Codice IBAN: composizione, esempio e calcolo

Cos'è e come è composto un codice IBAN

codice iban

Probabilmente avrai sentito parlare di IBAN, ma forse non sai ancora tutto del codice che verifica l’emittente e il destinatario di un determinato flusso di denaro.

Il codice IBAN identifica il Paese, la Banca ed il numero del conto corrente, allo scopo di favorire la tracciabilità delle operazioni finanziarie effettuate sia in Italia che all’estero.

Sostanzialmente, l’IBAN è un codice alfanumerico necessario per effettuare transazioni fra conti correnti, ma per una più corretta informazione, riteniamo utile fornirti un quadro completo su questo particolare codice.

Grazie a questa specifica guida potrai acquisire tutte le informazioni a riguardo; continua a leggere per scoprire come è composto e quante cifre possiede il codice IBAN, il suo calcolo e la verifica, le applicazione in Banca e su Poste Italiane, oltre ad un approfondimento accurato sui migliori conto correnti online.

Come si presenta un codice IBAN

come è composto il codice iban

Il codice IBAN, acronimo di International Bank Account Number, venne introdotto il 1 Gennaio 2008 dall’ECBS (European Commettee for Banking Standards) per identificare il Paese, la Banca e il conto corrente dei soggetti titolari di conto che emettono o ricevono transazioni finanziarie.

Il codice IBAN permette di effettuare e tracciare anche transazioni da e per l’estero.

Ecco come è composto il codice IBAN in Italia:

  • inizia sempre con le prime 2 lettere che identificano il Paese, ossia IT;
  • i successivi 2 numeri consentono una verifica internazionale;
  • la lettera collocata nel terzo riquadro permette un controllo in ambito nazionale;
  • il codice ABI (Associazione Bancaria Italiana) è il numero che identifica a quale Banca è collegato il conto;
  • il codice CAB (Codice di Avviamento Bancario) identifica a quale istituto di credito appartiene la filiale;
  • gli ultimi 12 numeri si riferiscono al conto corrente.

Quante cifre ha il codice IBAN in Italia?

In Italia, le cifre che compongono il codice IBAN sono 27, secondo le direttive stabilite dall’ Euro Payments Area, l’Area Unica dei Pagamenti in Euro, meglio conosciuta come SEPA.

Si tratta di una zona dove persone fisiche, imprese o amministrazioni pubbliche, possono effettuare transazioni in euro perché appartenenti agli Stati membri dell’Unione europea.

Tutti coloro che fanno parte di questa zona beneficiano dei sistemi di pagamento elettronici e dei relativi costi di gestione, senza alcuna differenza tra pagamenti effettuati in Italia, oppure nei Paesi dell’Unione europea.

Esempio codice IBAN

Il codice IBAN ha sostituito, o per meglio dire integrato, i vecchi codici identificativi ABI, CAB e CIN che oggi sono inclusi in un più completo codice alfanumerico, composto secondo lo schema di seguito riportato:

PaeseCodice internazionaleCodice nazionaleABICABConto corrente
IT01A0123456789123456789101

Per fare un esempio, con il codice IBAN abilitato per le transazioni effettuate nei Paesi membri dell’Unione europea (accompagnato dal codice BIC), non c’è nessuna differenza tra un bonifico emesso a Torino e destinato a Roma ed un altro effettuato a Torino e ricevuto a Berlino.

Calcolo codice IBAN

Abbiamo visto come con il codice IBAN potresti effettuare o ricevere un bonifico, canalizzare lo stipendio oppure la pensione, ma anche programmare pagamenti ricorrenti come le bollette oppure le rate di un determinato acquisto effettuato.

Volendo addentrarci più a fondo, scopriamo come avviene il calcolo del codice IBAN. Ti anticipiamo subito che su molti siti online è possibile effettuare il calcolo IBAN; basta semplicemente conoscere i codici ABI e CAB, oltre al numero di conto corrente, per risalire al codice IBAN che desideriamo conoscere.

Verifica codice IBAN

verifica del codice iban

Desideri effettuare una verifica del codice IBAN?
Se vuoi ottenere il codice IBAN dell’intestatario al quale inviare un bonifico, oppure devi fornire il tuo IBAN a colui il quale dovrà emettere un pagamento a tuo favore, ti basterà controllare la prima pagina dell’estratto conto per individuare il codice IBAN completo, di solito posto in alto a sinistra.

Potresti trovare l’IBAN anche sull’Home Banking, la funzione online per la gestione del conto, alla sezione “informazioni sul conto corrente”. Anche alcune carte di credito riportano per intero il codice IBAN, spesso collocato sulla parte anteriore.

Tieni presente che in caso di furto del codice IBAN e se quest’ultimo dovesse cadere in mani sbagliate, non comporterebbe nulla di preoccupante e non rischieresti assolutamente di perdere i tuoi soldi, in quanto il solo codice IBAN non consente di poter effettuare nessuna operazione senza la tua autorizzazione d’accesso all’Home Banking.

Qualora invece dovessi avere un debito nei confronti di un creditore e quest’ultimo venisse in possesso del tuo codice IBAN, non potrebbe in alcun modo accaparrarsi dei tuoi risparmi in quanto privo del titolo esecutivo imposto dal giudice dopo essersi conclusa una procedura legale.

Codice IBAN di Banca

La Banca è solo una delle diverse soluzioni che ti permette di aprire un conto corrente, al quale verrà associato un codice IBAN identificativo che ti consentirebbe di effettuare tutte le transazioni economiche in entrata ed in uscita.

Per aprire un conto corrente ed ottenere il tuo codice IBAN, dovresti recarti presso uno degli sportelli della tua Banca di fiducia ed ottenere quanto desiderato in poco tempo (esclusa coda).

Se sei più propenso ad evitare le estenuanti code agli sportelli e i periodi clou di ritiro delle pensioni, potresti valutare soluzioni più innovative rispetto alle classiche file in Banca.

Oggi potresti optare per operatori finanziari online, legalmente autorizzati ad effettuare servizi finanziari più semplici e veloci, comodamente da casa o dal tuo smartphone. Vediamo di seguito le 3 migliori soluzioni:

ServiziN26SellaHype
Canone0 € 0 € 0 €
PrelieviGratisGratisGratis
VantaggiAutenticazione più sicuraCarta Hype aggiuntivaAttivabile dai 12 anni compiuti in su

Potrebbe interessarti anche il miglior conto corrente per i giovani under 30.

N26

codice iban n26

N26 è una Banca digitale nata nel 2013 che offre servizi finanziari innovativi, attivabili in pochissimi minuti.

Con N26 potresti anche ottenere un carta prepagata rivoluzionaria, garantita dal circuito MasterCard e comprensiva di IBAN italiano per effettuare tantissime operazioni online, ma anche pagare presso i negozi abilitati.

Anche su N26 potresti accreditare il tuo stipendio oppure la tua pensione, oltre ad una serie di servizi di seguito elencati:

  • effettuare prelievi;
  • effettuare pagamenti online;
  • effettuare transazioni all’estero;
  • inviare e ricevere bonifici;
  • pagare MAV, bollettini postali, ricariche;
  • PagoPa;

N26 è disponibile in diverse soluzioni ad hoc per ogni tua necessita, che tu sia cliente privato oppure business, con costi che variano in base alle diverse tipologie di conto da te scelto (conto standard gratuito). N26 ti consente inoltre un monitoraggio sempre aggiornato dei tuoi movimenti, direttamente sul tuo smartphone.

Approfondisci leggendo la nostra recensione su N26.

Banca Sella

codice IBAN Sella

Il conto Banca Sella online rappresenta un’altra valida soluzione per te e la tua famiglia. Diffusasi su tutto il territorio nazionale, Sella offre ai propri utenti tutte le caratteristiche di un conto digitale, con la possibilità di personalizzare in base alle proprie necessità.

Potresti aprire un conto Sella direttamente dal tuo PC di casa o magari dal tuo smartphone ed effettuare le principali operazioni in qualsiasi momento, 7 giorni su 7.

Sella ti propone la scelta su 2 differenti piani (cointestabili), i cui prezzi variano da 1,50 euro al mese fino a 5 euro al mese:

  1. Start: 1,50 euro/mese;
  2. Premium: 5 euro/mese.

Su entrambi i conti potresti utilizzare i principali servizi finanziari, ma anche effettuare i seguenti pagamenti:

  • F23;
  • F24;
  • MAV;
  • RAV;
  • pagoPA.

Con Banca Sella potresti ottenere inoltre carte di credito del circuito VISA oppure MasterCard, quali:

  • VISA Classic;
  • MasterCard Debit;
  • MasterCard Platinum.

Scopri di più leggendo la nostra recensione su Banca Sella online.

Hype

codice IBAN su Hype

Hype è uno strumento bancario smart e semplice da usare, attivabile in pochissimi minuti e disponibile per tutti i maggiori sistemi operativi: iOS, Android e Windows.

Puoi attivare il codice IBAN e ricevere direttamente a casa a costo zero la tua personale carta di pagamento contactless.

Anche con Hype potresti inviare e ricevere denaro, effettuare prelievi giornalieri, acquistare online e pagare nei negozi abilitati.

Hype propone 2 piani molto interessanti e a costi bassissimi:

  • HYPE Start: gratuito;
  • HYPE Plus: solo 1€/mese.

Inoltre Hype non necessita della maggiore età: è infatti attivabile dai 12 anni compiuti in su.

Approfondisci la nostra recensione su Hype.

Codice IBAN di Poste Italiane

Anche Poste Italiane propone carte dotate di codice IBAN e che consentono di effettuare diverse operazioni finanziarie. Questa opportunità nasce il 1 Ottobre 2018, quando Poste Italiane ha aperto una nuova società denominata Postepay s.p.a.

Codice IBAN su PostePay

codice iban su postepay

Alcune carte di Poste Italiane hanno un codice IBAN italiano composto da 27 caratteri e che ti permette di effettuare le seguenti operazioni:

  • ricevere l’accredito dello stipendio o della pensione;
  • effettuare e ricevere bonifici,
  • domiciliare le utenze;
  • pagare bollettini;
  • MAV e RAV.

Precisiamo subito che non tutte le carte di Poste Italiane sono dotate di codice, ma solo PostePay Evolution riporta il codice IBAN sul fronte della carta in basso e di fatto ti consente di effettuare le predette operazioni.

Codice IBAN sul libretto postale

Il libretto postale non riporta il codice IBAN, tuttavia potresti trovarlo all’interno del contratto firmato al momento della sottoscrizione. Qualora avessi smarrito il contratto, potresti recuperare l’IBAN contattando il numero verde oppure recendoti presso lo sportello di Poste Italiane più vicino a casa tua.

Codice IBAN in inglese

Abbiamo visto come il codice IBAN italiano possiede 27 caratteri ben distinti e finalizzati ad indicare il Paese, la Banca ed il numero del conto corrente. In realtà, il codice IBAN può arrivare anche a 34 caratteri: dipende proprio dal Paese di provenienza. A tal proposito, come dovresti comportarti in caso di codice IBAN inglese?

Nel Regno Unito, il codice IBAN si compone di 22 caratteri, 5 in meno rispetto a quello italiano, così strutturati:

PaeseCodice di controlloCodice bancarioSort codeNumero di conto
GB29NWBK01119821051992

Come puoi vedere dalla tabella soprariportata, le prime 2 lettere corrispondono al Paese, GB nel caso della Gran Bretagna, seguono un numero di controllo a 2 cifre e 4 lettere che rappresentano il codice bancario della Banca di riferimento.

Il Sort code è formato da 6 cifre ed indica la filiale, seguito dal numero di conto finale formato da 8 numeri (4 in meno rispetto all’IBAN italiano).

Potrebbero interessarti i migliori conti correnti online per una valutazione complessiva.

Codice IBAN: domande frequenti

Come si compone il codice IBAN?

Il codice IBAN italiano è composto da 27 caratteri maiuscoli, con le due lettere iniziali IT che identificano il Paese, i 2 numeri successivi rappresentano il CIN europeo, seguito dal codice BBAN italiano (o Basic Bank Account Number).

Quanti sono i numeri del codice IBAN?

Il codice IBAN italiano si compone 27 caratteri alfanumerici: i primi 2 identificano la Nazione, 2 cifre rappresentano il CIN europeo, 1 carattere per il CIN nazionale, 5 cifre per il codice ABI della banca, 5 cifre per il CAB della filiale ed infine 12 caratteri che rappresentano il numero di conto.

Come trovare l’IBAN di un contocorrente?

Potresti trovare l’IBAN del conto corrente anche sul frontespizio dell’estratto conto, in un apposito riquadro dove sono indicate le coordinate bancarie oppure nell’apposita sezione dell’home banking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 68-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.