Dove investono i guru della finanza: da Warren Buffett a Bill Gates, da Carl Icahn a Soros e Dalio

Conoscere dove investono i loro capitali i più importanti guru della finanza, consentirebbe ai trader di ridurre i rischi di investimento ed individuare alcuni asset potenzialmente più profittevoli.

dove investono i guru della finanza

Chi opera nei mercati finanziari è solito seguire i guru della finanza e conoscere i principali asset su cui investono, con l’obiettivo di tentare di procedere nella giusta direzione intrapresa da chi di finanza se ne intende.

Informazioni preziose che potrebbero dare indicazioni potenzialmente fruttuose, soprattutto per chi muove i primi passi e vuole scoprire dove investire con il trading online.

Dove investono i guru della finanza come Warren Buffett, Bill Gates, Carl Icahn, Soros e Dalio?

Abbiamo trovato la risposta a questa domanda analizzando i dati ufficiali della SEC, Securities and Exchange Commission, ossia l’organo di controllo della Borsa statunitense dove vengono obbligatoriamente pubblicate le operazioni finanziarie.


Dove investe il guru della finanza Warren Buffett?

Dove investe il guru della finanza Warren Buffett

Analizziamo le scelte finanziarie di Warren Buffett della Berkshire Hathaway (NYSE: BRK.A), un guru della finanza che potrebbe indirizzare gli investitori verso le scelte finanziarie più azzeccate, senza mai perdere di vista i rischi dell’alta volatilità dei mercati.

Warren Buffett ha acquisito azioni di Occidental Petroleum, presentando un’offerta per ottenere il 50% del colosso petrolifero statunitense e sfruttando l’andamento del prezzo del petrolio.

Il portafoglio di Warren Buffett si è arricchito anche di molti altri investimenti finanziari, di seguito riportati:

  • quote della banca americana Citigroup (NYSE: C);
  • quote della fintech Ally Financial (NYSE: ALLY);
  • azioni della società di prodotti chimici Celanese (NYSE: CE);
  • quote della società assicurativa Markel (NYSE: MKL);
  • il distributore di farmaci McKesson (NYSE: MCK);
  • il gruppo televisivo, cinema e media Paramount Global (NASDAQ: PARA).

Dal portafoglio di Warren Buffett emergono anche investimenti finanziari nel settore videogiochi ed informatico, con le acquisizioni di azioni Activision Blizzard e HP, che si aggiungono ai settori fintech, farmaceutico, assicurativo e entertainment.

Dove investe il guru della finanza Bill Gates?

Dove investe il guru della finanza Bill Gates?

Un altro guru della finanza è Bill Gates, noto fondatore di Microsoft (NASDAQ: MSFT), ma ciò che era meno noto è la sua forte partecipazione azionaria su Berkshire Hathaway, proprio la holding di Warren Buffett, per la quale ha esposto il 44% del suo portafoglio azionario.

Altri investimenti di Bill Gates si possono riscontrare nel settore rifiuti, sul quale detiene il 13,5% di azioni Waste Management, così come nel settore minerario, con l’8,7% di partecipazione in Caterpillar e nel settore trasporti ferroviari, con il 6,9% di esposizione in Canadian National Railway.


Dove investono i guru della finanza Icahn, Soros e Dalio?

Dove investono i guru della finanza tesla

Ai grandi magnati della finanza si aggiungono anche Icahn, Soros e Dalio, i cui fondi di investimento hanno puntato forte su società già in auge, ma anche in aziende dall’alto potenziale ancora oggi inespresso.

Mentre Carl Icahn ha comprato azioni Bausch + Lomb, nota azienda che opera nel settore ottico, la Soros Fund Management ha investito forte su azioni Tesla (NASDAQ: TSLA), acquisendo ben 29.900 azioni della casa automobilistica elettrica.

Anche la Bridgewater di Ray Dalio ha creduto molto nelle potenzialità di Rivian (NASDAQ: RIVN), casa automobilistica elettrica francese che, nonostante il crollo delle sue azioni, è ritornata in auge nell’ultimo trimestre.


Come investire seguendo i guru della finanza?

Come investire seguendo i guru della finanza?

È pressoché impossibile conoscere in anticipo le mosse finanziarie dei guru della finanza, tuttavia, seguire i loro investimenti – resi obbligatoriamente pubblici dalla SEC – potrebbe indirizzare il trader verso i titoli potenzialmente più fruttuosi.

Un’altra mossa intelligente potrebbe essere quella di creare un portafoglio opportunamente diversificato per ridurre quanto il più possibile il rischio di perdere tutto o parte del capitale investito.

Seguendo quindi i guru della finanza, investire sui settori fintech, farmaceutico, assicurativo, entertainment ed automobilistico elettrico – con i migliori broker di trading online – potrebbe essere la giusta strategia per ottenere interessanti guadagni, al netto dei rischi di mercato.

Jacopo Marini

Trader, opinionista ed esperto di mercati azionari e criptovalute. Uno dei primi investitori in Italia a credere in Bitcoin e diventarne un profondo conoscitore. Collabora con FinanzaDigitale dal 2014.

Lascia un commento