Pagamenti > Migliori Carte Aziendali

Migliori carte aziendali di Luglio 2024: prepagate, di credito, carte conto business

Le carte aziendali sono strumenti indispensabili per gestire in modo moderno la tua attività di business semplificando i pagamenti e la contabilità. Scopri quali sono le migliori.

+ Perché fidarti di Finanza Digitale
×

In Finanza Digitale, ci impegniamo per offrirti analisi finanziarie imparziali e affidabili. Pur ricevendo compensi attraverso affiliazioni, la nostra integrità editoriale rimane il nostro pilastro: le nostre classifiche e recensioni sono frutto di rigorose analisi e indipendenza. La tua fiducia è la nostra missione.

Tempo lettura:
18 min
+ Fidati di Noi
×

In Finanza Digitale, ci impegniamo per offrirti analisi finanziarie imparziali e affidabili. Pur ricevendo compensi attraverso affiliazioni, la nostra integrità editoriale rimane il nostro pilastro: le nostre classifiche e recensioni sono frutto di rigorose analisi e indipendenza. La tua fiducia è la nostra missione.

Tempo lettura:
18 min
Carte business

Rendere sicuri i pagamenti di un’attività di impresa o professionale, semplificando la gestione quotidiana delle spese e, al contempo, permettendo un sistema di contabilità attento e preciso, sono alcuni dei motivi che hanno portato alla creazione delle carte aziendali business.  

Strumenti che si rivolgono alle società, ai lavoratori autonomi, come i freelancer, e ai professionisti con partita IVA. Con una carta business puoi pagare online, effettuare operazioni presso i POS e prelevare denaro, il tutto con la sicurezza di registrare ogni singolo movimento, inserendolo in tempo reale in contabilità.

Carte di credito o di debito sicure e flessibili che potrai affidare a un team o ai singoli dipendenti, e gestire attraverso app mobile o piattaforme, con servizi integrati per rendere la tua attività di business sempre più competitiva e moderna.

L’universo delle carte aziendali è davvero ampio, con la presenza di diverse tipologie, ognuna con specifiche caratteristiche. Per questo, Finanza Digitale ha esaminato quali possono essere considerate oggi le carte migliori online, in Italia, sulla base di alcuni elementi, quali per esempio il costo e i vantaggi inclusi.

Migliori carte business: classifica Luglio 2024

Disclaimer FinanzaDigitale seleziona le carte aziendali migliori in maniera indipendente. Tuttavia, se ordini una carta passando da un nostro link, potremmo ricevere una commissione.
|
Aggiornato al: 25 Luglio 2024
1.
5/5
Carta di credito Tot
  • Carta collegata a un conto aziendale Tot
  • Carta di debito convertibile in carta di credito
  • Assicurazione furto e frodi inclusa
Gratis con ogni piano Tot
Canone mensile
Zero
Carta di credito o debito
VISA Business
78 recensioni su
2.
4.5/5
Carta Qonto One
  • Carta base abbinata a conto Qonto
  • Fino a 30 carte Qonto One incluse
  • Assicurazione contro pagamenti fraudolenti
Canone mensile
Zero
Carta di debito
Mastercard Business
12.245 recensioni su
Leggi tutto
3.
4/5
Carta di debito HYPE Business
  • Disponibile con conto HYPE Business
  • Controllo spese e permessi da app
  • Assistenza 7/7 WhatsApp, chat, email
Canone mensile
Zero
Carta di debito
Mastercard Business
2.176 recensioni su
4.
4.5/5
Carta Business Bianca Blank
  • Disponibile con conto Blank Essenziale
  • Copertura assicurativa anche all'estero
  • opzione di addebito differito
BONUS 3 mesi gratis
Canone mensile
Zero
inclusa con piano Essenziale
Carta di debito
VISA Business
638 recensioni su
5.
4.5/5
Carta aziendale Finom
  • Disponibile con conto aziendale Finom
  • Cashback fino al 3% (in base al piano)
  • Carte VISA gratuite per ogni membro del team
Canone mensile
Zero
Carta di debito
VISA Business
3.000 recensioni su
6.
4.5/5
Carta aziendale Revolut Business
  • Disponibile con conto Revolut Business
  • Fino a 3 carte per dipendente
  • Paga in 150 valute diverse nel mondo
Canone mensile
Zero
Carta di debito
Mastercard / VISA Business
147.671 recensioni su
7.
4/5
Carta aziendale Wallester
  • Carta con IBAN per dipendenti
  • Sistema di budget, controllo spese, rendicontazione
  • Carte fisiche illimitate con piano free
Canone mensile
Zero
Carta di debito
VISA Business
103 recensioni su
8.
4/5
Carta di debito b-ilty
  • Disponibile con conto aziendale b-ilty
  • Limite mensile di spesa fino a 5000€
  • Assistenza 24/7 Nexi
Canone mensile
Zero
Carta di debito
VISA Business
350 recensioni su
Leggi tutto
9.
4/5
Carta Aziendale Soldo
  • Carta per singolo utente o multiutente
  • Scegli la valuta con cui operare
  • Ricarica automatica delle carte
Canone mensile
Carta prepagata aziendale
Mastercard Business
1.695 recensioni su
10.
4.5/5
Carta Business Nera Blank
  • Disponibile con conto Blank Comfort e Completa
  • Programma ricompense per aziende
  • Assicurazione mantenimento del reddito
BONUS 3 mesi gratis
Canone mensile
Zero
inclusa con piano Comfort e Completa
Carta di debito
VISA Business
638 recensioni su
11.
5/5
Carta Qonto Plus
  • Carta aggiuntiva per piani Qonto
  • Massimali carta e coperture assicurative maggiorate
  • Disponibile nera, argento o viola chiaro
Canone mensile
8,00 €
IVA escl.
Carta di debito
Mastercard Business
12.245 recensioni su
Leggi tutto

Oggi è disponibile un numero crescente di carte di debito, di credito e prepagate business, con un rapporto costi-servizi conveniente. In questo contesto non è facile individuare lo strumento più adatto alle proprie esigenze aziendali.

Per questo abbiamo stilato una classifica con un confronto diretto di sei tipologie di carte, prendendo come punto di partenza dell’analisi di seguenti elementi:

  • rapporto costi e commissioni;
  • sicurezza della carta;
  • servizi aggiuntivi;
  • chi può richiederla.

Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono le migliori carte business, per poi individuare i criteri per valutare quella che può adattarsi alle tue esigenze aziendali.

1

Tot

Carta di Credito Aziendale gratuita
carta business tot

sul sito Tot.money

Carta di credito aziendale Tot


Canone mensile
7€
Circuito
VISA Business
  • massimale spendibile: 10.000€
  • massimale prelievi: 2.500€
  • Costo Attivazione: 0€
  • Commissioni prelievi: 3,99%
  • Costo Carta di credito: 0€ (inclusa in ogni piano Tot)

Pro: pagamento differito a 60 giorni senza tasso di interesse o commissioni aggiuntive.

Contro: l’ottenimento del plafond non è immediato, la carta è inizialmente in modalità “carta di debito” e sarà necessario avere dei requisiti per il passaggio a carta di credito.

La carta di credito Tot nasce dall’omonima società fintech, un istituto di moneta elettronica (IMEL), nato nel 2020 e autorizzato ad emettere strumenti di pagamento digitali dalla Banca d’Italia, grazie alla sua partnership con il Gruppo Banca Sella.

La carta aziendale Tot è una versione ibrida, dato che è collegata all’omonimo conto aziendale e inizialmente puoi utilizzarla come versione di debito. Ciò significa che gli acquisti sono possibili solo se è presente un saldo sul tuo conto.

Carta aziendale Tot

Dopo tre mesi di operatività puoi richiedere di trasformarla in una carta di credito, attivando una linea di credito con un plafond indipendente. L’importo verrà stabilito in base al volume di transazioni eseguito sul conto.

Per richiedere la carta aziendale, dovrai aprire una delle versioni di conto business:

  • Essentials: 7€ al mese;
  • Professional: 15€ al mese.

Tuttavia, per i nuovi clienti, è prevista la prova di 30 giorni gratis. Tra i punti di forza vi è il pagamento differito a 60 giorni nella modalità carta di credito aziendale e senza tasso di interesse o commissioni aggiuntive.

Se vuoi conoscere tutte le potenzialità di questo strumento, ti invitiamo a leggere la nostra recensione sul conto Tot.

2

Revolut Business

Carte di debito aziendali
carta revolut business

sul sito revolut.com

Carta Revolut Business


Canone mensile
da 0€
Circuito
Mastercard / VISA
  • massimale spendibile: 5.000.000€
  • massimale prelievi: 3.000€ (ogni 24 ore)
  • Costo Attivazione: 0€
  • Commissioni prelievi: 2%

PRO: tessere aziendali non nominative

Contro: le carte Metal sono riservate ai piani a pagamento

Le carte Revolut Business si caratterizzano per l’unione tra convenienza, semplicità di utilizzo e numerosi vantaggi.

Sono presenti tre versioni:

  1. carte virtuali;
  2. carta in plastica;
  3. carta Metal.
Carte business Revolut

Per ottenerle, dovrai aprire un conto Revolut Business come libero professionista o azienda. Il costo varia in base al piano di abbonamento, con diverse soluzioni, da quella gratuita al pacchetto personalizzato, in modo di adattarsi a tutte le esigenze aziendali e professionali. Inoltre, puoi richiedere fino a 200 carte virtuali, 3 carte in plastica e un numero variabile di versioni Metal.

Il punto di forza delle carte di debito Revolut Business è quello di essere delle carte aziendali non nominative, che puoi affidare a qualunque dipendente e controllare direttamente attraverso il tuo account di amministratore, dall’app mobile o dalla versione desktop.

Inoltre, puoi impostare:

  • limiti di acquisto e prelievo;
  • funzioni specifiche, come per esempio il pagamento online.

Avrai anche il vantaggio di una carta che supporta più di 25 valute, oltre ad essere accettata in tutto il mondo, dato che aderisce al circuito VISA. Infine, avrai la garanzia della sicurezza per i tuoi soldi, dato che la società Revolut Ltd ha una licenza bancaria.

Leggi la nostra recensione su Revolut Business, oppure passa al sito e scopri di più sulle carte aziendali.

3

Hype Business

Carta aziendale per ditte individuali e liberi professionisti
carta hype business

sul sito hype.it/business

Carta HYPE Business


Canone mensile
da 2,90€
Circuito
Mastercard
  • massimale spendibile: 50.000€
  • massimale prelievi: 2.500€ al mese
  • Costo Attivazione: da 0€
  • Commissioni prelievi: 0€

Pro: prelievi in euro gratis in tutto il mondo.

Contro: non è adatto alle società (solo ditte individuali e professionisti).

La carta Hype Business è uno strumento di pagamento Made in Italy realizzato dall’istituto di moneta elettronico Hype S.p.A., oggi tra le società fintech che unisce al meglio i tradizionali servizi bancari con l’innovazione digitale.

La versione Hype Business nasce per offrire a liberi professionisti e ditte individuali un conto corrente flessibile, con costi contenuti e, soprattutto, completo di tutte quelle funzionalità utili per gestire la tua attività professionale.

Carta Hype Business

È richiesta l’apertura di un conto Hype Business. Se non hai ancora un conto per la tua attività professionale, leggi la nostra recensione su Hype Business.

Avrai così accesso a una carta di debito, aderente al circuito MasterCard, e che potrai utilizzare per:

  • fare acquisti online o presso i POS degli esercenti;
  • prelevare denaro;
  • pagare attraverso sistemi digitali come Google Pay e Apple Pay.

Inoltre, la carta riflette il DNA della società Hype S.p.A., con un’attenzione massima alla sicurezza per ogni operazione, grazie alla presenza di un sistema di verifica dell’identità multifattore e delle tecnologie MasterCard, con il 3D SecureCode. Avrai così la certezza di essere solo tu a operare con la tua carta di debito aziendale.

Infine, è uno strumento conveniente, dato che non prevede costi, ma dovrai considerare solo la spesa del canone del conto, pari a 2,90€, in promozione a costo zero per il primo mese.

4

Qonto

Carta Business nominativa e non nominativa
qonto carta business

sul sito qonto.com

Carta Qonto


Canone mensile
da 9€
Circuito
Mastercard / VISA
  • massimale spendibile: 200.000€ (Qonto X)
  • massimale prelievi: 3.000€ al mese
  • Costo Attivazione: da 0€
  • Commissioni prelievi: zero (Qonto X)

PRO: personalizzazione dei limiti di spesa e di tipologia di operazioni

Contro: commissioni sui prelievi da 2€ per la Carta One (base)

Le carte Qonto sono il perfetto connubio tra una versione di debito tradizionale e uno strumenti fintech di ultima generazione. Sono emesse dalla società francese Olinda Sa, un istituto di moneta elettronica riconosciuto dalla Banca di Francia e dalla Banca d’Italia, che assicura la massima sicurezza per i tuoi soldi.

In quanto carte di debito MasterCard sono collegate a un tuo account aziendale. Tuttavia, Qonto riflette l’innovazione digitale applicata alla finanza grazie alle seguenti caratteristiche:

  • puoi richiedere un numero diverso di carte in base alla tipologia di conto;
  • hai la possibilità di collegare le carte a una serie di sottoconti gestibili online dalla piattaforma Qonto;
  • puoi personalizzare limiti e operazioni.
Carte aziendali Qonto

Le carte business di Qonto si rivolgono a soggetti che possiedono partita IVA, dai professionisti alle società di persone, dalle associazioni non profit alle società di capitali. Sono presenti tre tipologie:

  1. carta One: è il modello base e non prevede un costo;
  2. Plus: 6€ al mese;
  3. Carta X: 20€ al mese.

Il punto di forza è la possibilità di gestire le carte direttamente dalla piattaforma web o mobile di Qonto impostando limiti di spesa, tipologie di operatività e collegandola a diversi sottoconti indipendenti. In questo modo, avrai una digitalizzazione della contabilità, senza commettere errori.

Se vuoi scoprire tutti i vantaggi, leggi la nostra recensione sul conto aziendale Qonto

5

Finom

Carte aziendali fisiche e virtuali
finom carta

sul sito finom.co

Carta Finom


Canone mensile
da 5€
Circuito
VISA
  • massimale spendibile: 50.000€
  • massimale prelievi: 10.000€ al mese
  • Costo Attivazione: da 0€
  • Commissioni prelievi: 2 € dopo 2 prelievi (piano Start)

PRO: cashback del 3% sugli acquisti effettuati con carta

Contro: non ancora associabile a Apple Pay

Fondata nel 2019, Finom è un IMEL (istituto di moneta elettronica) con sede ad Amsterdam e autorizzato all’emissione di strumenti digitali dall’autorità di vigilanza tedesca BaFin.

Puoi richiedere la carta di debito Finom aprendo uno dei conti previsti con IBAN italiano:

  • Solo: 7€
  • Start: 21€ al mese;
  • Premium: 36€;
  • Corporate: 143€.

In base alla tipologia di conto, puoi richiedere un certo numero di carte aziendali da collegare alla piattaforma digitale, che potrai gestire direttamente.

Carte Finom

Si tratta di:

  1. carta Finom virtuale: avrai immediato possesso di questo strumento di pagamento che potrai personalizzare e inserire nel wallet dello smartphone di ogni dipendente;
  2. versione fisica: la richiesta prevede 3/5 giorni.

La caratteristica delle carte Finom è quella di prevedere un cashback del 3% per ogni acquisto effettuato, ottenendo così un ritorno economico per le tue spese.

Leggi la nostra recensione su Finom. Oppure scopri di più sul sito finom.co.

6

Wallester Business

Carte virtuali e prepagate per la tua azienda
wallester carta business

sul sito business.wallester.com

Carte Wallester Business


Canone mensile
da 0€
Circuito
VISA
  • massimale spendibile: 25.000€ al mese
  • massimale prelievi: 25.000€ al mese
  • Costo Attivazione: 0€
  • Commissioni prelievi: 2€

PRO: hai tantissime carte fisiche e virtuali per i tuoi dipendenti

Contro: conto aziendale estone.

Wallester Business è il partner ideale se gestisci un gran numero di dipendenti che hanno necessità di avere la loro carta di pagamento.

La piattaforma di permette di generare un numero enorme di carte aziendali virtuali in tempo reale (fino a 300 già col piano free), ma puoi anche richiedere le tue carte fisiche.

Con Wallester Business apri un conto business con IBAN europeo, e grazie alla tecnologia hai la possibilità di gestire le carte dei tuoi dipendenti, controllare i massimali, tenere traccia delle spese di ciascuno, organizzare le ricevute e molto altro.

Carte Wallester Business

Wallester ti offre quattro piani di abbonamento, di cui uno a costo zero:

  • Piano Base: gratis;
  • Piano Premium: 199€ mensili;
  • Piano Platinum: 999€ mensili;
  • Piano Enterprise: tariffa su misura.

Per quanto riguarda i tempi di attesa, le carte virtuali saranno immediatamente accessibili e potranno essere agevolmente distribuite ai dipendenti o ai tuoi clienti. Per le versioni fisiche, l’emissione richiederà un periodo di 5-10 giorni lavorativi.

L’offerta di Wallester Business si distingue in due principali categorie di carte:

  • Carte Aziendali, pensate per le tue esigenze professionali;
  • Carte Busta Paga, ottimali per la gestione salariale.

Tutte le carte emesse sono di marchio VISA Business, garantendoti l’uso senza restrizioni in tutto il mondo presso i terminali dei commercianti e su piattaforme online. Un ulteriore livello di sicurezza è garantito grazie all’implementazione del sistema 3D Secure Code e del monitoraggio antifrode di VISA, assicurandoti tranquillità e affidabilità in ogni transazione effettuata.

7

Soldo

Carte business carburante e prepagate con IBAN
finom carta

sul sito soldo.com

Carte aziendali Soldo


Canone mensile
da 6€
Circuito
Mastercard
  • massimale spendibile: 10.000€
  • massimale prelievi: 2.000€ al mese
  • Costo Attivazione: da 0€
  • Commissioni prelievi: 1%

PRO: gestisci le spese dei dipendenti ed eroghi carte carburante

Contro: non è un vero e proprio conto corrente business

Se hai un’attività con diversi dipendenti o un’azienda con un team di professionisti e vuoi semplificare i processi contabili, oltre a gestire al meglio le spese giornaliere, la soluzione è quella di scegliere una delle carte Soldo. Un istituto di moneta elettronica riconosciuto dalla Banca d’Italia – e oggi con una sede anche a Milano.

Per richiedere una delle carte aziendali, dovrai aprire un conto business Soldo. Un processo accessibile a piccole e medie imprese, grandi aziende e società non profit. Sono presenti anche specifici pacchetti economici per settori come quello dell’edilizia, manifatturiero, retail, trasporti e logistica.

Carte business Soldo

Con Soldo, puoi accedere a diverse tipologie di carte business aderenti al circuito MasterCard:

  • carte nominative per i dipendenti: sono versioni che puoi intestare direttamente a un collaboratore in modo da limitarne l’uso solo ed esclusivamente a un singolo soggetto;
  • carte aziendali multiutente: non prevedono un’intestazione e quindi puoi affidarle a chiunque;
  • carte prepagate: puoi richiedere una versione ricaricabile, con plafond indipendente dai conti Soldo aziendali;
  • carte carburante: sono versioni prepagate da utilizzare per le spese di trasferta e i rifornimenti su cui trasferire il denaro direttamente dalla tua piattaforma;
  • carte virtuali: hai la possibilità di richiedere un certo numero di versioni digitali da aggiungere ai wallet sugli smartphone dei tuoi dipendenti.

In base alla tipologia di abbonamento, avrai accesso a un numero determinato di carte senza costi aggiuntivi. Inoltre, puoi sempre richiederne altre, affrontando un eventuale costo.

Tuttavia, il funzionamento rimane sempre lo stesso, dato che hai la possibilità di stabilire limiti di pagamenti e tipologie di operazione. Infine, puoi ricaricarle o collegarle a uno degli account, gestendole direttamente dalla piattaforma Soldo.

Se vuoi scoprire quali sono i punti di forza di queste carte, leggi la nostra guida su Soldo

Carte di credito Business senza Conto

Le aziende che hanno bisogno di flessibilità e di una soluzione comoda e pratica, possono anche optare per carte di credito business senza conto. Si tratta di carte di credito che non richiedono l’apertura di un conto corrente. Necessitano, invece, di un collegamento a un conto corrente già esistente, indipendentemente dalla banca in cui si è aperto.

Queste soluzioni sono particolarmente utili per liberi professionisti, titolari di Partita Iva e piccole, medie e grandi imprese. Ecco una selezione delle migliori carte di credito aziendali disponibili a Luglio 2024 sul mercato.

1

Tot

Carta VISA Business
carta business tot
  • Carta di credito gratis
  • Carta per professionisti
  • Plafond variabile**
2

American Express

Carta Oro Business
carta oro business american express
  • Gratis ogni anno*
  • Vantaggi Amex
  • Plafond illimitato
3

American Express

Carta Platino Business
carta platino business american express
  • 60€ al mese (deducibili)
  • Super Vantaggi Amex
  • Plafond illimitato

* spendendo almeno 15.000 euro ogni 12 mesi. Altrimenti 14,50€ al mese.
** plafond iniziale a zero, viene aumentato fornendo maggiori garanzie.

COME OTTENERE UNA CARTA DI CREDITO AZIENDALE

  1. Individua la carta che soddisfa le tue esigenze

    Nella classifica abbiamo individuato diverse carte aziendali con diverse caratteristiche. Una volta individuata la carta sarai reindirizzato al sito web ufficiale di riferimento.

  2. Compila il form per aprire il conto o richiedere la carta

    Tieni a portata di mano i documenti personali e dell’attività per completare la procedura di registrazione e di richiesta della carta aziendale. Potrebbe anche essere necessario allegare la visura aziendale e completare il KYC.

  3. Attendi la verifica del conto

    Una volta compilato il form dovrai attendere la verifica del conto e dei documenti che hai allegato. In genere questo passaggio richiede circa 24 ore. Al termine otterrai una risposta dal servizio clienti. Una volta confermato e attivato il tuo conto potrai procedere con la richiesta della carta aziendale.

Come scegliere la migliore carta aziendale

Come scegliere le carte aziendali

Arrivati a questo punto, vediamo insieme quali sono i parametri che ci hanno portato a stilare la nostra classifica di migliori carte aziendali e in base ai quali abbiamo effettuato il confronto:

  • costi e commissioni;
  • sicurezza della carta;
  • servizi aggiuntivi;
  • chi può richiederla.

Costi e commissioni

Il primo parametro valutato è quello dei costi e delle commissioni. Alcune carte esposte in precedenza, permettono per esempio di ottenere una versione base in modo completamente gratuito, o con un costo iniziale molto basso.

Nel computo complessivo delle spese, è importante verificare (prima di concludere il contratto, o effettuare la registrazione a un conto) l’assenza di costi di gestione. Inoltre, per quelle versioni collegate a un conto corrente aziendale, devi considerare l’eventuale presenza di un canone mensile di tenuta del conto stesso.

Passando alle commissioni, devi valutare se sono presenti costi aggiuntivi in caso di:

  • ricarica;
  • pagamenti in negozio;
  • operazioni online;
  • costi associati a limiti o al superamento di specifiche soglie;
  • attivazione di servizi aggiuntivi.

Carte business e sicurezza

Per ciò che concerne la sicurezza, sono presenti sistemi simili a quelli delle tradizionali versioni di debito, credito o prepagate. Infatti, tutte le carte aziendali prevedono il cosiddetto CVV, ovvero un codice composto da 3 cifre, che viene solitamente richiesto per effettuare pagamenti online in modo sicuro e controllato.

Invece, per le operazioni effettuate tramite l’app o le diverse piattaforme desktop, è presente un sistema di verifica multifattore con l’inserimento di un PIN dispositivo di sicurezza e l’invio di un codice OTP.

Un ultimo protocollo di sicurezza è quello previsto dai circuiti come VISA e MasterCard, che richiedono entrambi l’inserimento di un ulteriore password per confermare l’acquisto online.

Potrebbe interessarti: Migliori carte virtuali.

Migliori carte aziendali: servizi aggiuntivi

Servizi aggiuntivi carte business

Tra gli elementi che ti permettono di valutare quale potrebbe essere la migliore carta aziendale adatta alle tue necessità di business ci sono anche i servizi aggiuntivi ed integrativi. Ogni istituto finanziario (o di moneta elettronica) permette di usufruire di specifiche funzionalità.

Un primo esempio di servizio aggiuntivo è dato dalla presenza di eventuali programmi di cashback, ossia di ritorno di una percentuale di spesa, dopo aver effettuato un pagamento per l’acquisto di un bene, o di uno specifico servizio.

Ancora, è possibile citare funzionalità Fintech come:

  • impostazioni di limiti economici;
  • opzioni di operatività;
  • gestione della carta attraverso app mobile;
  • invio in tempo reale di giustificativi e fatture;
  • notifiche push per i singoli pagamenti.

Completa il tutto la presenza delle cosiddette integrazioni con wallet digitali: sono portafogli online, che funzionano con il proprio smartphone e che permettono di collegarlo con la carta e di pagare senza utilizzare la versione fisica.

Leggi anche: Come scegliere la banca migliore.

Chi può richiederla?

Un aspetto da valutare è la tipologia di attività di business svolta. Infatti, alcune carte aziendali si rivolgono solo a chi possiede la partita IVA, cioè a:

  • liberi professionisti;
  • ditte individuali;
  • enti no profit;
  • società di persone e di capitali.

Inoltre, in alcuni casi, si limita anche l’accesso a determinate categorie di business, prevedendo l’apertura solo per specifiche forme giuridiche, come le ditte individuali e le partite IVA personali. Infine, altre tipologie di carte possono essere richieste dai freelancer, quindi anche senza necessità di possedere partita IVA.

Conviene richiedere una carta business?

Le carte business rappresentano una soluzione ad hoc per effettuare operazioni strettamente legate alla propria attività, in sicurezza e nel modo più semplice.

Una carta business, da utilizzare solamente per il proprio lavoro, quindi dissociata dalle spese personali e familiari, permette di tenere maggiormente sotto controllo le transazioni e gli spostamenti di denaro associati al lavoro.

Altro vantaggio è quello di essere degli strumenti che racchiudono le caratteristiche di una tessera di pagamento tradizionale e, al contempo, le tecnologie di ultima generazione. Infatti, con una carta business puoi effettuare le transazioni di acquisto o i pagamenti, ma anche affidarla ai dipendenti e impostare dei limiti di operatività e di spesa.

A questo si aggiunge che sono presenti diverse tipologie, rendendole uno strumento di pagamento flessibile ed adattabile a qualunque attività professionale e aziendale. Infine, queste versioni sono indispensabili se vuoi mantenere la tracciabilità delle spese della tua attività di business e digitalizzare la tua contabilità, risparmiando tempo e risorse.

Riepilogo Migliori Carte Conto Business aziendali


Migliori carte business – Domande frequenti

DOMANDE FREQUENTI SULLE CARTE DI CREDITO AZIENDALI

Cos’è una carta aziendale?

La carta aziendale è uno strumento di pagamento elettronico emesso a nome di un’azienda. Viene utilizzata dai titolari dell’impresa, dai professionisti o dai dipendenti e collaboratori per le spese aziendali come viaggi, forniture per ufficio, e altro ancora.

Quali sono i vantaggi di una carta di credito aziendale?

I vantaggi di una carta aziendale sono: la separazione delle spese personali da quelle aziendali, un migliore monitoraggio e controllo delle spese aziendali, oltre a potenziali benefici come cash back sugli acquisti.

Come posso ottenere una carta aziendale?

Per ottenere una carta aziendale bisogna fare richiesta presso una banca o un istituto di credito e soddisfare i requisiti previsti.

Quali sono i costi di una carta aziendale?

I costi di una carta aziendale variano in base a molti fattori. Possono includere canoni mensili o annuali, interessi sul saldo non pagato e altre commissioni sui prelievi di contanti o operazioni in valuta estera.

Qual è la differenza tra una carta business e una carta di credito personale?

Il titolare di una carta aziendale è un’azienda e viene utilizzata per le spese aziendali. Invece, una carta di credito personale è emessa a nome di un soggetto privato e viene utilizzata per effettuare le spese personali.

Posso utilizzare una carta aziendale per spese personali?

È sconsigliabile utilizzare una carta aziendale per le spese personali. Infatti, questo potrebbe complicare la contabilità e violare le politiche aziendali o dell’emittente della carta.

Quali sono le migliori carte aziendali disponibili?

Non esiste la migliore carta aziendale perché ne esistono di tantissime tipologie e ognuna soddisfa determinate esigenze. Ci sono carte che offrono maggiori vantaggi di viaggio, mentre altre potrebbero presentare costi più bassi.

Cosa devo considerare quando scelgo una carta di credito aziendale?

Nella scelta di una carta aziendale bisogna considerare tanti fattori, tra cui i costi, i benefici, i termini e le condizioni, e verificare se la carta si adatta effettivamente alle esigenze dell’azienda.

Posso ottenere una carta aziendale se ho una piccola impresa o sono un libero professionista?

Sì, molte banche e istituti di credito propongono carte aziendali dedicate a piccole imprese e liberi professionisti.

Cosa succede se non riesco a pagare il saldo della mia carta aziendale?

Se non riesci a pagare il saldo della tua carta aziendale la conseguenza più comune è quella di dover pagare gli interessi sul saldo non pagato. Ciò, inoltre, potrebbe influire negativamente sul merito creditizio.

Altre carte di credito che potrebbero interessarti

Trader, opinionista ed esperto di mercati azionari e criptovalute. Uno dei primi investitori in Italia a credere in Bitcoin e diventarne un profondo conoscitore. Collabora con FinanzaDigitale dal 2014.

Potrebbero interessarti anche: