Comprare azioni prima del dividendo o dopo? Strategie ed esempi pratici

La strategia del dividendo può essere un valido sistema di investimento oggi? Scopri se può essere vantaggioso comprare azioni pima o dopo la distribuzione degli utili.

Comprare azioni prima del dividendo o dopo?

Comprare azioni con dividendo non sempre è considerato da molti trader come un valido investimento nel medio e lungo termine. Infatti, se da un lato otterrai un rendimento passivo con il semplice possesso delle azioni, dall’altro questa strategia non sempre può portare a un guadagno economico.

Nel momento in cui vengono staccati i dividendi, infatti, la quotazione di un asset scende. Inoltre, la plusvalenza ottenuta dovrà essere inserita all’interno della dichiarazione dei redditi e sarà tassata. Tuttavia, investire nelle azioni con dividendi alti è una strategia che attira molti trader che si dedicano all’operatività a breve termine.

Per valutare se convenga comprare azioni prima del dividendo o dopo, conoscere come funziona la distribuzione dei dividendi e le date diventa essenziale. In questa guida abbiamo analizzato le diverse strategie di trading, con esempi pratici e con il calendario aggiornato dei principali titoli della Borsa Italiana e di quelle estere.

Piattaforme partner per comprare azioni

1

Fineco Bank

Banca
fineco
  • Banca trading n. 1
  • Reg. amministrato
  • Azioni, fondi, ETF
2

eToro

Broker
Logo eToro
  • 17 borse mondiali
  • 0% commissioni
  • Copy Trading
3

DEGIRO

Broker
Logo DEGIRO broker
  • 50 borse mondiali
  • Commissioni basse
  • ETF, azioni, ecc.

Cos’è il dividendo

Cos'è il dividendo delle azioni

Il termine dividendo fa riferimento alla consuetudine di una società di distribuire una parte degli utili tra gli azionisti, sotto forma di altre azioni, di contanti oppure di altri beni.

Ogni anno saranno in pratica calcolati i costi sostenuti e il fatturato con i ricavi dovuti all’attività svolta. Semplificando:

  • ricavi – costi = utili

A questo punto l’assemblea dei soci potrà stabilire come utilizzare le plusvalenze societarie ottenute. Quasi sempre una parte viene impiegata per nuove forme di investimenti, un’altra per il buy-back, ovvero l’acquisto di azioni da parte della società, strategia finalizzata a stabilizzare il prezzo. La restante quota di utili sarà distribuita agli azionisti, diventando dividendo.

Leggi anche la nostra guida sulle migliori azioni con dividendi più alti 2023

Come funziona il dividendo

Come funziona il dividendo

La consegna dei dividendi ai soci prende il nome di distribuzione.

Questa operazione si svolge in diverse fasi:

  • annuncio dello stacco del dividendo;
  • data in cui viene rilasciato il dividendo;
  • effettivo pagamento.

In pratica, la società annuncerà una data in cui il dividendo sarà rilasciato. Entro una tempistica che può variare dai 3 giorni a un massimo di 7-15 giorni, otterrai sul tuo conto l’importo equivalente al dividendo, se questo viene distribuito sotto forma di denaro, oppure l’equivalente di un tot numero di azioni corrispondente al valore del dividendo stesso, se si prevede l’utilizzo di titoli.

Prendiamo il caso delle azioni Leonardo. L’annuncio del dividendo è avvenuto a gennaio 2022 con una data di stacco fissata per il 20/06/2022. Il pagamento pari a 0,14€ è stato eseguito il 22/06/2022.

Il giorno della distribuzione degli utili, la quotazione del valore del titolo sarà rettificata in negativo in base al valore del dividendo staccato. Ovviamente nel corso della giornata l’andamento potrà variare con un trend in positivo o in negativo. Un qualcosa che potrai valutare da un’attenta analisi tecnica e dai risultati ottenuti attraverso gli strumenti di trading in tuo possesso.

Per ottenere il dividendo è necessario possedere l’azione al momento dell’apertura della borsa. In gergo, il giorno prima dello stacco dei dividendi si parlerà di azioni negoziate con dividendo, mentre quello successivo si definisce giornata ex dividendo.

Il pagamento avviene nell’arco di 24 ore, quindi già all’apertura potrai valutare di vendere le tue azioni, dato che riceverai comunque il relativo utile. Invece, se acquisti i titoli il giorno stesso della distribuzione o in quello successivo non otterrai il dividendo.

Ti potrebbe interessare la nostra guida su come investire in borsa oggi

Comprare azioni primo o dopo il dividendo?

Comprare azioni prima o dopo gli utili

Per rispondere a questa domanda devi valutare alcuni aspetti e in particolare quello che viene definito effetto dividendo. Questo termine identifica il comportamento della quotazione di un asset il giorno in cui saranno staccati gli utili.

In questa data il valore del titolo, inevitabilmente, subirà una variazione in negativo. Infatti, alla sua quotazione si dovrà sottrarre il valore del dividendo staccato. Prendiamo l’esempio delle azioni UniCredit.

Gli utili sono stati staccati il 19 aprile 2022 con un valore pari a 0,12€ per azione e pagati il 21 aprile 2023. Il titolo aveva chiuso il giorno precedente a 9,34€, aprendo a 9,15€ in quello della distribuzione dei dividendi.

Ovviamente la perdita di valore non è permanente, dato che durante l’andamento giornaliero del mercato e in quelli successivi sono diversi i fattori che possono portare a un trend in crescita oppure a una fase di contrazione dell’asset.

Quindi, applicare una strategia di dividendi con un acquisto il giorno prima determinerà che, in quello seguente, se da un lato subirai una perdita iniziale, dall’altro otterrai l’equivalente del dividendo. Quindi andrai in pari. Tuttavia, devi considerare anche un altro aspetto: la tassazione.

Dividendi e aspetti fiscali

I dividendi vengono considerati dallo Stato italiano come redditi di natura finanziaria. In quanto plusvalenza, dovrai inserirli nella dichiarazione dei redditi e su di essi si applicherà una percentuale pari al 26%.

Ti potrebbe interessare la nostra guida su tasse e trading online

Prendiamo il caso del dividendo delle azioni JP Morgan staccate il 31/10/2022 e pari a 1€. L’importo che otterrai non è equivalente, ma dovrai applicare questa formula:

  • dividendo – 26% = importo ricevuto

Nel caso in esame dovrai sottrare a 1€ il valore di 0,26€. Quindi il tuo dividendo corrisponderà a un importo di 0,74€. Come noti, comprare il giorno prima per rivendere il giorno dopo, non ti porterà a ottenere un guadagno importante.

Tuttavia, un discorso diverso è se vuoi puntare su un portafoglio a lungo termine e sui rendimentI costantI. In questo caso, otterrai un reddito passivo che potrai utilizzare come forma di liquidità, come nuovo investimento, oppure per compensare eventuali perdite.

Leggi anche la nostra guida sulle migliori azioni 2023

Conviene vendere le azioni prima del dividendo o dopo?

Vendere azioni prima del dividendo

Vediamo la situazione inversa, ovvero se conviene vendere le azioni con dividendo prima dello stacco o lo stesso giorno. Anche in questo caso, vi sono una serie di pro e di contro.

Infatti, di sicuro potrai chiudere la tua posizione il giorno prima con un prezzo più alto rispetto a quello che otterrai il giorno successivo. Tuttavia, non otterrai gli utili per azione. La conclusione è che sarai in pari, anche perché non dovrai pagare tasse.

Un discorso diverso è se già hai un portafoglio in perdita. In questa evenienza chiudere una posizione può essere utile al fine di evitare una riduzione ulteriore del valore del tuo asset. Ovviamente, ciò non vale se hai deciso di operare con una strategia a lungo termine.

In questa circostanza non converrà vendere le azioni del tuo portafoglio con dividendi, dato che otterrai:

  1. un utile annuale;
  2. una probabile crescita del valore delle azioni nel lungo termine.

Quando vengono accreditati i dividendi

AzioneData di staccoData di pagamentoImporto
A2A23/05/202225/05/20220,09€
Azimut Holding23/05/202225/05/20221,3€
Banca Mediolanum21/11/202223/11/20220,24€
ENEL18/07/202220/07/20220,38€
ENI21/09/202223/09/20220,88€
Fineco Bank23/05/202225/05/20220,53€
Ferrari19/04/20226/05/20221,32€
Intesa Sanpaolo21/11/202223/11/20220,251€
Leonardo20/06/202222/06/20220,14€
Stellantis27/04/202229/04/20221,04€
Poste Italiane21/06/202222/06/20220,405€
UniCredit21/04/202223/04/20220,538€

L’accredito dei dividendi deve rispettare delle regole precise. In particolare, nel caso della Borsa di Milano, dovrà avvenire entro tre giorni dalla data di stacco. Invece, per le società americane e quelle di altre borse estere, i tempi possono arrivare anche a oltre una settimana.

In alcuni casi il pagamento avverrà in un’unica soluzione, mentre in altri si prevede un dilazionamento del dividendo dalle due alle quattro rate. Un esempio sono gli utili di ENI pagati a settembre 2022, novembre 2022 e con il saldo che avverrà a marzo e a maggio 2023.

Definire un calendario di pagamento dei dividendi non è un’operazione semplice. Infatti, ogni società ha la facoltà di valutare se distribuirli oppure no. Inoltre, in alcuni casi vi possono essere delle passività nel bilancio, con la conseguenza di non prevedere la distribuzione dei dividendi.

Un esempio è quello della banca Monte dei Paschi di Siena che, dopo la sospensione per il Covid-19, ha visto anche per il 2022 la mancata distribuzione per la passività in bilancio. In altri casi è la politica della società a stabilire di non distribuire i dividendi. È il caso delle azioni Nexi, dove gli utili vengono tutti rinvestiti in nuove tecnologie, al fine di rendere la società sempre più competitiva.

Tuttavia, come noti dalla nostra tabella, quasi tutti questi dividendi vengono pagati tra aprile e agosto: per questo si parla allora di stagione dei dividendi.

Calendario dividendi azioni estere

AzioneData di staccoData di pagamentoImporto
Apple7/11/202210/11/20220,92$
MicrosoftSaldo 8/09/2210/09/20222,48$
Jp Morgan28/10/202230/10/20221$
Saint Gobain04/06/202206/06/20221,991€
IntelSaldo 29/11/202201/12/20221,46$
Ferrovial19/11/2022 (saldo)21/11/20220,56€
Iberdrola29/07/202207/08/20220,449€

La presenza dei dividendi può essere considerata, in alcuni casi, come una sorta di strategia aziendale. Infatti, offrire una distribuzione degli utili può portare un investitore a:

  • mantenere nel portafoglio le azioni;
  • acquistarne di nuove;
  • partecipare in modo attivo agli aumenti di capitale.

Quelli indicati sono tutti sistemi che fidelizzano un trader a una società, permettendo di stabilizzare il prezzo, limitando le vendite allo scoperto e dimostrando solidità aziendale.

Perché investire sulle azioni con dividendo

Perché investire sui dividendi

Conviene comprare azioni che prevedono dividendi? Dipende dall’importo con cui operi sui mercati, il rischio e dalla tipologia di strategia di trading. Infatti, se vuoi investire 10.000€, potrebbe essere vantaggioso valutare di utilizzare una percentuale di questa somma comprando azioni con rendimenti alti.

Avrai così un ritorno economico collegato alla distribuzione degli utili e all’eventuale crescita delle azioni. Inoltre, il rischio di investimento è basso, dato che, grazie ai dividendi, potrai compensare eventuali perdite.

Tuttavia, ti consigliamo sempre di scegliere una delle migliori piattaforme di trading che prevedono ordini condizionati, come il broker eToro. Potrai così impostare uno stop loss in caso di perdita eccesiva, oltre ad accedere a un’interfaccia che prevede una tecnologia di trading automatico: il Copy Trading.

Ovviamente, se vuoi incrementare il rischio e la rendita puoi valutare di investire a breve termine sulle azioni con dividendo, comprandole prima della distribuzione degli utili e vendendole nello stesso giorno dello stacco dei dividendi o subito dopo.

In questo caso, dovrai operare con una strategia di scalping o intraday, due sistemi che richiedono comunque una certa esperienza e una conoscenza profonda dell’analisi tecnica e del mercato.

In ogni caso, investire nelle azioni con dividendi può essere una valida opportunità se vuoi optare per una strategia a lungo termine equilibrando il tuo portafoglio con azioni a rendimento alto, beni rifugio e una serie di asset più volatili, come le criptovalute emergenti e i titoli hi-tech.

Leggi anche la nostra analisi sulle criptovalute che esploderanno nel 2023

Comparare azioni prima o dopo il dividendo? Domande frequenti

Quando bisogna possedere le azioni per ricevere il dividendo?

Per ottenere il dividendo delle azioni dovrai possedere un titolo all’apertura della giornata in cui verranno distribuiti gli utili.

Cosa succede alle azioni quando staccano i dividendi?

Quando vengono staccati i dividendi il prezzo delle azioni apre sempre con una quotazione più bassa, rispetto al giorno precedente, dato che verrà sottratto il valore dei dividendi.

Conviene investire in azioni con i dividendi?

Investire nelle azioni con dividendi può essere una valida strategia a lungo termine, mentre può non essere vantaggioso dal punto di vista dell’operatività intraday. Per saperne di più, leggi la nostra analisi.

eToro è una piattaforma multi-asset. Il valore degli investimenti può andare in alto e in basso. Il tuo capitale è a rischio. La piattaforma, offre sia l’investimento in azioni e criptovalute, sia il trading di CFD.
Si prega di notare che i CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

La performance passata non è un’indicazione dei risultati futuri. La storia di trading presentata è inferiore a 5 anni completi e potrebbe non essere sufficiente come base per la decisione di investimento. Il Copy Trading non costituisce una consulenza sugli investimenti. Il valore dei vostri investimenti può salire o scendere. Il vostro capitale è a rischio.

Gli investimenti in criptoasset sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi UE. Nessuna protezione per i consumatori. Possono essere applicate imposte sui profitti.
eToro USA LLC non offre CFD e non rilascia alcuna dichiarazione e non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l’accuratezza o la completezza del contenuto di questa pubblicazione, che è stata preparata dal nostro partner utilizzando informazioni pubbliche non specifiche di eToro.

Questa comunicazione ha uno scopo puramente informativo ed educativo e non deve essere considerata come una consulenza sugli investimenti, una raccomandazione personale o un'offerta o una sollecitazione all'acquisto o alla vendita di strumenti finanziari. Questo materiale è stato preparato senza tenere conto degli obiettivi di investimento o della situazione finanziaria di un particolare destinatario e non è stato preparato in conformità con i requisiti legali e normativi per promuovere la ricerca indipendente. Qualsiasi riferimento alla performance passata o futura di uno strumento finanziario, di un indice o di un prodotto di investimento confezionato non è, e non deve essere considerato, un indicatore affidabile di risultati futuri. eToro non rilascia alcuna dichiarazione e non si assume alcuna responsabilità in merito al'accuratezza o alla completezza del contenuto di questa pubblicazione

Da zero a investitore: impara a operare in borsa

Leggi le nostre migliori guide e impara a investire sulle principali borse mondiali, da casa e in autonomia.

Achille Bellelli

Imprenditore tech e investitore indipendente, esperto in criptovalute e strumenti di trading speculativo. Scrive per FinanzaDigitale e altri magazine economici.

Lascia un commento

Potrebbero interessarti anche: