Celsius dichiara bancarotta senza liquidazione

L'exchange Celsius Network in tribunale per dichiarare bancarotta ex Chapter 11, attivando la procedura di risanamento della società senza liquidare i creditori

celsius network

Si complica la situazione in casa Celsius Network, l’importante exchange di criptovalute britannico che sta attraversando un’allarmante situazione finanziaria che l’ha portata a dichiarare bancarotta.

Secondo la procedura in vigore nelle Stati Uniti, Celsius Network ha facoltà di attivare la procedura denominata ex Chapter 11 che, al contrario dell’ex Chapter 7, consente all’exchange di non procedere alla liquidazione dei creditori.

Una soluzione che prevede un risanamento della società sotto la supervisione di un tribunale che valuta sia i piani proposti dai creditori che quelli proposti dalla società.

Come spesso avviene con le grandi società, si prevede una lunga ed onerosa procedura di risanamento societario che non include quindi la liquidazione degli asset ai detentori creditori e consente a Celsius Network di continuare ad operare.

Pro e contro sulla bancarotta di Celsius Network

pro contro bancarotta celsius network

Data la procedura ex Chapter 11 attivata da Celsius Network, appare chiaro ed evidente che l’exchange di criptovalute non possiede più la forza economica per far fronte all’eventuale pagamento dei creditori e restituire gli investimenti effettuati.

Non essendoci la liquidità necessaria per garantire la restituzione delle somme investite dai creditori, attivare la procedura di risanamento sotto la supervisione del tribunale sembra essere l’unica strada percorribile e gli utenti non potranno fare altro che sperare in una ripresa societaria di Celsius Network.

Una soluzione intrapresa che sembra apparire allarmante ma che in realtà potrebbe non essere del tutto negativa, in quanto un’immissione di un’importante quantità di asset sul mercato avrebbe comportato conseguenze significative sull’andamento del prezzo degli asset stessi.

Di contro, seppur sotto procedura di risanamento guidata da un tribunale, Celsius Network che vantava un giro d’affari da 12 miliardi di dollari in criptovalute, potrebbe non essere più appetibile e perdere un vasto numero di utenti che non intendono più affidarsi all’exchange.

Del resto, data la situazione complicata, chi mai potrà affidare i suoi risparmi a Celsius Network? Sembrerebbe molto più sensato prevedere che numerosi investitori dirotteranno i loro investimenti in altri exchange di criptovalute.

Come investire in criptovalute

come investire in criptovalute

Non è ancora del tutto chiara la situazione finanziaria di Celsius Network e le fonti che trattano l’argomento parlano di un ammanco economico che varia da 2 miliardi a 6 miliardi di dollari.

Non si hanno neppure certezze su ciò che potrebbe essere il futuro di Celsius Network, considerando che l’attuale procedura di bancarotta è in primis deleteria all’immagine della società stessa.

La fiducia degli stessi investitori su Celsius Network potrebbe molto probabilmente venir meno e la strada del risanamento potrebbe non sortire gli effetti sperati.

A rischio anche la liquidazione dei creditori che otterrebbero indietro i loro investimenti finanziari solo ed esclusivamente quando e se Celsius Network riuscirà a risolvere la grave situazione economica su cui è incappata.

Sembrerebbe mollto più sensato prevedere un vasto numero di utenti dirottare i loro capitali su altre piattaforme di investimento in criptovalute che non presentino problemi finanziari.

Vuoi investire in criptovalute? Leggi la nostra guida dedicata

Gianluca Conte

Esperto di finanza digitale e lavoro.

Una lunga esperienza come consulente d'azienda, business analyst e formatore. Collaboro con FinanzaDigitale portando contenuti di vario genere.

Lascia un commento