Prestiti > Mutui Tasso Variabile Aumento

Mutui a tasso variabile, in un anno costano il 70% in più

Aumento fino al 75% entro il 2023 per i mutui a tasso variabile, mentre quelli a tasso fisso raddoppiano. Ecco gli effetti sui finanziamenti per auto e elettrodomestici

+ Perché fidarti di Finanza Digitale
×

In Finanza Digitale, ci impegniamo per offrirti analisi finanziarie imparziali e affidabili. Pur ricevendo compensi attraverso affiliazioni, la nostra integrità editoriale rimane il nostro pilastro: le nostre classifiche e recensioni sono frutto di rigorose analisi e indipendenza. La tua fiducia è la nostra missione.

Tempo lettura:
3 min
+ Fidati di Noi
×

In Finanza Digitale, ci impegniamo per offrirti analisi finanziarie imparziali e affidabili. Pur ricevendo compensi attraverso affiliazioni, la nostra integrità editoriale rimane il nostro pilastro: le nostre classifiche e recensioni sono frutto di rigorose analisi e indipendenza. La tua fiducia è la nostra missione.

Tempo lettura:
3 min
mutui

Il panorama finanziario italiano sta vivendo un periodo di notevole turbolenza. I mutui a tasso variabile stanno diventando sempre più costosi, mentre un tempo erano considerati una scelta conveniente.

Secondo recenti dati emanati da Fabi (Federazione autonoma bancari italiani), il costo di questi mutui a tasso variabile è aumentato fino al 70%, mentre quelli a tasso fisso potrebbero raddoppiare nel corso dell’anno.

Gli esperti di finanza concordano che il motivo dietro questo drastico aumento è da attribuire alla stretta monetaria della Bce, che ha portato ad un incremento dei tassi di interesse per contrastare la forte pressione inflazionistica.

Questo fenomeno ha avuto appunto un impatto diretto sui mutui a tasso variabile, rendendoli notevolmente più costosi per i consumatori.

Infatti, chi pagava ad esempio una rata di un mutuo a tasso variabile di circa 500 euro al mese, oggi paga ben 875 euro. Un incremento corrispondente a 375 euro in più al mese.

Aumento dei tassi di interesse per i mutui a tasso variabile

Aumento dei tassi di interesse per i mutui

La Banca Centrale Europea (Bce) ha un ruolo fondamentale nella determinazione dei tassi di interesse.

Negli ultimi mesi, la Bce ha adottato una politica di stretta monetaria, con l’obiettivo di contenere l’inflazione e stabilizzare l’economia.

Tuttavia, questa decisione ha avuto ripercussioni significative sul mercato dei mutui.

Le reazioni del settore bancario

Le reazioni del settore bancario a questa situazione sono state diverse. Il sindacato dei bancari ha espresso preoccupazione per l’aumento dei tassi di interesse e per le conseguenze che questo potrebbe avere sui consumatori.

Allo stesso tempo, alcune Banche italiane hanno iniziato a rivedere le loro offerte di mutui, cercando di mitigare l’impatto dell’aumento dei tassi.

Impatto sui mutui a tasso variabile

Impatto sui mutui a tasso variabile

L’aumento dei tassi di interesse ha avuto un impatto diretto sui mutui a tasso variabile.

Questi prodotti, che prevedono un tasso di interesse che varia in base all’andamento dei mercati, sono diventati notevolmente più costosi.

In alcuni casi, l’aumento del costo è stato fino al 70% e questo dato ha portato molti consumatori a riconsiderare la loro scelta di optare per un mutuo a tasso variabile.

Alcuni stanno valutando la possibilità di passare a un mutuo a tasso fisso, ma che secondo le stime potrebbe raddoppiare gli interessi già nel corso del 2023.

Di fronte a questa situazione, gli esperti consigliano ai consumatori di valutare attentamente le proprie opzioni.

Prima di scegliere un mutuo a tasso variabile, è importante considerare attentamente i rischi associati all’aumento dei tassi di interesse.

Inoltre, è sempre consigliabile confrontare diverse offerte di mutui prima di prendere una decisione.

Nonostante l’aumento dei costi, i mutui a tasso variabile possono ancora rappresentare una scelta conveniente per alcuni consumatori, dato che le previsioni stimano una riduzione dei tassi di interesse già a partire dal 2024.

Trader, esperto di borse e forex

Trader, esperto di borse e forex con un passato da consulente finanziario. Collabora con FinanzaDigitale, scrive libri e investe sui mercati mondiali.

Potrebbero interessarti anche: