Voucher Digitalizzazione PMI italiane 2018: Proroga Presentazione Istanze, come fare?

MISE in data 9 febbraio 2018 ha pubblicato sul sito ufficiale il Comunicato Stampa avente ad oggetto l’ufficializzazione della Proroga relativa alla presentazione delle Domande per richiedere il Voucher Digitalizzazione PMI italiane 2018.

Nonostante fosse proprio il 9 febbraio il termine ultimo per procedere con la presentazione delle istanze, per il picco di accessi alla piattaforma informatica e per le difficoltà che sono state riscontrate da una parte degli utenti sul completamento e l’invio delle domande di accesso alle agevolazioni, è stata prorogata la presentazione delle Domande Voucher Digitalizzazione PMI italiane 2018.

MISE fa notare che in data 9 febbraio 2018 la piattaforma aveva acquisito regolarmente ben oltre 12.000 domande che si vanno ad addizionare alle oltre 70.000 inviate dal 30 gennaio all’8 febbraio 2018.

Al fine ultimo di consentire alle PMI italiane di procedere al completamento ed invio delle Domande per richiedere agevolazione Bonus Digitalizzazione 2018, il nuovo termine finale di presentazione è posticipato alle ore 17.00 del 12 febbraio 2018. Dunque, mancano ancora due giorni per procedere con la presentazione delle istanze. Ecco come procedere con la presentazione delle Domande e come funziona il Voucher Digitalizzazione 2018.

Voucher Digitalizzazione 2018: Come presentare la Domanda?

L’invio delle domande di accesso alle agevolazioni può essere effettuato, utilizzando esclusivamente la procedura informatica accessibile nella sezione “Voucher digitalizzazione” del sito web del MISE a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 12 febbraio 2018.

LEGGI TUTTO
Azioni Eni: conviene investire dopo la cessione distribuzione gas?

È stata ufficializzata la Proroga con Comunicato del MISE pubblicato in data 9 febbraio 2018, occorre seguire la procedura indicata all’articolo 3, comma 7, lettera a) del decreto direttoriale 24 ottobre 2017.

Presentazione Istanze Voucher Digitalizzazione 2018: Come funziona la procedura informatica?

Al fine ultimo di procedere alla trasmissione delle domande di accesso alle agevolazioni previste per il corrente anno (Voucher Digitalizzazione PMI 2018) previsto dal MISE, occorre accedere dall’apposita sezione “Voucher digitalizzazione” del sito web del Ministero e seguire passo dopo passo la procedura telematizzata che prevede l’identificazione e l’autenticazione attraverso la Carta nazionale dei servizi (CNS), ovvero un dispositivo (una Smart Card o una chiavetta USB) che contiene un “certificato digitale” di autenticazione personale.

Chi può accedere alla procedura informatica per presentare la Domanda?

L’accesso alla procedura informatica per poter presentare l’istanza Voucher Digitalizzazione 2018 è riservato solo al rappresentante legale dell’impresa proponente o ad un altro soggetto interno all’organizzazione a cui sia delegato il potere di rappresentanza per la presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni.

È possibile presentare più domande di accesso alle agevolazioni Voucher Digitalizzazione 2018?

L’articolo 3, comma 3, del decreto direttoriale 24 ottobre 2017 sancisce definitivamente che ciascuna impresa proponente possa presentare una sola domanda di accesso alle agevolazioni.

In ogni istanza che viene trasmessa si deve procedere con l’indicazione della localizzazione dell’unità produttiva nell’ambito della quale viene realizzato il progetto di digitalizzazione ed ammodernamento tecnologico.

Voucher Digitalizzazione PMI 2018: È previsto un ordine cronologico per l’attribuzione?

Le domande di agevolazioni pervenute nel lasso temporale di apertura dello sportello si considerano ricevute nello stesso momento in cui vengono inoltrate; pertanto, nel caso in cui le risorse disponibili a livello regionale non siano sufficienti, è prevista una procedura di riparto delle risorse finanziarie in proporzione alle istanze presentate dalle imprese.

LEGGI TUTTO
Finanza pubblica: le opportunità del cloud computing

Chi può accedere al Voucher IT?

Possono presentare l’istanza per richiedere il Voucher IT o Voucher Digitalizzazione tutte le micro, piccole e medie imprese costituite in qualsiasi forma giuridica; anche i Professionisti possono compilare la domanda per fare richiesta dell’agevolazione.

Sul sito del MISE si legge che “ai fini dell’accesso alle agevolazioni, le imprese sono tenute al rispetto di tutti i requisiti individuati all’articolo 5 del decreto 23 settembre 2014 (Società tra Professionisti NdR), tra cui è previsto l’obbligo, alla data di presentazione dell’istanza di Voucher, di essere iscritti al Registro delle imprese. Pertanto, gli studi professionali e, più in generale, i liberi professionisti possono accedere alle agevolazioni solo qualora svolgano la propria attività in forma di impresa e siano iscritti, alla data di presentazione della domanda, al Registro delle imprese“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *