Accordo Autogrill e Dufry: nasce nuovo gruppo da 12 miliardi di ricavi

Arriva l'annuncio dell'accordo siglato tra Autogrill e Dufry, insieme per dar vita ad un colosso del settore della ristorazione e vendita al dettaglio per chi viaggia

autogrill dufry

Dopo le numerose indiscrezioni, l’accordo strategico tra Autogrill e Dufry sembrerebbe giunto in dirittura d’arrivo e pronto a far nascere un gruppo da 12 miliardi di euro di ricavi ed un margine operativo lordo da 1,3 miliardi di euro.

Autogrill e Dufry hanno da tempo valutato la possibilità di unirsi per migliorare l’offerta ai viaggiatori ed accrescere ulteriormente un settore che necessita di un’implementazione innovativa di servizi sempre più soddisfacenti.

Secondo quanto dichiarato agli organi di informazione da Alessandro Benetton, presidente della holding di famiglia Edizione S.p.A., l’accordo tra Autogrill e Dufry porterà alla creazione di un solido gruppo a livello globale, leader del settore in molti Paesi del mondo.

Gli obiettivi di Autogrill e Dufry

alessandro benetton presidente onorario autogrill-dufry

Alessandro Benetton diventerà Presidente onorario del nascente gruppo Autogrill-Dufry e non nasconde alla stampa gli obiettivi della cordata italo-svizzera.

Diventare il più grande gruppo al mondo che eroga servizi ai viaggiatori, mantenendo inalterata la politica aziendale di Autogrill che, strategicamente unita a Dufry, potrebbe dar luogo ad una sinergia che spingerà entrambe verso l’innovazione e lo sviluppo ecosostenibile.

L’accordo tra Autogrill e Dufry nasce dalla stessa comunione di intenti e dalla stessa visione aziendale, volte al raggiungimento di obiettivi strategici che possano traghettare il nuovo gruppo verso nuovi orizzonti e migliorare i servizi erogati ai viaggiatori.

Alessandro Benetton ricoprirà la carica di presidente onorario del nuovo gruppo e sarà responsabile delle relazioni con i maggiori azionisti, mentre Juan Carlos Torres e Xavier Rossinyol ricopriranno rispettivamente il ruolo di presidente esecutivo e ceo.

Gianmario Tondato da Ruos diventerà invece presidente esecutivo del gruppo per quanto riguarda il Nord America, Enrico Laghi e Paolo Roverato ricopriranno i ruoli di vicepresidenti di Autogrill-Dufry.

I dettagli dell’accordo Autogrill-Dufry

dufry autogrill dettagli accordo

I dettagli dell’accordo per la nascita del nuovo gruppo che unisce ristorazione e servizi retail ai viaggiatori prevedono di raggiungere il closing attraverso un’offerta pubblica obbligatoria (OPA) da parte di Dufry sulle azioni Autogrill.

Edizione S.p.A, la holding della famiglia Benetton che possiede il 50,3% di Autogrill, otterrà il pacchetto di maggioranza del nascente gruppo Autogrill-Dufry e diventerà il maggiore azionista con una quota che dovrebbe attestarsi tra il 20 e il 25% (in base ai risultati derivanti dall’OPA).

Nello specifico, l’accordo prevede un transfert della quota di Edizione S.p.A. su Autogrill a beneficio di Dufry che corrisponderebbe al 50,3% delle azioni. In cambio, Edizione S.P.A. otterrebbe 30.663.329 azioni Dufry, corrispondenti al 25,248% del capitale sociale.

Terminato il suddetto transfert di quote societarie, Dufry sosterrà l’offerta pubblica obbligatoria delle restanti azioni Autogrill, in modo tale che gli azionisti avranno la possibilità di negoziare azioni Autogrill ed azioni Dufry.

Ovviamente anche le cariche sociali ricoperte rientrano nell’accordo tra Autogrill e Dufry.

Un’operazione di fusione che non passa certamente inosservata, data l’importanza del gruppo globale che si verrebbe a creare, ma non è l’unica azione finanziaria della famiglia Benetton, già reduce dall’accordo con Blackstone, Macquarie, CDP su Atlantia (ex Autostrade per l’Italia).

Luca Conti

Esperto di mercati finanziari e trader indipendente

Esperto di mercati finanziari e trader indipendente. Collabora con Finanza Digitale curando i contenuti dedicati al trading.

Lascia un commento