Classifica Migliori Banche italiane: quali sono quelle più sicure

Classifica, rating e parametri per identificare le migliori banche italiane, con la lista ufficiale delle più solide e con più alto CET1.

Migliori banche italiane

Quali sono le migliori banche italiane? Un quesito che ti poni nel momento in cui devi aprire un conto corrente, oppure se hai deciso di investire il tuo denaro. In ambedue i casi, diventa essenziale valutare con attenzione l’istituto bancario più adatto e che offra:

  • sicurezza per i tuoi soldi;
  • costi ridotti;
  • servizi integrativi.

Oggi questi parametri sono indispensabili, data la condizione economica e le pesanti instabilità su inflazione e percentuali sui tassi. Inoltre, negli ultimi anni si è dimostrato come anche le banche siano soggette a crisi finanziarie e rischi di fallimento. 

Le migliori banche in Italia nel 2022 secondo i nostri esperti:

1 Miglior banca per Forbes 2022
conto fineco
  • Migliore banca per investimenti
  • Pagamento utenze, bollo auto, F24, MAV, Ricariche telefoniche online
  • Bonifici gratis illimitati
  • 8
    Rated 4.5 stars out of 5
  • 6,95€/mese azzerabile
  • Mastercard debit
conto n26
  • Miglior banca al mondo per Forbes
  • Prelievi gratis
  • Spese mensili organizzate
  • Supporto clienti telefonico
  • 9.6
    Rated 5 stars out of 5
  • Zero Spese (Standard)
  • Mastercard debit, IBAN italiano
sella
  • Miglior conto corrente multicanale in Italia
  • Bonifici online gratis illimitati
  • Piattaforma di trading
  • 8.2
    Rated 4.5 stars out of 5
  • 1,50 €/mese (Start)
  • Mastercard debit + credit (extra)
selfy
  • Piattaforma di investimenti
  • Bonifici, utenze, F24, MAV, Ricariche telefoniche a costo zero
  • Prestiti, finanziamenti, assicurazioni via app
  • 8.5
    Rated 4.5 stars out of 5
  • Canone 0 fino a 30 anni
  • Mastercard debit
conto revolut
  • Paga, risparmia, investi dove vuoi
  • Scambia criptovalute dalla app
  • 20+ mln di clienti nel mondo
  • 8
    Rated 4.5 stars out of 5
  • Da 0 €/mese
  • Carta di debito Mastercard

In questo contesto, l’Italia ha visto più volte lo Stato erogare fondi straordinari al fine di tutelare gli investimenti degli istituti di credito e dei correntisti. Un esempio è stato l’intervento avvenuto con il gruppo Monte Paschi di Siena.

Un vero e proprio campo minato, che ha portato incertezza nei correntisti su quali banche possano essere considerate le più adatte per il proprio denaro. In questa prospettiva diventa importante valutare quali siano gli istituti bancari più solidi e come sceglierli.

Un fattore indispensabile, dato che oggi sono tantissime le banche che ti offrono diversi vantaggi, come N26, Banca Sella, Mediolanum, Fineco Bank e Illimity (per citare alcune fra le più utilizzate dagli italiani). Sono anche sicure? È ciò che scoprirai nel nostro articolo.

Migliori banche italiane per aprire un conto: classifica

Classifica-banche

I parametri che abbiamo indicato, in base alla nuova normativa sulla trasparenza interbancaria, sono disponibili nel foglio informativo di ogni istituto di credito.

Ovviamente per scegliere le migliori banche italiane, devi confrontare ogni singolo fattore e valutare quali possano essere i servizi offerti, oltre ai costi.

Un procedimento che richiede una certa quantità di tempo e soprattutto alcune conoscenze di base economiche. Per semplificare questa operazione, di seguito abbiamo stilato una classifica delle 10 banche più solide in Italia, basata su dati 2021/2022. 

BancaCET1DipendendiFondo di GaranziaSede
1. Fineco Bank19,31%1.287presenteMilano
2. N26 Bank17,2%1.500presenteBerlino
3. Banca Sella15,43%5.000presenteBiella
4. Widiba21,88%236presenteMilano
5. Mediolanum21,00%3.092presenteMilano
6. Revolut2.200presenteLondra
7. Bancoposta21,1%134.575presenteRoma
8. Allianz Bank8,73%507presenteMilano
9. CheBanca!15,07%971presenteMilano
10. Intesa Sanpaolo12,70%97.600presenteTorino

Precisiamo che, nonostante il principale parametro sia il CET1, società di rating (come Forbes) valutano attentamente ogni singolo aspetto, considerando anche costi e servizi offerti. Ricordiamo che, in base alle direttive della BCE, i valori minimi sono i seguenti:

  • CET1%: pari o superiore all’8%;
  • TCR: pari o superiore al 10,5%

Tutte le banche che abbiamo inserito nella tabella rientrano all’interno di queste percentuali. Inoltre, abbiamo posto in rilievo quali siano le loro caratteristiche più interessanti, nonchè eventuali prodotti di punta. 

Leggi anche: Le migliori banche di investimento.

1. Fineco Bank

Migliori banche italiane Fineco

La banca che semplifica la banca” è lo slogan che caratterizza il Gruppo Fineco Bank, tra i principali fattori che l’hanno resa tra le migliori banche italiane. In particolare, sin dalla sua nascita, questo gruppo bancario si è sempre distinto per combinare innovazione e sicurezza.

La sua particolare caratteristica è stata quella di svilupparsi come sistema retail e quindi evolversi al passo con i cambiamenti della tecnologica digitale. Oggi Fineco Bank ti offre un conto corrente in cui si combinano un numero impressionate di servizi a cui poter accedere. 

SedeReggio Emilia
CET1 Ratio19,31%
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie-pensionati
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoFineco Trading 

È un prodotto adatto ai giovani, grazie a strumenti flessibili, ma anche alle famiglie, per la presenza di servizi di gestione del patrimonio, nonché uno dei migliori conti correnti per pensionati.

In particolare, tra le funzionalità disponibili avrai accesso a una delle migliori piattaforme di trading online, la Fineco Trading. Se sei interessato a tutti i vantaggi del Gruppo Fineco Bank, potrai scoprirli leggendo la nostra guida su Fineco

2. N26 Bank

n26 migliori banche italiane

N26 è la sigla di una delle banche online più utilizzate in Europa. Perché inserirla tra le migliori banche italiane anche se la sede è a Berlino? Oggi è presente una succursale a Milano, oltre al fatto che N26 ha ottenuto un’ampia adesione dai clienti. Solo in Italia, fino al 2021, erano stati aperti più di 7 milioni di conti.

Una banca completamente smart, dato che per aprire il conto N26 ti basta scaricare l’app sul tuo cellulare e seguire la procedura. Se vuoi conoscere quali siano le tipologie di conto e come procedere alla registrazione, puoi consultare la nostra guida su N26.

Perché è considerata tra le migliori? Il CET1 è del 17,2%, oltre ad aderire al Fondo di Garanzia. A questo devi aggiungere il numero impressionante di servizi con un rapporto costo-funzionalità elevato. Ecco quali sono i servizi più interessanti.

  • opzione Spaces;
  • sistema di gestione dei risparmi;
  • cashback;
  • statistiche sulle spese;
  • assicurazione viaggio.
SedeBerlino
CET1 Ratio17,2%
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie-pensionati-imprese
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoConto-carta

3. Banca Sella 

Migliori banche italiane: Sella

Gruppo Banca Sella è un istituto che risale al 1886 e che ha fatto della solidità finanziaria e dell’attenzione nei confronti dei clienti i suoi principali pilastri di successo.

Oggi è tra le banche che offrono servizi multicanali, come il conto Sella Online, che ti permette di disporre di servizi allo sportello e, al contempo, di tutte le funzionalità di una banca online.

SedeBiella
CET1 Ratio15,43%
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoConto Sella Online 

Grazie a questo conto puoi gestire al meglio il tuo denaro, avere a disposizione strumenti di pagamento smart e controllare ogni movimentazione dalla comoda app. Se sei vuoi scoprire i vantaggi dei prodotti di Banca Sella, puoi consultare la nostra guida al conto Sella

4. Widiba

Widiba è una delle banche più solide ed interessanti in Italia e rientra a pieno nella classifica Forbes sui migliori istituti della nostra nazione. Con un CET1 sopra il 20% mostra stabilità finanziaria ed ottima gestione interna.

Propone numerosi servizi su pagamenti digitali, offrendo un conto corrente con IBAN italiano, carte di debito, servizi finanziari e molto altro, con commissioni fra le più competitive sul settore. Rappresenta una valida scelta anche per i giovani, proponendo sconti fino al raggiungimento dei 30 anni.

SedeMilano
CET1 Ratio21,88%
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie-pensionati
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoConto con condizioni agevolate

5. Mediolanum (SelfyConto)

Migliori banche italiane: logo Mediolanum

Con un CET1 ratio pari al 21,00%, Banca Mediolanum si colloca tra i migliori istituti di credito italiani. Un Gruppo che ha posto la sua attenzione nella creazione di strumenti finanziari al passo con i tempi e in cui è presente un perfetto connubio tra tecnologia e finanza

L’esempio che rispecchia in pieno l’evoluzione Fintech di questo gruppo bancario è il SelfyConto, un prodotto che puoi sottoscrivere direttamente online. 

SedeMilano
CET1 Ratio21,00%
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie-pensionati
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoSelfyConto

Con lo stesso hai accesso ad un conto sicuro e con tutte le caratteristiche di un prodotto tradizionale, ma con funzionalità che si adattano alla tua vita quotidiana. Disporrai infatti di:

  • gestione completa online;
  • servizi di credito con il sistema SelfyCredit Instant;
  • assicurazioni sul tuo animale da compagnia e per i viaggi, con l’opzione SelfyCare Pet e Travel;
  • ampia disponibilità di effettuare acquisti online, con la funzionalità SelfyShop.

Inoltre, SelfyConto è considerato anche tra i migliori conti correnti per giovani, offrendoti la gratuità del canone mensile se hai un’età under 30.

6. Revolut

Migliori banche italiane: Revolut

Al sesto posto della classifica sulle migliori banche italiane si colloca Revolut, una realtà nata nel 2015 e che vede tra i suoi fondatori Nikolay Storonsky e Vlad Yatsenko. Un istituto bancario di recente formazione, ma con tutte le caratteristiche delle banche più solide.

Puoi avere accesso ad un conto online con cui puoi gestire al meglio le tue finanze, grazie alla presenza di diversi strumenti e servizi:

  • carte di debito;
  • carte prepagate e di credito;
  • servizi finanziari;
  • assistenza sulle operazioni.
SedeLondra
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie-pensionati
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoCarte di pagamento 

Tra i principali aspetti che la rendono una delle banche più sicure troviamo l’attenta governance, associata ad una gestione oculata di tutte le attività finanziarie, mantenendo elevato il patrimonio, la liquidità e con un rapporto costi-servizi elevato.

7. Bancoposta

Bancoposta

Fra le migliori realtà bancarie italiane, possiamo inserire anche Bancoposta, ossia il comparto gestito da Poste Italiane e che si occupa della raccolta del risparmio pubblico, mettendo a disposizione servizi finanziari simili a quelli di un istituto di credito.

In particolare, è una realtà adatta per:

  • privati: giovani, famiglie e pensionati;
  • imprese: piccole, medie e grandi.

Il gruppo ha da anni una politica attenta alla gestione delle finanze. L’offerta di prodotti è molto vasta, dato che si disporranno di conti correnti, finanziamenti, consulenze per gli investimenti patrimoniali, apertura di conti correnti, carte di pagamento, servizi di cambio in valuta e molto altro ancora.

SedeRoma
CET1 Ratio21,1%
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie-pensionati-imprese
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoConti e servizi di pagamento a bassi costi

8. Allianz

Allianz migliori banche italiane

Nata nel 1890, con sede centrale in Germania, Allianz è una delle realtà più solide in Italia grazie alle presenza delle sue tante filiali. Ne dispone a decine su tutto il territorio nazionale e presenta diverse tipologie di conti online, oltre a servizi di home banking, assicurativi ed altro ancora.

L’attenzione a voler offrire un rapporto costi-servizi elevato ha portato il gruppo a creare prodotti flessibili, economici e funzionali. In particolare, è una delle migliori banche italiane sia se necessiti di prodotti per la finanza personale, sia per attività imprenditoriali. 

SedeMilano
CET1 Ratio8,73%
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie-pensionati-imprese
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoConti e carte per privati

9. CheBanca!

Migliori banche italiane: CheBanca!

Un gruppo in continua evoluzione, che ha avuto la capacità di conquistare nuova quota di mercato, è CheBanca!. Nata nel 2008 come banca multicanale, fa parte del rinomato gruppo Mediobanca, a sua volta quotato su Borsa Italiana e fra i titoli più analizzati a Piazza Affari.

La divisione è ormai da anni attenta alla Responsabilità Sociale d’Impresa e si impegna ad offrire consulenza professionale e supporto a progetti etici ed in grado di creare valore. Un istituto vicino sia ai giovani che meno giovani.

SedeMilano
CET1 Ratio15,07%
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie-pensionati
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoServizi ai privati

Ti domanderai come mai abbiamo inserito questa banca tra le migliori italiane. Grazie al suo patrimonio e ad una governance attenta, il Gruppo Mediobanca (con esso anche CheBanca!) è riuscito a superare la crisi ed a ritornare competitiva nel nostro territorio.

Oggi offre i suoi servizi prettamente online, senza laboriose procedure burocratiche. Puoi ad esempio accedere a servizi su:

  • conti;
  • carte;
  • mutui e prestiti;
  • investimenti e risparmio gestito;
  • assicurazioni;
  • previdenza.

10. Intesa Sanpaolo

Migliori banche italiane: Intesa Sanpaolo

È tra i gruppi bancari più antichi, fondato a Torino nel 1563. Oggi è un’istituzione sul territorio italiano, con più di 4.700 sportelli, a cui si aggiungono altri 1.000 sparsi in tutto il mondo e con circa 13 milioni di clienti.

Una banca che ha saputo modernizzarsi, mantenendo le sue caratteristiche di solidità e offrendo per ogni tipologia di prodotto massima sicurezza, sia per aprire un conto corrente, sia per sottoscrivere servizi. 

SedeTorino
CET1 Ratio12,70%
Fondo di GaranziaPresente
Target clientiGiovani – famiglie-pensionati-imprese
Servizi onlinepresenti
Rapporto costi-servizielevato
Prodotto di rilievoServizi Persone e famiglie

Tra i fattori che puoi prendere in considerazione per verificare la sua solidità, oltre al CET1 ratio pari al 12,70% vi sono anche i risultati del primo semestre del 2022 (con utili a 2,3 miliardi e con una capitalizzazione che la fa rientrare tra le azioni più importanti del FTSE MIB, con un valore di 34,72 miliardi di euro.

Qual è la prima banca italiana?

Migliori banche italiane: i parametri

Quando depositi i tuoi risparmi su un conto corrente, vuoi avere la tranquillità di disporre di quei soldi in ogni momento. Inoltre, ti potrà essere utile avere una serie di opportunità collegate nell’utilizzare un conto.

In particolare, in un mondo in cui la tecnologia si fonde con la finanza online, disporre di strumenti di pagamento sempre più semplificati, che ti permettono di gestire al meglio le tue finanze e incrementarle è un altro fattore da considerare.

Le migliori banche italiane prevedono tutti questi aspetti, a cui si aggiungono anche una serie di parametri che fanno riferimento alla condizione economica stessa di una banca. Ad oggi vi è sempre più attenzione a fornire agli utenti massima trasparenza su:

  • investimenti effettuati dai gruppi bancari;
  • costi collegati ai conti correnti;
  • capacità della banca di affrontare momenti di crisi come quelli degli ultimi anni.

Come si fa a sapere se una Banca è in buona salute?

affidabilità di una banca

La classifica delle migliori banche italiane ha preso in considerazione fattori che fanno riferimento alla loro solidità finanziaria, oltre all’offerta di servizi per gli utenti. Ecco i principali:

  1. TIER1;
  2. CET1;
  3. Total Capital Ratio (TCR);
  4. target clienti;
  5. rapporto servizi-costo;
  6. rating di investimento;
  7. garanzie sui conti dei clienti;
  8. valutazione Banca Centrale Europea.

1. TIER1

Questo valore è riportato spesso come punto di riferimento per identificare la solidità di una banca, facendo riferimento al capitale azionario di livello uno. Cosa vuol dire? È il patrimonio, composto da finanziamenti e denaro liquido, che possono essere impiegati da una banca per far fronte ad una condizione di difficoltà economica.

Quindi, se un istituto di credito dispone di un TIER1 elevato vuol dire che ha disponibilità finanziarie adatte al fine di intervenire in caso di perdita degli investimenti e non rischiare l’insolvenza.

Un dato importante, da tenere sempre sotto controllo, soprattutto perché disporre di un patrimonio elevato salvaguardia il tuo denaro come correntista. Il valore minimo richiesto dalla Comunità Europea è pari all’8%.

2. Migliori banche italiane: CET1

CET1 di una banca

Avrai letto più volte questo acronimo sui fogli informativi delle banche. Cosa vuol dire? Il termine identifica il Common Equity TIER1 Ratio, un dato calcolato prendendo come riferimento il TIER1 e dividendolo per il rating di rischio presente in una banca. Cerchiamo di semplificarlo.

Un valore alto del CET1 è indispensabile per definire le migliori banche italiane, dato che identifica la capacità delle stesse di impiegare il patrimonio al fine di far fronte a condizioni di difficoltà. Maggiore è la percentuale e più sicura sarà la banca.

Per la Banca Centrale Europea il valore di base deve essere pari all’8%.

3. Total Capital Ratio

Conosciuto anche con l’acronico TCR, fa riferimento all’esposizione finanziaria in cui si pone la banca nel momento in cui effettua una serie di prestiti. Un mutuo o un finanziamento potrebbero ad esempio non essere restituiti dal debitore e quindi considerati come un possibile fattore di rischio.

Questo parametro viene espresso in percentuale. Maggiore è il suo valore e più alta sarà la capacità della banca di far fronte ad una mancata restituzione di un debito. Come stabilire quali siano le migliori banche italiane? Dovranno avere un TCR superiore al 10,5%.

4. Target dei clienti

Qual è il target di utenti a cui si rivolge una banca? È un altro fattore che viene preso in considerazione nella classifica delle migliori banche italiane. Infatti, si valuteranno le caratteristiche dei singoli strumenti finanziari e per chi sono adatti.

Il target di clienti oggi è suddiviso in:

  • giovani;
  • famiglie;
  • pensionati;
  • imprese.

Un istituto di credito che dispone di conti e di strumenti di pagamento adatti a tutte le tipologie di utenti, otterrà un maggior punteggio nella classifica.

5. Rapporto servizi-costi

rapporto costi-servizi

Altro aspetto molto utile per considerare il valore di una banca è quello di valutare i diversi servizi offerti ai clienti in rapporto al loro costo.

Oggi gli utenti ricercano diverse funzionalità che si concentrano in un unico strumento finanziario, rendendo più semplice la gestione delle proprie finanze.

In questa prospettiva, le banche hanno posto sempre più attenzione ad adattarsi all’evoluzione economica, con la creazione di prodotti Fintech sempre più integrati e intuitivi.

Il rapporto servizi-costi sarà elevato nelle migliori banche italiane, offrendoti quindi la possibilità di disporre di diverse funzionalità aggiuntive senza incrementare i costi. Un esempio può essere la banca N26 e Banca Sella che presentano sistemi per incrementare i tuoi risparmi e statistiche per una migliore gestione dei tuoi soldi.

6. Il rating degli investimenti (RWA)

Conosciuto anche con l’acronimo RWA, il rating degli investimenti identifica il rischio a cui si espone una banca nel momento in cui concede un prestito. In particolare, fa riferimento al patrimonio che dovrà essere immobilizzato come forma di garanzia per uno specifico investimento concesso e che quindi non potrà essere impiegato in caso di difficoltà.

7. Le garanzie ai clienti (FITD)

Cosa succede se una banca va in default? Un termine che produce un certo timore, dato che fa riferimento all’incapacità di una società di far fronte ai suoi impegni con la conseguenza che i conti dei correntisti vengano congelati.

In questa prospettiva, tra i parametri per valutare le migliori banche italiane devi considerare la presenza del Fondo di Garanzia Interbancaria per i Depostivi. 

Grazie a esso avrai la sicurezza di ottenere la restituzione del tuo denaro fino a un ammontare pari a 100.000€.

Oltre questa cifra, però, scatta un meccanismo chiamato bail in, che obbliga di fatto i clienti della banca a sopperire al debito dell’istituto con denaro proprio. Ecco perché non dovresti mai accumulare più di 100mila euro su uno stesso conto corrente.

8. Valutazione Banca Centrale Europea

Infine, per concludere i parametri che permettono di valutare una banca come la migliore e più solida in Italia, puoi prendere in considerazione anche il SREP, ovvero il Supervisory Review and Evalutation Process. Non è un vero e proprio valore, ma una valutazione che viene rilasciata dalla BCE su ogni banca e indica la loro solidità.

Qual è la banca più affidabile in Italia?

Migliore banca in Italia

Le migliori banche italiane offrono soluzioni differenti che si adattano a tutte le tipologie di utenti. Avrai infatti accesso a diversi servizi sia se necessiti di un prodotto per gestire le tue finanze personali e quelle della tua famiglia, sia se hai necessità di un conto corrente, o di funzionalità per la tua azienda

Come valutare tra le 10 banche che ti abbiamo indicato? Un utile parametro può essere la tipologia di obiettivo che vuoi raggiungere.

Per esempio:

  • se vuoi disporre di un conto deposito con costi ridotti e interessi elevati, potrai scegliere di aprire il conto Banca Sella;
  • se vuoi disporre di diversi servizi, tra i quali quelli collegati anche al trading online, puoi optare su Fineco Bank o SelfyConto;
  • altra condizione è se necessiti di uno strumento flessibile e da gestire completamente attraverso il tuo smartphone. In questa ipotesi, ti potrà essere utile optare per un conto come N26Sella Online.

Migliori banche italiane: domande frequenti

Qual è la migliore banca italiana?

Se vuoi valutare le migliori banche italiane puoi considerare alcuni parametri che ti indicono la loro solidità. come il valore del CET1: leggi il nostro approfondimento per saperne di più.

Qual è la banca più conveniente?

Come si evince dal nostro articolo, le migliori banche italiane sono diverse. Ti basterà consultare la nostra classifica per scegliere quella più adatta alle tue esigenze.

Quali sono le banche italiane con il miglior online banking?

Tra le migliori banche italiane che offrono un valido servizio online potrai disporre di N26, Fineco Bank, Mediolanum e Banca Sella.

Argomenti:

Paolo Serafini

Trader, esperto di borse e forex

Trader, esperto di borse e forex con un passato da consulente finanziario. Collabora con FinanzaDigitale, scrive libri e investe sui mercati mondiali.

Lascia un commento