Conto corrente per minorenni: classifica dei migliori online

Il conto corrente per minorenni è una valida soluzione per chi ancora non ha compiuto 18 anni, ma vuole al contempo gestite le proprie finanze. Ecco le migliori soluzioni, con i costi più vantaggiosi.

Conto corrente minorenni

Il conto corrente per minorenni è un conto bancario a tutti gli effetti, che può essere utilizzato da ragazzi al di sotto i 18 anni. Per aprire un conto corrente in Italia è richiesta la maggiore età, ma molte banche offrono soluzioni anche per minori.

È il caso delle soluzioni che proporremo nella nostra guida, presentando conti correnti per minorenni che possono essere sottoscritti comodamente online, tramite computer, o in alternativa dispositivo mobile.

Una volta che si ha raggiunto la maggiore età, il conto corrente per minori passa solitamente in automatico ad uno per maggiorenni, previa accettazione da parte del cliente. Una soluzione quindi ottimale per muovere i primi passi nel mondo della finanza.

Valutare il conto per tuo figlio, o per te stesso qualora fossi il diretto interessato, può tuttavia essere alquanto complesso, data la presenza di molte alternative valide. Focalizziamo quindi l’attenzione su quelle più sicure, con costi più bassi e sottoscrivibili in pochi clic.


Cos’è un conto corrente per minorenni

ContoEtà minimaCarte disponibiliGestione da app
HYPE12 anniSì, da associare al contoDisponibile
Tinaba12 anniSì, da associare al contoDisponibile
Flowe12 anniSì, da associare al contoDisponibile
Revolut6 anniSì, da associare al contoDisponibile
Fineco12 anniSì, da associare al contoDisponibile
Migliori conti correnti per minorenni

Il conto corrente per minorenni è un conto per bambini ed adolescenti, che può essere aperto da un genitore per il proprio figlio, o eventualmente da un tutore che lo rappresenta. Si tratta di un conto bancario a tutti gli effetti, che permette di gestire i propri soldi.

Un conto corrente per minori può avere anche un IBAN ed essere quindi utilizzato per ricevere bonifici in entrata, che il genitore può ad esempio utilizzare per ricaricare il conto in pochi secondi, così come per effettuare bonifici in uscita su altri conti con IBAN.

Un’ottima soluzione, che permette ai ragazzi di avvicinarsi per la prima volta al mondo della finanza ed imparare, con la supervisione dei genitori, a gestire piccoli importi. Negli ultimi anni, le migliori banche italiane hanno integrati tantissimi servizi.

Questi conti possono ad esempio offrire diverse carte conto per fare acquisti online, o in negozi fisici. Possono inoltre essere presenti funzioni di controllo da parte dei genitori (parental control) per limitare l’uso del capitale, o per impedire determinati acquisti.

Come funziona un conto corrente per minorenni

Come funziona un conto corrente per minorenni

Compreso di cosa si tratta scendiamo nel dettaglio sul funzionamento del conto corrente per minorenni. Lo stesso può essere solitamente aperto al raggiungimento dei 12 anni, anche se è sempre necessario leggere le disposizioni di ogni banca.

Prima dei 12 anni, esistono tuttavia altre soluzioni, come ad esempio i libretti di risparmio, che tuttavia non possono considerarsi conti correnti. Al raggiungimento dell’età stabilità dalla banca, il minore accompagnato dal genitore può aprire il conto.

Chi non ha raggiunto la maggiore età, non può quindi aprire alcun conto corrente in autonomia. Seppur sia intestato al minore, è necessaria l’approvazione di uno dei genitori, o da parte di un eventuale tutore.

Una volta aperto, il conto per bambini e minori permette di:

  • richiedere eventualmente carte per minorenni, da utilizzare in associazione al conto;
  • ricaricare la carta di pagamento legata al conto;
  • effettuare pagamenti in uscita;
  • ricaricare il telefono;
  • incassare ed emettere assegni;
  • pagare bollettini e molto altro ancora.

Come aprire un conto corrente per minorenni

Come aprire conto corrente per minorenni

Per aprire un conto corrente per minorenni è necessario che la banca acquisisca tutta la documentazione necessaria per verificare il legame di parentela fra chi fa richiesta e chi invece diventerà l’intestatario del conto.

La procedura di apertura conto può essere svolta in filiale, così come online. L’istituto richiede quindi i documenti di riconoscimento del bambino e del genitore, o di chi ha la patria podestà.

Una volta aperto, il minore può accedere a tutte le funzionalità e gestire il conto anche tramite le comode applicazioni che le banche mettono a disposizione. Ciò sotto stretta vigilanza del genitore, o tutore, che può sempre decidere di chiudere il conto.

Scopri nella nostra guida se il conto per minori può essere associato ad una carta di credito per minorenni


Migliori conti correnti per minorenni: lista top 6

Migliori conti correnti per minorenni

Per valutare il miglior conto corrente per minorenni, abbiamo analizzato le proposte dei migliori istituti bancari italiani ed internazionali. Una scelta che ci permette di selezionare solamente servizi professionali, di banche regolamentate.

Quali sono i criteri da considerare per selezionare il conto corrente per minori più adatto? Il primo è sicuramente il costo e l’eventuale presenza di basse commissioni sulle operazioni. La maggior parte dei conti per bambini non ha alcun canone annuo.

In secondo luogo, optando su conti correnti per minorenni online, è bene selezionare solo conti con gestione facilitata, anche eventualmente tramite home banking. Completano il tutto servizi di controllo per i genitori, flessibilità e sistemi di sicurezza.

A seguire un’analisi dettagliata dei 6 conti per minori più interessanti:

  1. conto corrente per minorenni HYPE;
  2. conto corrente per minorenni Tinaba;
  3. conto corrente per minorenni Flowe;
  4. conto corrente per minorenni Revolut.
  5. conto corrente con carta per minorenni Fineco;
  6. conto corrente online SelfyConto.

1. Conto corrente per minorenni HYPE

Conto corrente per minorenni HYPE

HYPE per minorenni è uno dei migliori conti per minori, che permette di ottenere una carta di pagamento per effettuare acquisti online ed in negozio. Con la supervisione di un genitore (o soggetto analogo) puoi utilizzare la carta HYPE e tutti i sistemi di pagamento.

La richiesta di apertura del conto è gratuita, richiede pochissimi minuti ed avviene comodamente online. Compilati tutti i dati, verrà successivamente richiesta l’autorizzazione a un genitore, o a un tutore legale, anche in questo caso online.

La ricarica massima annuale è di 7.500 euro, mentre i limiti sul prelievo presso ATM sono pari a 1.000 euro. Il genitore, o tutore legale, ha sempre la possibilità di richiedere l’estratto conto e di controllare tutti i movimenti effettuati con HYPE minori.

HYPE tiene molto alla sicurezza dei propri clienti, soprattutto se minorenni. Per questo motivo ha inserito diversi sistemi di sicurezza, che bloccano il pagamento presso determinate tipologie di negozi (sia fisici sia online), come ad esempio i tabacchi.

Al compimento della maggiore età, il conto HYPE minori passa in automatico al conto HYPE standard, mantenendo gli stesi dati e lo stesso indirizzo. Hai altresì la possibilità di mantenere la tua carta attiva qualora non fosse ancora scaduta.

2. Conto corrente per minorenni Tinaba

Conto corrente per minori Tinaba

Tinaba, in collaborazione con Banca Profilo, propone il suo conto corrente per minorenni sottoscrivibile online, in meno di 5 minuti. A partire dai 12 anni di età, il genitore, o tutore legale, può autorizzare a gestire le finanze con un conto individuale.

Hai quindi la possibilità di ottenere un conto gratuito con molte funzionalità. Per ricaricare il conto puoi scegliere fra diverse soluzioni, come ad esempio bonifico bancario, carta di credito, di debito, o semplicemente prepagata.

Con l’apertura del conto ricevi la pratica carta prepagata MasterCard Tinaba, che associata al conto per minori è soggetta ai limiti imposti dal tutore, il quale può modificarli tramite l’applicazione. Il conto non ha alcun costo di apertura, o canone mensile.

Presente inoltre il Parental Control per impostare blocchi, o per controllare i pagamenti avvenuti. Il genitore, o tutore legale, può autorizzare la sottoscrizione tramite app se ha già un conto Tinaba, oppure completando la registrazione dopo l’invio di un link tramite SMS.

3. Conto corrente per minorenni Flowe

conto corrente per minori Flowe

Altra proposta molto interessante,ù è il conto corrente Flowe, completamente digitale e che può essere aperto online in pochissimi minuti. Una volta aperto, si ha la possibilità di richiedere una vera e propria carta conto prepagata per minori, dai 12 ai 17 anni.

Prende il nome di Flowe Junior, è ecosostenibile e permette ai genitori, o agli eventuali tutori legali, di controllare le spese gestite direttamente dal figlio o dal minore in questione. La presenza del Parental Control permette di bloccare, limitare o approvare pagamenti.

Basata sul circuito MasterCard, può essere utilizzata per effettuare pagamenti online, o in negozio, su tutte le tipologie di POS. I genitori possono anche impostare una paghetta automatica, con cadenza periodica, che ricaricherà la card direttamente dal conto Flowe.

4. Conto corrente per minorenni Revolut

Conto corrente per minorenni Revolut

Tra i migliori conti correnti per minorenni troviamo anche la proposta di Revolut, un istituto che si è fatto lentamente conoscere anche in Italia e che conta migliaia di sottoscrittori. Permette di aprire un conto gratuito per giovani dai 6 ai 17 anni.

Tramite l’applicazione, i ragazzi possono creare obiettivi, raccogliere capitali tramite la ricezione delle paghette dai genitori e ricevere una carta prepagata contactless, da poter anche associare a sistemi moderni per pagamenti digitali, come ad esempio Apple Pay e Google Pay.

La carta può essere personalizzata con immagini ed emoticon, così da essere unica rispetto alle altre. I genitori possono sempre limitare le spese, ricevere notifiche sulle operazioni effettuate, impostare limiti e tenere sotto controllo la cronologia delle transazioni.

Per l’apertura del conto, se il minore ha 14 anni, o più, allora può scaricare l’app Revolut ed attendere l’approvazione dall’app del genitore, o tutore. Se il minore ha meno di 14 anni, il conto per minori dovrà essere aperto direttamente dal genitore, o soggetto affine.

5. Conto corrente con carta minorenni Fineco

Conto corrente per minori Fineco

Fineco Bank, da anni una delle banche più solide in Italia, propone soluzioni innovative per chi ha meno di 18 anni. Qualsiasi genitore, o eventualmente tutore legale, può far entrare un minorenne nel mondo della finanza, tramite un’innovativa carta ricaricabile.

Può essere utilizzata sia in versione fisica sia come carta virtuale. Permette di fare acquisti presso tutti gli esercizi commerciali, anche sfruttando la comoda tecnologia contactless. È inoltre possibile prelevare contante presso qualsiasi ATM.

Il plafond massimo di ricarica è di 2.500 euro, per un massimale mensile di ricariche, effettuabili direttamente dal conto Fineco, di 10.000 euro. La carta può essere richiesta solo dopo che il genitore, o tutore del minore, ha aperto un conto ed attivato la card dal sito.

6. Conto corrente SelfyConto

Conto corrente per minori SelfyConto

SelfyConto è un prodotto gestito da una delle banche più importanti e con maggior numero di clienti, ossia Mediolanum. È da sempre attenta al soddisfacimento dei clienti, soprattutto se giovani.

Più che un conto per minorenni, è un conto corrente per giovani. Fino al compimento dei 30 anni, quindi per tutti gli under 30, mette a disposizione un conto corrente gratuito e senza nessun canone di tenuta conto. Puoi inoltre beneficiare di una carta di debito gratuita per fare acquisti e per prelevare in area euro a costo zero.

Scaricando l’app Mediolanum puoi accedere a tutti i servizi bancari, controllare lo stato dei pagamenti, rateizzare eventualmente i pagamenti, così come bloccare le carte in caso di furto, smarrimento, o altre esigenze specifiche.


Conto corrente per minorenni: pro e contro

Giunti al termine della nostra guida, ricapitoliamo nel dettaglio tutti i vantaggi e gli eventuali svantaggi di un conto corrente per minorenni.

Vantaggi conto corrente per minorenni

  • permettono ad un giovane minore di entrare nel mondo finanziario;
  • permettono ai genitori di controllare come il figlio spende i propri soldi;
  • integrano funzionalità avanzate di controllo, come ad esempio il parental control;
  • sono quasi sempre senza alcun costo, o canone annuo;
  • sono facili da aprire e da gestire;
  • permettono di tenere sotto controllo tutte le spese in famiglia;
  • quando il minore compie 18 anni, il conto passa solitamente in automatico al conto standard base della banca scelta.

Svantaggi conto corrente per minorenni

  • solo pochi conti correnti per minori permettono di sottoscrivere il contratto sotto i 12 anni;
  • i limiti di spesa mensili potrebbero risultare molto bassi.

Conto corrente per minorenni – FAQ

Dove conviene aprire un conto corrente per minorenni?

Se vuoi aprire un conto corrente per minorenni, nel nostro articolo abbiamo presentato le soluzioni professionali messe a disposizione da Selfy, HYPE, Tinaba, Flowe, Fineco e Revolut.

Quanto costa aprire un conto corrente per minorenni?

Aprire un conto corrente per minorenni non richiede solitamente alcun costo ed anche le commissioni sulla gestione sono nulle, oppure molto basse, a discrezione della banca.

Quando conviene aprire un conto corrente per minorenni?

Le migliori banche italiane permettono di aprire un conto corrente per minorenni a partire solitamente dai 12 ai 17 anni. Sarai tu stesso a valutare se il bambino è pronto per gestire capitali.

Achille Bellelli

Imprenditore tech e investitore indipendente, esperto in criptovalute e strumenti di trading speculativo. Scrive per FinanzaDigitale e altri magazine economici.

Lascia un commento

Altri Articoli Su Finanza Digitale