Carta di credito per minorenni: esiste? Migliori alternative disponibili e costi

Una carta di pagamento per un minore è uno strumento utile per educarlo al risparmio e a gestire gli strumenti finanziari del futuro. Esistono le carte di credito per minorenni? Scoprilo nella nostra guida.

carte di credito per minorenni

Sei alla ricerca di una carta di credito per minorenni? Uno strumento che ti permette di trasferire la paghetta direttamente online, di avere un controllo sulle spese di tuo figlio e al contempo di aiutarlo a crescere.

Infatti, potrai insegnargli la gestione dei soldi, come funziona il risparmio e come utilizzare una carta nella quotidianità.

I vantaggi di sottoscrivere una carta per minori sono diversi e spesso il costo è altrettanto conveniente. Infatti, alcune versioni richiedono solo una spesa di attivazione altre sono completamente gratuite.

In questa prospettiva diventa importante comprendere se si possa effettivamente parlare di carte di credito per minori e quali siano quelle più adatte alle tue esigenze familiari.

Carta di credito per minorenni: cos’è

CartaTipologiaEtàCostoPlafond
HypeCarta prepagata11gratuito2.500€
TinabaCarta prepagata12Canone zeroLimitato dal tutore
Revolut JuniorCarta prepagata12 anniDa 0 a 13,99€Stabilito dal genitore
Flowe JuniorPrepaid card11-17 anniDa 0 a 5€Limitato dal genitore
Carta YAPCarta prepagata129,95€2.500€
Postepay GreenVersione prepagata10 anni5€1.000€
UniCreditCarta di debito10-17 anniGratuitaLimitato dal genitore
Intesa  SanpaoloCarta Prepagata10 anniGratuitaImpostato dal genitore

Con il termine carte di credito per minorenni si identifica una tipologia di tessera di pagamento che potrà essere rilasciata a un soggetto con un’età compresa tra gli 10 e i 17 anni, previa autorizzazione del genitore.

Questa definizione può però generare un po’ di confusione. Infatti, una carta di credito è concessa da una banca solo a un soggetto maggiorenne e previa verifica della sua situazione reddituale, dato che prevede la presenza di un plafond di spesa indipendente. Leggi anche la nostra guida alle migliori carte di credito.

Quando ci si riferisce alle carte di credito per minori si indica, in realtà, una carta prepagata o una carta di debito (Bancomat) – le più diffuse in Italia appartengono al circuito MasterCard o VISA. Avrà una disponibilità di soldi collegata direttamente a un conto corrente del genitore o un saldo che potrà essere ricaricato.

Come funziona una carta per minorenni

Come funziona una carta minori

Non tutti gli istituti bancari offrono questa tipologia di strumento. Inoltre, ogni banca prevede delle particolare offerte

. In linea di massima le carte per minorenni prevedono alcune caratteristiche comuni:

  1. intestazione a un soggetto minore;
  2. presenza di un genitore per l’apertura conto;
  3. controllo dei movimenti e del plafond;
  4. app di gestione;
  5. limiti di plafond e di spesa;
  6. abilitazione alle operazioni;
  7. costi contenuti.

L’età minima per richiederne una è di 10 anni, anche se alcuni istituto di credito le rilasciano solo una volta compiuti i 12 anni o i 14 anni. Inoltre, la carta per minorenni richiede l’autorizzazione da parte del genitore, che potrà avvenire con la richiesta diretta o con il consenso tramite app.

Ciò comporta una sicurezza elevata per l’apertura dei conti e per controllare i movimenti effettuati. Infatti, il minore disporrà di un’app in cui è presente il saldo e le diverse funzioni, quali pagamenti online e prelievi ATM.

Al contempo il genitore disporrà di un’applicazione indipendente o collegata a quella del suo conto, attraverso cui effettuare a sua volta la verifica dei movimenti, le ricariche sul conto e stabilire limiti di pagamenti e tipologie di spesa.

Rispetto alle versioni prepagate o di debito tradizionali, quelle per minori prevedono dei limiti di spesa e di prelievo. Infine, l’elemento che le contraddistingue è quello di essere un sistema semplice da gestire sia per tuo figlio, sia per te come genitore. Ad esempio, avrai la possibilità di effettuare ricariche istantanee, oltre ad abilitare i vari servizi e funzionalità in pochi click.

Cosa si può fare con le carte prepagata per minori

Le carte per minorenni nascono come sistema per limitare i contanti e facilitare l’educazione finanziaria anche nei soggetti più giovani. Attraverso di esse potrai abituare tuo figlio a risparmiare i soldi, oltre a gestirli nel modo più adatto. Esperienze utili per una futura gestione familiare.

Per questo, sono abilitate alle seguenti attività:

  1. pagamenti online;
  2. abilitazione al servizi Google Pay e Apple Pay;
  3. acquisti presso i POS degli esercenti;
  4. prelievi ATM;
  5. ricezione di bonifici (solo per le versioni prepagate con IBAN)
  6. trasferimento di denaro diretto (P2P);
  7. verifica del saldo e dei movimenti;
  8. scelta dei sistemi di pagamento;
  9. presenza di funzionalità fintech.

In particolare, oltre alle funzioni bancarie tradizionali, sono disponibili una serie di servizi Fintech, in cui si fondono tecnologia e finanza. Per esempio, in alcune carte sarà possibile condividere uno spazio con il genitore o con altri utenti al fine di fare un regalo o partecipare e dividere la spesa di una cena.

Carte di credito per minorenni: quali sono le migliori alternative

Migliori alternative alle carte di credito

Oggi, grazie allo sviluppo della tecnofinanza sono diverse le tipologie di carte per minorenni. Alcune sono delle carte conto prepagate e prevedendo un IBAN su cui sarà possibile trasferire il denaro per ricaricarle.

Altre hanno la funzionalità di Bancomat, ovvero sono carte di debito collegate direttamente al conto del genitore.

Vi sono anche dei modelli usa e getta che prevedono una somma di denaro prestabilito al loro interno da utilizzare per gli acquisti fino ad esaurimento del plafond. L’esempio è la carta dello Studente, IoStudio Postepay, emessa da Poste italiane in collaborazione con il MIUR e che non richiede un collegamento diretto sul conto del genitore.

La scelta delle migliore carte per minorenni dovrà avvenire in base alle tue necessità e valutando il rapporto costi-servizi. Ecco quali sono tutte le migliori alternative.

Carte prepagata per minorenni Hype

Tra le alternative alle versioni di credito puoi considerare la carta Hype, un istituto di moneta elettronica collegato a Banca Sella, nato per offrire soluzioni di pagamento smart agli utenti, sicure e intuitive.

Prevede un conto per minorenni, collegato alla versione base Start, che potrà essere attivato al compimento dei 12 anni di età. È presente un IBAN bancario oltre alla possibilità di effettuare pagamenti online e presso gli esercenti grazie ad una carta prepagata MasterCard. Tuo figlio disporrà subito di una delle migliori carte virtuali da collegare sul telefono, mentre quella reale giungerà nel giro di massimo 7 giorni.

Carta per minori Hype

Il limite di plafond è di 2.500€, con prelievi che non possono superare i 250€. Inoltre, avrai la possibilità di stabilire le tipologie di acquisti da eseguire, bloccando alcune categorie merceologiche, oltre a controllare in tempo reale i movimenti.

L’apertura avviene online e potrà essere fatta direttamente da tuo figlio sull’app. Basterà poi verificare l’autorizzazione del genitore attraverso il codice OTP inviato sul tuo indirizzo di posta elettronica.

La carta Hype per minori è un prodotto molto funzionale. Si trasformerà in un conto Hype Start senza limiti al compimento dei diciotto anni. Infine, avrai diverse opportunità di ricaricarla, ovvero tramite:

  • IBAN, quindi bonifico;
  • altra carta Hype;
  • ATM;
  • presso un centro SisalPay.

A questo proposito, leggi la nostra guida su Hype.

Carte prepagate per minori gratis

Se ti stai domandando se esistono delle carte prepagate per minori a costo zero, la risposta è affermativa. Infatti, proprio per la natura di questa tipologia di strumento, alcune banche ti permettono di attivarlo gratuitamente.

Ciò significa che non dovrai considerare spese per la spedizione o un eventuale canone mensile. Inoltre, la gratuità è prevista anche per le principali operazioni, come prelievi, pagamenti online e ricariche. Tra le migliori offerte presenti in rete, potrai scegliere Tinaba di Banca Profilo.

carta di credito per minorenni: Tinaba

È previsto un conto corrente con IBAN italiano per minorenni con età minima di 12 anni, che si potrà aprire solo previa autorizzazione da parte del genitore o del tutore. Si disporrà di una carta prepagata collegata al conto.

Tale carta prevede un plafond di spesa indipendente e che potrà essere ricaricato dal conto del minore, in modo istantaneo, ogni volta che si dovrà fare un’operazione. Molto utile, soprattutto per limitare eventuali spese. Potrai monitorare la gestione del conto, direttamente dalla tua app, come genitore, stabilendo i limiti di utilizzo della carta e il plafond di spesa o di prelevo.

Leggi la nostra recensione su Tinaba.

L’altra alternativa per disporre di uno strumento attraverso cui aiutare tuo figlio a sviluppare delle competenze finanziarie per il futuro è la carta prepagata Revolut Junior. Potrà essere richiesta solo se disponi di un conto Revolut attivo. Se devi aprirne uno, valutando la tipologia di piani disponibili, potrai leggere la nostra recensione su Revolut.

In base al piano di abbonamento, potrai richiedere da 1 a 5 carte per minorenni. Potrai gestire tutte le opzioni dalla tua app Revolut stabilendo:

  1. limite di plafond;
  2. tipologia di pagamenti;
  3. importo dei prelievi;
  4. categorie di spesa.

La ricarica avviene in maniera istantanea dal conto del genitore oppure utilizzando la carta di debito.

Carte prepagate per minorenni con IBAN

Carte prepagate con IBAN

Permettere a tuo figlio di disporre di una carta collegata a un IBAN, può avere dei vantaggi. Infatti, avrai la possibilità di trasformare la paghetta in un sistema digitale e al contempo far depositare sul conto i soldi avuti per feste o regali, insegnandogli a risparmiare. In questa prospettiva potrai scegliere di sottoscrivere una carta Flowe.

Avrai accesso alla versione Flow Junior, una carta prepagata appartenente al circuito MasterCard, realizzata in plastica biodegradabile e collegata a un conto di pagamento. Potrai attivarlo solo se, come genitore, disponi a tua volta di un conto Flowe con profilo Flex o Friend.

Ti basterà far scaricare l’app sul telefono di tuo figlio e fargli inserire i relativi dati. Per confermare l’apertura, ti verrà inviato un codice di sicurezza che dovrai confermare. Il costo di attivazione della carta è di 5€ se disponi di un profilo Flex, mentre per quello Friend è gratuito. Potrai ricaricarla in maniera istantanea attraverso il tuo conto Flowe, oppure tramite bonifico.

Anche la carta YAP può essere una valida alternativa per offrire ai minorenni uno strumento di pagamento. È una versione ricaricabile che prevede un IBAN italiano abilitato solo alla ricezione dei bonifici. Inoltre, il plafond massimo è di 2.500€ che potrai limitare ulteriormente.

Disporrai di un resoconto in tempo reale di tutte le spese, con l’opzione di stabilire l’importo da utilizzare. La ricarica avviene in maniera istantanea attraverso il tuo conto YAP, oppure tramite bonifico.

Carta per minorenni: Postepay Green

carta Postepay Green

Creare uno strumento di pagamento per le nuove generazioni e in pieno rispetto dell’ambiente, ha portato Poste italiane a realizzare la versione di carta per minorenni Postepay Green. Potrai richiederla per tuo figlio se rientra nell’età dai 10 ai 17 anni e prevede un costo di 5€.  

La domanda può essere effettuata direttamente dalla tua App di Postepay. È una versione prepagata VISA con un plafond di spesa massimo pari a 1.000€. Potrà essere utilizzata per effettuare prelievi agli ATM con un limite giornaliero di 100€ e per gli acquisti presso gli esercenti. In questo caso la spesa massima sarà pari a 150€.

Inoltre, alcune categorie merceologiche sono disabilitate in automatico. Potrai però aggiungere eventuali altre limitazioni direttamente dall’app. La ricarica avviene utilizzando diverse modalità previste per le carte PostePay.

Ecco quali sono i metodi:

  1. trasferimento P2P (peer to peer) da un’altra carta PostePay;
  2. ricarica presso l’ufficio postale;
  3. utilizzo di ATM;
  4. app Postepay;
  5. punti vendita abilitati.

Leggi la nostra guida su come ricaricare la Postepay.

Nel momento in cui tuo figlio compie 18 anni, si trasformerà in una Postepay ordinaria con tutti i relativi vantaggi.

Carta per minorenni UniCredit

carte di credito per minorenni UniCredit

Vuoi collegare un sistema di pagamento a un conto di risparmio per minori? La soluzione è quella di scegliere la carta di debito V Pay Genius Teen di UniCredit. La carta potrà essere ottenuta solo se tuo figlio dispone di un conto Deposito Genius, che potrà essere aperto online a costo zero.

Anche la richiesta della carta non prevede un canone mensile oppure un quota di attivazione. Il minore avrà la possibilità di gestire la sua paghetta in maniera autonoma e sotto il tuo controllo.

In particolare, rispetto ad altre versioni per gli under 18, i pagamenti online sono disabilitati, mentre sarà possibile effettuare quelli presso i negozi o i prelievi. Inoltre, potrai abilitare il pagamento attraverso lo smartphone con Google Pay e Apple Pay.

Carta per minorenni Intesa Sanpaolo

Migliori carte di credito per minorenni: Intesa Sanpaolo

Completiamo la recensione delle migliori carte per minorenni con la versione Flash nominativa di Intessa Sanpaolo. Una carta prepagata con IBAN italiano che potrà essere richiesta se hai un figlio di età compresa tra i 10 e i 17 anni.

Potrai richiederla online, anche se non sei un correntista di Intesa Sanpaolo. La carta verrà controllata attraverso una pratica app da installare su qualunque tipologia di smartphone, con la quale potrai stabilire limiti di prelievi e pagamenti, oltre a verificare tutti i movimenti. Non prevede un costo di attivazione.

Carta per minorenni: domande frequenti

Come avere la carta di credito per minorenni?

La richiesta della carta per minorenni potrà essere fatta dal genitore oppure direttamente dal minore previa verifica attraverso apposito codice di sicurezza.

Quali sono le migliori carte per minorenni?

Oggi sono presenti diverse tipologie di carte per minorenni: potrai valutare qual è la migliore tra quelle presenti nella nostra guida.

Perché scegliere una carta per minorenni?

Con una carta di credito per minorenni avrai la possibilità di insegnare le basi dell’educazione finanziaria a tuo figlio, aiutarlo a risparmiare, oltre a trasformare la paghetta in una realtà digitale, limitando l’utilizzo dei contanti.

Paolo Serafini

Trader, esperto di borse e forex

Trader, esperto di borse e forex con un passato da consulente finanziario. Collabora con FinanzaDigitale, scrive libri e investe sui mercati mondiali.

Lascia un commento