Bonifico estero: come funziona, tempi e costi

Come funziona un bonifico estero? E quanto può costare? Schiariamoci le idee e mettiamo a confronto SEPA e SWIFT

bonifico senza conto

Nell’era della globalizzazione, fare un bonifico all’estero è diventata un’operazione consueta per ragioni personali o di business.

Sempre più utenti utilizzano questa modalità di trasferimento, che prevede solitamente il ricorso a due circuiti di pagamento. Forse avrai già sentito parlare di SEPA e SWIFT (il famoso codice BIC / SWIFT di dice qualcosa?)

Ma qual è la differenza e come funzionano esattamente? Scopriamo tutte le informazioni sul bonifico estero, quali sono i tempi di accredito e i costi applicati.

Differenza tra bonifici SEPA e SWIFT

Differenza tra bonifici SEPA e SWIFT

Prima di tutto, è importante capire che esistono due principali tipi di bonifici esteri:

  • i bonifici SEPA;
  • i bonifici SWIFT.

I bonifici SEPA sono utilizzati per le transazioni all’interno dell’area euro. Questi bonifici sono generalmente più economici e più veloci rispetto ai bonifici SWIFT.

  • I bonifici SEPA vengono elaborati e accreditati entro 1 giorno lavorativo, come previsto dalla legge italiana.
  • I bonifici SWIFT invece necessitano di tempi di elaborazione più lunghi e l’accredito avviene solitamente entro il terzo giorno lavorativo, a costi più elevati.

Entriamo nel dettaglio e vediamo tutte le informazioni che riguardano i bonifici esteri.

Bonifico SEPA

SEPA è l’acronimo di Single Euro Payments Area, di cui fanno parte tutti gli Stati membri dell’Unione Europei e include anche:

  • Norvegia;
  • Islanda;
  • Liechtenstein;
  • Regno Unito;
  • Svizzera;
  • San Marino;
  • Città del Vaticano.

Si tratta di un bonifico europeo tra i suddetti Paesi aderenti ed ha sostituito a tutti gli effetti il bonifico nazionale.

Bonifico SWIFT

SWIFT è l’acronico di Society of Worldwide Interbank Financial Telecommunication, per il quale viene utilizzato un particolare sistema di trasferimento diverso dal SEPA, in quanto coinvolge gli istituti bancari di tutto il mondo.

Il bonifico SWIFT è un bonifico estero che consente il trasferimento bancario tra diversi Paesi non appartenenti all’area SEPA oppure tra un Paese dell’area euro ed un altro extraeuropeo.

Per citare un esempio, trasferire denaro dall’Italia al Giappone implica l’utilizzo del bonifico SWIFT, mentre tra Italia e Regno Unito si procede con il bonifico SEPA.

Costi di un bonifico estero

Costi di un bonifico estero

Quanto costa fare un bonifico estero? I bonifici SEPA hanno mantenuto sostanzialmente lo stesso costo dei bonifici nazionali.

Invece i bonifici SWIFT costano di più in quanto coinvolgono nell’operazione più Banche.

La ricezione di bonifici esteri (SWIFT) prevede una commissione fissa, una commissione variabile e le spese di cambio valuta.

La commissione fissa varia tra 10-20 euro, mentre la commissione variabile cambia in base all’importo da trasferire.

Il trasferimento di denaro tiene conto delle seguenti imposte, ma nel caso di bonifici SEPA la normativa europea impone l’opzione SHA, le cui spese vengono ripartite tra ordinante e beneficiario:

  • opzione SHA: spese ripartite tra ordinante e beneficiario;
  • opzione OUR: le spese sono a carico solo dell’ordinante;
  • opzione BEN: le spese vengono sostenute solo dal beneficiario.

L’invio di bonifici esteri (SWIFT) prevede invece che anche il beneficiario paghi parte della spesa totale che include i costi della Banca emittente, i costi della Banca ricevente ed eventualmente anche i costi della Banca intermediaria.

La tabella seguente mostra i costi mediamente applicati per i bonifici SEPA e SWIFT.

Tipo di bonificoCosto medio
Bonifico SEPA1-3 euro
Bonifico SWIFT20-30 euro

Tempi del bonifico estero

Come già anticipato, i tempi di trasferimento di un bonifico estero sono più lunghi rispetto a quelli di un bonifico SEPA che per legge impiega al massimo 1 giorno lavorativo per essere accreditato.

Per completare l’iter di accredito di un bonifico Swift, potrebbero volerci da 1 a 4 giorni lavorativi, in base a quante Banche intermediarie sono coinvolte.

Nel prevedere i tempi per il bonifico estero, è necessario tenere conto anche dell’orario di cut-off delle Banche, ossia l’ora in cui l’istituto di credito contabilizza l’ordine di bonifico.

Effettuare un bonifico oltre tale ora, significa quindi rimandare l’accredito al giorno successivo.

Come fare un bonifico estero

Come fare un bonifico estero

Se desideri effettuare un bonifico estero, dovresti aprire un conto corrente da una delle migliori Banche italiane che offrono questo servizio e procedere in completa autonomia.

Se lo desideri, potresti anche recarti presso la filiale, ma verranno applicati costi più alti per effettuare un bonifico.

Oggi, le migliori Banche online offrono l’opportunità di gestire comodamente tutte le operazioni bancarie direttamente da PC o da smartphone, senza la necessità di recarti fisicamente allo sportello.

Per eseguire un bonifico europeo ti servirà solamente il nome e l’IBAN del beneficiario. Invece, per il bonifico estero (extra-SEPA) dovrai procurarti anche l’apposito codice SWIFT/BIC (Bank Identifier Code), ovvero il codice di identificazione della Banca, che puoi trovare anche sul tuo estratto conto.

Gianluca Conte

Esperto di finanza digitale e lavoro.

Una lunga esperienza come consulente d'azienda, business analyst e formatore. Collaboro con FinanzaDigitale portando contenuti di vario genere.