Ipo Porsche a Francoforte: la casa automobilistica sarà quotata in Borsa

Annunciata l'offerta pubblica iniziale per l'ingresso di Porche sul mercato borsistico di Francoforte tra la fine del mese di settembre e l'inizio del mese di ottobre

ipo porche

Nonostante la forte instabilità dei mercati dovuta alle conseguenze del conflitto in atto tra Russia ed Ucraina, oltre all’inflazione galoppante che ha raggiunto in Europa l’8,9% su base annua, Volkswagen (XETRA: VOW3) ha approvato l’Ipo di Porche.

Il Consiglio di Amministrazione di Volkswagen ha infatti dato il via libera per la quotazione in Borsa di Porche che si appresta a diventare una delle più grandi offerte pubbliche iniziali.

Entro la fine dell’anno quindi l’azienda di auto sportive Porche AG, controllata dal Gruppo tedesco Volkswagen, sarà quotata nella Borsa di Francoforte e potrebbe entrare a far parte dell’importante Indice DAX40, termometro economico europeo.

Dopo l’annuncio, il Gruppo Volkswagen che in Borsa stava attraversando un trend ribassista, ha registrato un rialzo di oltre tre punti, portandosi a +3,11% con un valore di 147,96 euro per azione, mentre il DAX40 non è andato oltre il +0,1%.


I dettagli dell’Ipo di Porche

I dettagli dell'Ipo di Porche

Secondo gli esperti analisti, l’offerta pubblica iniziale di Porche potrebbe raggiungere il valore di 85 miliardi di euro, collocandosi tra le migliori Ipo su cui investire nel 2022.

L’entrata in Borsa di Porche potrebbe favorire l’azienda madre Volkswagen che otterrebbe la liquidità necessaria per affrontare la difficile crisi economica che ha colpito il mondo intero.

L’Ipo di Porche ed il suo ingresso nel mercato potrebbero soprattutto favorire la transizione verso l’elettrico di Volkswagen, dando quella spinta affinché il colosso automobilistico tedesco possa puntare forte alla realizzazione di veicoli elettrici ed essere competitivo anche su quel segmento di mercato.

L’Ipo d Porche avverrà in Germania, Austria, Francia, Italia, Spagna e Svizzera e la sua quotazione sarà suddivisa al 50% tra azioni ordinarie ed azioni privilegiate senza diritto di voto.

Tra la fine di settembre e gli inizi di ottobre Porche sarà quotata alla Borsa di Francoforte dove saranno offerte il 25% delle azioni privilegiate ad investitori privati mediante Ipo, quota che rappresenta il 12,5% del capitale complessivo.

La famiglia Porche acquisterà il 25% delle azioni tramite il fondo di proprietà Porsche Automobil Holding SE che consentirà di ottenere anche il diritto di voto.

Volkwagen ha annunciato e diffuso agli organi di informazione che Qatar Investment Authority, detentrice del 15% di Volkswagen intende acquistare il 4,99% delle azioni privilegiate di Porsche, mentre una buona fetta dell’Ipo di Porche potrebbe essere distribuita come dividendo agli azionisti, in caso di successo.

Come investire pre Ipo sulle azioni Porche

Come investire pre Ipo sulle azioni Porche

Non mancano preoccupazione all’interno del gruppo automobilistico, dettate prevalentemente dalla cacciata dell’Ad Herbert Diess che ha traghettato Volkswagen fuori dallo scandalo sulle emissioni diesel, mentre il doppio incarico del neo Ad Oliver Blume è sotto la lente di ingrandimento per eventuali conflitti di interesse.

Nonostante le critiche, gli investitori sembrano particolarmente interessati a puntare sull’Ipo di Porche che potrebbe anche registrare un grande e successo e permettere ai trader di ottenere interessanti margini di guadagno.

Se così fosse e l’alta volatilità non dovesse giocare brutti scherzi, su Freedom24 si può già investire pre ipo sul titolo e puntare sull’ingresso nel mercato di una delle più importanti case automobilistiche.

Jacopo Marini

Trader, opinionista ed esperto di mercati azionari e criptovalute. Uno dei primi investitori in Italia a credere in Bitcoin e diventarne un profondo conoscitore. Collabora con FinanzaDigitale dal 2014.

Lascia un commento