Tasso Interbancario: Che cos’è il Tasso Interbancario

Tasso interbancario: che cos'è e come funziona

Il tasso interbancario è un tasso di interesse che le banche utilizzano quando si prestano fondi tra loro. Questo tasso è un indicatore chiave per determinare i tassi di interesse globali e viene utilizzato come riferimento per una varietà di prodotti finanziari, tra cui prestiti, mutui e derivati.

Funzione del Tasso Interbancario

Il tasso interbancario serve a bilanciare i fondi tra le banche. Se una banca ha un surplus di fondi, può prestarli a un’altra banca che ha bisogno di liquidità. Il tasso interbancario è il tasso di interesse applicato a questi prestiti.

Questo tasso è determinato dal mercato e può variare in base a fattori come l’offerta e la domanda di fondi, la stabilità economica e le politiche monetarie.

Calcolo del Tasso Interbancario

Il tasso interbancario viene calcolato in base a una media ponderata dei tassi di interesse applicati alle transazioni interbancarie. Questo calcolo viene effettuato da organizzazioni indipendenti in diversi paesi. Ad esempio, nel Regno Unito, il tasso interbancario è noto come LIBOR (London Interbank Offered Rate), mentre negli Stati Uniti è noto come FED Funds Rate.

Impatto del Tasso Interbancario

Il tasso interbancario ha un impatto significativo sull’economia globale. Un aumento del tasso interbancario può portare a un aumento dei tassi di interesse per i prestiti e i mutui, rendendo più costoso per le imprese e i consumatori prendere in prestito denaro.

Al contrario, una diminuzione del tasso interbancario può stimolare l’economia, rendendo più conveniente prendere in prestito denaro.