Wise, startup italiana riceve 6,5 milioni di finanziamento

| 0 commenti

 

Finalmente anche una startup italiana come Wise, riesce ad ottenere un finanziamento di ben 6,5 milioni di euro. L’azienda nata recentemente si occupa di realizzare elettrodi che possono essere impiantati (con apparati tecnologici e innovativi) per la neuro-modulazione.

Wise, startup italiana riceve 6,5 milioni di finanziamento

La startup italiana Wise riesce a partire dal 2013 fino ad oggi è riuscita ad accaparrasi in totale 11 milioni di euro. Nell’ultimo anno a concedere il finanziamento è stata anche la Regione Lombardia il quale è rimasta più che soddisfatta del progetto.

Gli azionisti della startup italiana Wise

Inizialmente a garantire maggior fondo capitale alla startup italiana è stato Principia sgr, ovvero il fondo di venture capital. Successivamente nel documento della società Atlante Ventures, High-TechGründerfonds, F3F e Antares.

Grazie a questi finanziamenti l’azienda può finalmente commercializzare il suo prodotto di punta, ovvero gli elettrodi corticali per monitoraggio intraoperatorio. Infine Wise potrà sviluppare gli elettrodi a piattina che consentiranno una corretta stimolazione del midollo spinale, a sua volta ci sarà la possibilità di impiantarli  per via percutanea.

La tecnologia utilizzata per dar vita al progetto di Wise si chiama Supersonic Cluster Beam Implantation (Scbi). La startup italiana ha sede sia a Milano che a Berlino. In Germania è stata fondata nel 2011 da quattro fisici, tra di essi troviamo il CEO Luca Ravagnan, e dal business angel Agite.

Proprio Ravagnan (CEO di Wise) ha ammesso che “grazie ai nostri progressi nello sviluppo del prodotto e al supporto finanziario dei nostri investitori, ci troviamo a un ottimo punto per portare i nostri prodotti di neuromodulazione sul mercato”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Non perderti gli altri articoli:

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.