (per Veneto Banca) “l’obiettivo è non fare macelleria sociale. L’intenzione è usare tutti gli strumenti messi a disposizione anche dal governo per raggiungere l’obiettivo di riduzione dei costi, avendo i minori effetti possibili sulla società. Nessuno gode a mandare sulla strada la gente, ma dobbiamo essere consapevoli che la situazione è molto molto grave“.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Non perderti gli altri articoli:

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.