Azioni BPER Banca: conviene comprare oggi? Grafico, prezzo, analisi e previsioni

BPER Banca è tra le prime 3 banche più grandi in Italia per numero di sportelli, con una capitalizzazione di 2,76 miliardi e un margine di profitto per il 2022 del 43,5%. È il momento ideale per investire? Scoprilo nella nostra analisi.

Azioni BPER banca

Il settore bancario è oggi sotto i riflettori degli analisti e delle società di rating. Infatti, sono diversi gli asset che possono essere considerati un’alternativa ai beni rifugio nei momenti di incertezza economica, come le azioni BPER Banca.

Presente al sesto posto nella classifica delle banche italiane più solide, agli inizi dell’anno la loro quotazione si era dimezzata, causa la lunga fase di crisi legata al Covid-19, acerbata dal conflitto nell’Est Europa.

Tuttavia, negli ultimi mesi vi è stato un recupero del 50%, raggiungendo dei valori simili a quelli del 2021. Ciò ha portato i trader e le banche d’affari a valutare l’opportunità di investire in questo asset.

A rafforzare questa idea vi sono stati gli utili, che hanno segnato un margine di profitto del 43% e la notizia dell’acquisizione di UBI Banca, un ramo del Gruppo Intesa Sanpaolo, la scorsa estate. Può essere il momento per acquistare le azioni BPER Banca? Se vuoi investire in modo sicuro e senza rischi, troverai tutte le informazioni leggendo la nostra analisi.

Azioni BPER Banca oggi

NomeBPER Banca
SedeModena, Via San Carlo 8/20
Anno di fondazione1867
QuotazioneBorsa di Milano, FTSE MIB
Data di quotazione2009
Codice ISINIT0000066123
TickerBPE
SettoreBancario e finanziamenti
Capitalizzazione di mercato 20222,76 miliardi di euro
Fatturato 20224,19 miliardi
Utile netto1,41 miliardi
Dividendo0,060€
Target price 20232,44€

Se vuoi investire sulle azioni BPER Banca, il primo passo è quello di conoscere quali sono i suoi punti di forza e di debolezza. Tradizione e innovazione sono gli elementi che da sempre caratterizzano la sua storia. Infatti, fondata a Modena nel 1867 rientra tra gli istituti di credito più antichi, con 150 anni di attività, al pari di realtà come Intesa Sanpaolo e Banca Sella.

Nasce come Banca Popolare dell’Emilia, acquisendo il nome odierno nel 2016. Nel corso degli anni la mission del Gruppo BPER si è improntata a offrire servizi adatti a un target di utenti vario e con un’elevata presenza sul territorio. Questo ha portato all’acquisizione di altri istituti bancari più piccoli che si sono fusi nella realtà odierna.

Gruppo BPER Banca

Oggi BPER Banca è al sesto posto nella classifica delle banche a più alta capitalizzazione in Italia, con un market cap di 2,76 miliardi di euro e con oltre 26.000 dipendenti. Inoltre, si colloca sul podio, dopo Intesa Sanpaolo e UniCredit, per il numero di sportelli presenti sul territorio italiano, pari a 1.900, distribuiti equamente in ogni Regione.

Azioni BPER: grafico e storico

La crescita media del Gruppo è stata pari al 36,5% negli ultimi 6 anni. Un dato che si è ottenuto grazie a un business model che prevede una diversificazione in 5 compartimenti.

Vediamo brevemente qual è la loro incidenza sull’andamento della società:

  1. investment banking;
  2. servizi bancari al dettaglio;
  3. corporate;
  4. private e retail banking;
  5. altre attività del gruppo.

Al primo posto, con il 39,6% del fatturato annuo, si colloca il settore dell’investment banking, focalizzato sui servizi finanziari per il gruppo, per le aziende e per i privati. Segue, con il 38,3% degli utili, la divisione dei servizi bancari al dettaglio.

Al terzo posto si collocano le attività di corporate banking per le aziende, con un 18,8%. Infine, troviamo il settore del private e retail banking e le altre attività collaterali, che incidono per il 3,3%.

La crisi energetica e la situazione di incertezza economica hanno inciso sulla quotazione delle azioni BPER con una perdita di oltre il 60% del suo valore. Tuttavia, le ultime trimestrali sono state positive, con un incremento del 19% rispetto all’anno precedente, a cui si aggiunge un’elevata fiducia degli investitori. Ciò ha portato il titolo a recuperare il totale delle perdite e raggiungere i livelli del 2021. È arrivato il momento di investire?

Azioni BPER: previsioni 2023

BPER banca previsioni

Il fatturato per il 2022 di BPER Banca è raddoppiato rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 4,19 miliardi. Una crescita collegata soprattutto al settore degli investimenti, a cui si è aggiunto un incremento delle sottoscrizioni degli utenti dei servizi digitali.

Ciò ha portato a uno sviluppo anche degli utili con un +43,5%, mantenendo complessivamente la crescita media degli ultimi 10 anni al 36%.

Questi dati potrebbero confermare un probabile incremento di BPER Banca nei prossimi anni. Tuttavia, per alcune banche d’affari, come HSBC, UBS e Mediobanca, le prospettive per il 2023 e il 2024 saranno positive, ma con una crescita ridotta del -20%.

Un dato da valutare con attenzione, confrontandolo con le previsioni 2023 delle azioni BPER. Infatti, possono essere diversi i fattori che andranno a incidere su un incremento della quotazione, rafforzando il trend in crescita degli ultimi mesi, oppure prevedendo un’inversione di tendenza. Andiamo a vedere quali sono quelli più rilevanti.

Rendimento passato

AnnoReddito in euroGuadagni in euroMargine di profitto
20224,19 miliardi1,405 miliardi43,53%
20212,526 miliardi523,123 milioni20,8%
20201,923 miliardi236,925 milioni12,3%
20191,774 miliardi379,583 milioni21,4%
20181,810 miliardi401,953 milioni22,2%

Un primo aspetto che puoi valutare è il rendimento degli ultimi 5 anni delle azioni BPER.  Si è passati da un fatturato di 1,870 miliardi di euro a raggiungere i 4,19 miliardi nel 2022. Un incremento costante negli anni, anche durante quelle fasi di incertezza collegate all’emergenza sanitaria, che ha dimostrato la solidità da parte del gruppo BPER.

Inoltre, il rapporto prezzo odierno delle azioni e utili è elevato, e la loro quotazione è considerata al di sotto del valore reale del 20%, con un ampio margine di crescita.

Previsioni utili 2023-2024

L’analisi storica indica un trend positivo da parte di BPER, ma per un quadro completo, devi valutare anche quali sono le previsioni degli utili per il prossimo biennio. Da questo punto di vista vi è un po’ di incertezza. Infatti, i guadagni del 2022 sono aumentati del 125%, con un valore nettamente superiore rispetto alla media del settore bancario italiano, che si attesta sul 22%.

Tuttavia, se da un lato si ipotizza un utile anche per il prossimo anno, con un incremento di circa il 5,3%, dall’altro si prevede una diminuzione del fatturato del 20%. A incidere su questo dato vi è l’alto tasso di abbandono da parte dei dipendenti, che continua ad attestarsi su un 3,5% annuo.

Un valore nettamente superiore rispetto ad altre banche italiane, per le quali si aggira intorno all’1,5%. A questo devi aggiungere anche l’alta competizione del settore bancario in Italia.

Competitor BPER Banca

banche competitor di BPER

Uno dei punti di forza di BPER Banca è la presenza sul territorio. Tuttavia, se da un lato è al terzo posto nella classifica delle banche con il maggior numero di filiali, dall’altro devi considerare che, rispetto ad altri gruppi bancari, non possiede una presenza internazionale.

Quindi, il fatturato di BPER è strettamente connesso al territorio italiano. Questo dato la rende più vulnerabile rispetto ai competitor alle situazioni economiche che incidono nel nostro Paese, come l’aumento dell’inflazione e dei tassi d’interesse.

Vediamo quali sono i principali concorrenti:

  • UniCredit: un gruppo fondato nel 1998, tra i più grandi sul territorio italiano con oltre 2.000 filiali e altrettante sparse in 22 Paesi, e una capitalizzazione di 22,98 miliardi di euro;
  • Intesa Sanpaolo: con 38 miliardi di capitalizzazione, 4.700 filiali in Italia e 1.000 all’estero si colloca al primo posto nella classifica delle banche del nostro Paese;
  • Banca illimity: anche se di recente formazione, il progetto di illimity Bank ha suscitato grande interesse negli utenti, combinando sicurezza e innovazione. In particolare, va a intaccare il settore private banking di Banca BPER grazie alla presenza di servizi finanziari online e convenienti;
  • Fineco Bank: nata nel 1996 come banca retail, Fineco Bank ha raggiunto una capitalizzazione di mercato di 7,7 miliardi, grazie a un’offerta online che prevede in un unico conto l’accesso a diversi servizi, da quelli per privati agli investimenti fino al trading.

Azioni BPER: situazione finanziaria 2022

La solidità di un’azienda si evidenzia non solo dall’attivo generato, ma anche dal complesso della sua situazione economica, dato dal rapporto tra debiti/utili. Il patrimonio di BPER si aggira intorno ai 131 miliardi di euro, di cui il 60% è composto da crediti a basso rischio con una liquidità di circa 30 miliardi.

Tuttavia, i debiti sono di circa 36 miliardi, di cui il 71% sono a basso rischio e con tassi d’interesse vantaggiosi. Questi dati sono indicativi di un’elevata solidità finanziaria da parte della banca.

Azioni BPER: Target price

Ultimo dato che può esserti untile per valutare l’andamento futuro delle azioni BPER banca è il target price. Il prezzo delle azioni odierne è di 1,94€, un valore che non è considerato equo, rispetto a quello reale, che dovrebbe aggirarsi intorno ai 3,59€, con un +20%.

Questo rapporto ha spinto gli analisti e le banche di investimento a ipotizzare una crescita futura della quotazione delle azioni BPER. Vediamo quali sono i target price per il 2023:

  • Equita Sim: 2,3€;
  • Mediobanca: 2,050€;
  • HSBC: 3,1€;
  • UBS: 2,6€;
  • Goldman Sachs: 2,7€;
  • KBW: 2,060€.

BPER Banca: dividendo 2023

Dividendo per azioneAnnoVariazione
0,060€20223,1%
0,040€20212,2%
0,140€20204,4%
0,130€20193,4%
0,11020182,3%

Il pagamento del dividendo del 2022 delle azioni BPER è avvenuto il 26 maggio con un importo di 0,060€ per 1.413.263.512 azioni rappresentative del capitale sociale, con un totale di 84.795.810,72 milioni di euro.

Se lo confronti rispetto a quello dell’anno precedente si è avuto un incremento notevole, del 3,1%. Il paragone con quello di altri titoli quotati sul FTSE MIB non è positivo, dato che la media dei dividendi pagati sul mercato italiano si aggira intorno al 5,18%.

Tuttavia, un dato a favore di BPER Banca è quello di un pagamento sempre costante del dividendo dal momento in cui è stata quotata in borsa, anche durante la fase di pandemia. Infine, devi considerare che parte degli utili è stata impiegata anche per un buy-back delle azioni BPER Banca, un’operazione vantaggiosa per stabilizzare il prezzo in momenti di crisi economica.

Leggi anche la nostra recensione sulle azioni con migliori dividendi

Conviene comprare azioni BPER Banca oggi?

Vantaggi e svantaggi BPER Banca

Le azioni BPER Banca hanno recuperato negli ultimi mesi il 50% della loro quotazione. Oggi il prezzo può essere considerato interessante, ma questo non è l’unico aspetto che può spingerti a inserirle nel tuo portafoglio.

Ecco quali sono tutti i principali benefici di investire su questo asset:

  • presenza sul territorio;
  • offerta dei servizi;
  • adattamento al mercato;
  • dividendo.

Il primo punto di forza è la presenza sul territorio combinata ai servizi di banking online. A questo si aggiunge la presenza di oltre 26.000 dipendenti che lavorano al fine di migliorare l’esperienza dell’utente, semplificandola.

Ciò contribuisce ad allargare il target di utenti a giovani, famiglie e pensionati, oltre alle PMI e alle grandi aziende. Inoltre, l’offerta di prodotti finanziari è elevata, con un segmento retail interessante e che offre strumenti di qualità alla clientela.

Anche l’adattamento alla continua evoluzione del mercato finanziario è un elemento che puoi considerare e che si evidenzia anche nella capacità di assorbire i sistemi delle banche fuse nel gruppo, al fine di ridurre l’impatto sulla clientela. Un fattore che contribuisce al concetto di fidelizzazione, rafforzando la fiducia degli investitori.

A questo devi aggiungere che acquistare le azioni BPER utilizzando una delle migliori piatteforme online affidabili e autorizzate, come il broker eToro, può essere vantaggioso per diversificare il tuo portafoglio titoli. Infatti, potrai ottenere un dividendo in base al numero di azioni, con un rendimento costante.

Azioni BPER svantaggi

Completiamo la nostra analisi con la valutazione dei punti di debolezza di questo gruppo. Innanzitutto, vi è il dato di abbandono di molti dipendenti più esperti, anche se le politiche delle fusioni sono affrontate sempre in maniera graduale.

Altro aspetto riguarda la concentrazione dell’attività bancaria, la quale si sviluppa principalmente solo in Italia, senza riuscire a diffondersi anche in Europa. Infine, devi considerare che le previsioni per i prossimi anni, sembrano incerte, con una probabile crescita che si ipotizza limitata rispetto a quella odierna.

Azioni BPER Banca: domande frequenti

Cosa sta succedendo alle azioni BPER?

Dopo un crollo avvenuto a marzo 2022, le azioni BPER hanno recuperato parte della loro quotazione, raggiungendo i valori del 2021. Leggi la nostra analisi dettagliata.

Quando stacca i dividendi BPER Banca?

I dividendi di BPER banca sono stati pagati il 26 maggio 2022, con un valore ad azione di 0,060€.

Conviene acquistare azioni BPER Banca oggi?

Il fatturato di BPER è aumentato del 50% rispetto al 2021, con utili cresciuti del 125% raggiungendo quota 1,4 miliardi di euro. Se vuoi conoscere tutti i pro e i contro leggi la nostra analisi.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia l’investimento in azioni e criptovalute, sia il trading di CFD.
Si prega di notare che i CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L\81% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

La performance passata non è un’indicazione dei risultati futuri. La storia di trading presentata è inferiore a 5 anni completi e potrebbe non essere sufficiente come base per la decisione di investimento. Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., che è autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

Gli investimenti in criptoasset sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi UE. Nessuna protezione per i consumatori. Possono essere applicate imposte sui profitti. Il tuo capitale è a rischio.
eToro USA LLC non offre CFD e non rilascia alcuna dichiarazione e non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l’accuratezza o la completezza del contenuto di questa pubblicazione, che è stata preparata dal nostro partner utilizzando informazioni pubbliche non specifiche di eToro.

Da zero a investitore: impara a operare in borsa

Leggi le nostre migliori guide e impara a investire sulle principali borse mondiali, da casa e in autonomia.

Gianluca Conte

Esperto di finanza digitale e lavoro.

Una lunga esperienza come consulente d'azienda, business analyst e formatore. Collaboro con FinanzaDigitale portando contenuti di vario genere.

Lascia un commento

Altri Articoli Su Finanza Digitale