Investire in Bitcoin o in azioni: la guida

Investire nella criptovaluta più in voga del momento, il Bitcoin o in azioni? Quale migliore strategia di investimento? Scopriamolo in questa guida.

Investire in Bitcoin conviene davvero?

Per chi è alla ricerca di una valida opportunità di reperire il “giusto” investimento è bene capire quali siano i vantaggi e i rischi delle diverse strategie che possono essere messe in atto per ottenere ottimi rendimenti e interessanti ritorni economici.

Per i soggetti risparmiatori e per gli investitori ci sono diverse strade e possibilità reperibili sul mercato che permettono di diversificare il portafoglio investimenti.

Si tratta di ottimizzare il rapporto rischio/rendimento di ogni progetto di investimento onde evitare perdite di capitale. Ovviamente, però, si sa che non si può non rischiare e occorre fare le dovute scelte strategiche.

La questione e la sfida del momento per gli investitori è tutta contesa tra Bitcoin e titoli azionari. La criptovaluta più in voga del momento che da lunedì è acquistabile con Futures, macina record su record e affascina i trader.

Dopo aver “sfondato” i 19.000 dollari, il Bitcoin oggi (13 dicembre 2017) è sceso a quotazione 16.039,70$, attirando ancor di più l’attenzione di tutto il mondo mediatico.

Il Bitcoin ha conosciuto una crescita esponenziale senza precedenti, ma non è tutto oro quello che luccica. Numerose sono state le preoccupazioni espresse nei giorni scorsi dalle Banche per il pericolo di una “Bolla speculativa”.

Secondo Paul Donovan, il “Bitcoin è una “bolla speculativa” e la corsa si potrebbe rivelare «distruttiva» […] «Le bolle attraggono un gran numero di persone, prendono i loro soldi e li trasferiscono a pochi Questo è molto distruttivo nel lungo termine. E penso sia uno dei problemi che abbiamo» con Bitcoin”, ha messo in evidenza lo stesso capo economista del Wealth Management di Ubs.

LEGGI TUTTO
Bitcoin cresce, entro il 2030 potrebbe valere mezzo milione di dollari

Anche il premio Nobel per l’economia Joseph Stiglitz in un’intervista a Bloomberg Tv si esprime in maniera piuttosto scettica: “La probabilità che la corsa di Bitcoin finisca in lacrime è alta […] È proprio perché non ha trasparenza, che il Bitcoin come mezzo di pagamento è richiesto. Lo è da persone che lo usano principalmente per attività illecite”.

Anche le stesse autorità americane mettono in guardia gli investitori, i quali dovrebbero essere consapevoli dell’alto livello di volatilità e di rischio del Bitcoin, dato che non è regolato e le autorità hanno poteri limitati per intervenire.

Il Responsabile della SEC Jay Clayton ha sottolineato che “La Sec guarda con attenzione a come le transazioni sul dollaro, l’euro e lo yen hanno effetto sui mercati, abbiamo la stessa attenzione e le stesse responsabilità sulla criptovaluta”.

Investire in azioni? Su quali puntare?

Sebbene il fascino delle criptovalute e, in particolare, del Bitcoin ci sono almeno 5 titoli azionari che hanno consentito agli investitori di guadagnare molto di più che puntare al Bitcoin.

Ci sono almeno 5 azioni che hanno guadagnato più del BTC da inizio anno e quali sono?

Svetta nella classica delle Top List Opimus, società ungherese che si occupa di gestione aziendale orientata allo sviluppo sostenibile, la sua performance è stata strepitosa con +1.775% da inizio 2017.

Segue il titolo azionario della start-up canadese Glance Technologies che ha guadagnato +1.396% da inizio anno.

China Investment Fund, dal 1° gennaio 2017 ad oggi, il titolo ha guadagnato il 1.332%, segue al quarto posto Indiabulls Ventures con +1.228% e, infine, la nipponica I.K Co Ltd che ha guadagnato +1.131%.

LEGGI TUTTO
Dash: Cos'è e Come acquistare la criptovaluta. Valore attuale e Previsioni

La rischiosità e l’estrema volatilità che caratterizza il mercato delle criptovalute e dei titoli azionari deve mantenere in guardia i piccoli investitori e risparmiatori che rischiano di perdere tutto. Occorre sempre diversificare il portafoglio investimenti prediligendo anche titoli obbligazionari, derivati, Certificates, CFD, Option, polizze assicurative etc.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *