Btp Valore, nuova emissione il 26 febbraio 2024: novità, rendimenti, premio

Tutti i dettagli sul Btp valore che sarà collocabile da lunedì 26 febbraio a venerdì 1 marzo. Conviene investire sui titoli di Stato?

Con il Comunicato Stampa N° 17 del 26/01/2024, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato una nuova emissione del Btp Valore.

Si tratta della terza emissione del titolo garantito dallo Stato, in programma da lunedì 26 febbraio a venerdì 1 marzo, fino alle ore 13, salvo chiusura anticipata.

Anche in questo caso, gli unici destinatari del Btp Valore sono i piccoli investitori, ossia il mercato retail. Scopriamo tutti i dettagli del titolo di Stato, le cedole, i rendimenti previsti e come investire.

Btp febbraio 2024: cedole, rendimento e premio fedeltà

Dopo il doppio successo dell’emissione di giugno ed ottobre 2023, la terza edizione del Btp Valore si preannuncia ancora più interessante.

Analizzando i dettagli diffusi dal MEF, il Btp Valore prevede cedole trimestrali con rendimenti prestabiliti e crescenti nella durata, secondo la consueta procedura “step up” da 3+3 anni.

A rendere interessante l’investimento è la crescita del premio fedeltà, che per la collocazione di febbraio sale allo 0,7%.

Chi infatti deterrà l’investimento dall’inizio fino alla sua scadenza naturale, otterrà un premio fedeltà più alto, rispetto allo 0,5% delle precedenti edizioni.

Per conoscere i tassi minimi garantiti sul Btp Valore ed il codice ISIN, bisogna dover necessariamente attendere le comunicazioni ufficiali di venerdì 23 febbraio 2024.

Come investire sul Btp Valore di febbraio 2024

Sulla scia delle scorse edizioni, il collocamento del Btp Valore di febbraio 2024 può avvenire tramite l’home banking, abilitato alle funzioni di trading online, ma anche attraverso il consulente della propria banca di fiducia o presso l’ufficio postale.

Anche in questo caso è previsto un investimento minimo non inferiore a 1.000 euro e non sono applicate commissioni.

Il collocamento del Btp Valore avverrà sulla piattaforma MOT (il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana) e le due banche dealers, Intesa Sanpaolo S.p.A. e UniCredit S.p.A., sono state confermate anche per questa terza edizione.

Se desideri investire sul Btp Valore, devi considerare anche la tassazione agevolata del 12,5% e l’esenzione dalle imposte di successione, ma prima di farlo potrebbe tornarti valutare i migliori conti deposito, il cui rendimento può raggiungere anche il 5%.

Altri articoli sull'argomento BTP Valore

Jacopo Marini

Trader, opinionista ed esperto di mercati azionari e criptovalute. Uno dei primi investitori in Italia a credere in Bitcoin e diventarne un profondo conoscitore. Collabora con FinanzaDigitale dal 2014.

Lascia un commento

Potrebbero interessarti anche: