Cina allenta le restrizioni: pronto un rally sul mercato azionario?

Dopo le proteste contro i lockdown serrati imposti dal Governo cinese per contenere i contagi e l'allentamento delle restrizioni anti Covid-19, i mercati azionari potrebbero registrare interessanti rally sui quali poter investire

cina

Dopo 3 anni di restrizioni serrate per contenere i contagi da Covid-19, la Cina si appresta ad allentare la presa ed è pronta ad introdurre misure meno stringenti che potrebbero dare vigore al mercato azionario.

Il Governo cinese si prepara ad introdurre l’isolamento domiciliare per i pazienti a basso rischio, garantendo la ripresa a regime delle attività produttive ed un conseguente rilancio economico del Paese.

Una ripresa economica in Cina potrebbe donare vigore anche ai mercati internazionali e gli analisti stimano un possibile trend rialzista su cui gli investitori stanno ponendo massima attenzione per non perdere l’occasione di cavalcare il rally.

Economia cinese in sofferenza

xi jinping
Presidente cinese Xi Jinping

La politica “Zero Covid” adottata dal Governo cinese e considerata troppo restrittiva secondo la maggior parte degli esperti ha comportato significative ripercussioni sull’economia del Paese.

Nello specifico, il settore manifatturiero ha sofferto per lunghi mesi il calo dell’offerta e della domanda dovuta all’incremento dei contagi da Covid-19 e dai continui lockdown imposti dal Governo cinese.

Una panoramica più ampia mostra una produzione contratta, la domanda in calo, il settore logistico in sofferenza ed investimenti aziendali cautamente congelati.

In attesa di capire come si evolverà l’economia cinese, soprattutto in base alle nuove disposizione del Governo, il tasso occupazionale ha toccato i minimi di inizio pandemia a causa dell’atteggiamento molto prudente adottato dalle aziende.

Solo una decisione del Governo guidato dal Presidente cinese Xi Jinping sull’allentamento delle restrizioni anti Covid-19 potrà riportare l’economia alla normalità e da quanto emerge dagli organi di informazione la decisione sulle riaperture sembra ormai in fase di adozione.

Anche la Cina verso il ritorno alla normalità

Anche la Cina verso il ritorno alla normalità

Le grandi città come Guangzhou, Chongqing, Zhengzhou e Pechino che ospitano importanti sedi produttive delle aziende di tutto il mondo si apprestano a ritornare a regime dopo 3 anni di politica “Zero Covid” del Governo cinese.

Contrariamente alle misure adottate in Occidente, la Cina ha attuato pesanti restrizioni per arrestare l’aumento dei contagi da Coronavirus, senza mai allentare la presa fino ad oggi, al punto di attuare sistemi di isolamento domiciliare mediante dispositivi tecnologici sulla porta di casa, in grado di avvisare alle autorità di vigilanza eventuali aperture non autorizzate.

3 lunghi anni che hanno compromesso lo stato di salute economico del Paese, ma anche spinto il popolo a proteste di massa che non si verificavano dal lontano 1989 in Piazza Tienanmen.

Ecco che il Governo cinese rappresentato dalla vice premier con delega alla sanità Sun Chunlan ha incontrato la Commissione sanitaria nazionale per stabilire con gli esperti in materia le azioni da adottare per garantire un ritorno alla normalità in totale sicurezza.

Conviene investire in Cina?

Conviene investire in Cina?

Se le nuove disposizioni governative cinesi dovessero allentare le restrizioni anti Covid-19, l’attività produttiva ripartirebbe e con essa l’economia del Paese.

Un fattore da non trascurare sono le sedi produttive delle multinazionali presenti in Cina (come Apple che rischia ritardi sugli iPhone 14) che hanno subito un significativo calo della produzione e ritardi sulle consegne, con conseguenti ripercussioni sulle entrare aziendali.

La riapertura potrebbe quindi condizionare positivamente anche i mercati azionari internazionali che potrebbero quindi registrare interessanti trend rialzisti per i quali potrebbe risultare economicamente vantaggioso investire in Cina.

Da zero a investitore: impara a operare in borsa

Leggi le nostre migliori guide e impara a investire sulle principali borse mondiali, da casa e in autonomia.

Jacopo Marini

Trader, opinionista ed esperto di mercati azionari e criptovalute. Uno dei primi investitori in Italia a credere in Bitcoin e diventarne un profondo conoscitore. Collabora con FinanzaDigitale dal 2014.

Lascia un commento

Altri Articoli Su Finanza Digitale