Come Comprare azioni online: guida completa step by step

Con 2.800 società quotate alla borsa di New York e altrettante presenti in quelle europee, comprare azioni può essere una valida alternativa per investire i tuoi soldi. Scopri come fare step by step.

comprare azioni borsa

Tra le attività finanziarie che ti permettono di investire sui mercati anche in momenti di incertezza, puoi considerare quella di comprare azioni. Grazie all’evoluzione tecnologica e al web, questa operazione oggi è un qualcosa di accessibile a tutti: basterà un computer, una linea Internet e un sistema di intermediazione.

L’universo azionario presenta migliaia di titoli su cui investire. Alcune azioni ti permettendo di ottenere un ritorno economico nel breve tempo, grazie all’elevata volatilità. Invece, altre possono essere utilizzate per diversificare il tuo portafoglio, ottenendo rendimenti in tempi più lunghi.

Anche se può apparire semplice, comprare azioni richiede comunque conoscenza, esperienza, strategia e un continuo monitoraggio. In questa prospettiva, nella nostra guida troverai tutti i passaggi su come acquistare gli asset, dagli strumenti necessari a dove investire, fino ai costi da affrontare. Leggendola avrai le basi per iniziare sin da subito a operare sul mercato.

Comprare azioni: cosa significa?

Comprare azioni significato

Il termine comprare azioni, conosciuto anche come trading azionario, è l’attività attraverso cui puoi acquistare e vendere questi asset. Cosa sono esattamente?

Le azioni – chiamate anche titoli – sono strumenti finanziari attraverso cui un socio acquisisce una quota di capitale all’interno di un’azienda. Inoltre, attraverso di essi un soggetto esterno potrà acquistare una partecipazione nella suddetta società.

Comprare azioni significa quindi diventare possessore di questi titoli, ottenendo in teoria una serie di obblighi e diritti sulla percentuale azionaria acquisita. Infatti, le azioni vengono rilasciate dalla società al fine di ottenere nuovo capitale necessario alla nascita dell’impresa stessa o per lo sviluppo del progetto.

Puoi acquistare le azioni nel momento in cui vengono quotate per la prima volta sul mercato – in questo caso si parlerà di IPO (Offerta pubblica iniziale) – oppure in qualunque momento utilizzando appositi intermediari.

Contrariamente ad altre tipologie di asset finanziari, come quelli obbligazionari, le azioni (nel caso di quelle ordinarie) non prevedono specifici diritti di credito. Quindi, per ottenere un ritorno economico avrai due possibilità:

  1. investire in azioni che prevedono la distribuzione dei dividendi;
  2. vendere le azioni in modo da ottenere un surplus economico.

Nel primo caso, in base al numero di titoli in tuo possesso, in una determinata data, otterrai una percentuale di utili realizzati dalla società. Tuttavia, devi considerare che non tutte le aziende prevedono questo sistema; per esempio, se vuoi comprare Azioni Amazon non otterrai degli utili.

Invece, se decidi di acquistare azioni Apple potrai avere dei dividendi che vengono rilasciati annualmente. L’altra opportunità è quella di comprare le azioni a un prezzo e rivenderle a uno superiore, ottenendo così un guadagno dal differenziale tra il valore iniziale e quello di chiusura della posizione.

L'81% degli utenti CFD perde denaro quando fa trading con questo operatore.

Come comprare azioni online

Come comprare azioni online

Un tempo, per acquistare azioni, l’unica opportunità era quella di rivolgersi a un consulente finanziario presso una banca di investimento. L’operazione era indiretta, dato che non eri tu a operare in piena autonomia, ma era il tuo consulente a investire il tuo denaro.

Inoltre, anche le informazioni sui titoli e l’andamento in tempo reale non erano semplici da ottenere. Alla fine, dovevi fidarti di quello che ti veniva consigliato. A questo devi aggiungere che l’intermediario prevedeva un guadagno sulla percentuale di rendimento ottenuto. Quindi potevi investire solo se avevi una certa liquidità.

Oggi le cose sono cambiate. Hai sempre la possibilità di rivolgerti a un consulente finanziario. Tuttavia, la tecnologia e il web ti permettono anche di investire in piena autonomia semplicemente utilizzando una linea telefonica e un computer.

Potrai farlo sia impiegando uno dei migliori broker online riconosciuti, come eToro, LiquidityX e Plus500, sia attraverso una banca di investimento. Infatti, istituti bancari come Fineco, Mediolanum oppure Banca Sella ti mettono a disposizione piattaforme di trading collegate ai tuoi conti online su cui potrai comprare azioni in piena autonomia. Soffermiamoci su come procedere in questo caso.

Ecco i passaggi che dovrai eseguire:

  • apri un conto di intermediazione con uno dei migliori broker o banche di investimento;
  • valuta quali azioni comprare;
  • stabilisci la strategia;
  • fai attenzione ai costi;
  • effettua l’ordine scegliendo quante azioni comprare;
  • crea un portafoglio diversificato;
  • monitora i tuoi investimenti.

Dove comprare azioni

Dove comprare azioni

Prima di andare ad analizzare il come comprare azioni, può essere utile conoscere dove questo è possibile. Infatti, oggi grazie alla tecnologia, potrai accedere direttamente ai principali mercati mondiali. Ovviamente devi considerare quale sarà la tua strategia di investimento ed in base ad essa valutare le azioni da comprare.

Ogni mercato finanziario prevede degli orari ben precisi. Per esempio, se operi sulla Borsa Italiana l’apertura è dalle 9 alle 17.30, dal lunedì al venerdì, con una sessione definita after hours che si svolge dalle 18.00 alle 20.30. Se vuoi operare sul mercato americano e quindi investire sul NASDAQ oppure il NYSE, allora gli orari saranno dalle 15.30 ora italiana alle 23.30.

A questo proposito leggi anche la nostra guida sugli orari borsa americana

Invece, se vuoi operare su una delle principali borse asiatiche, come quella di Hong Kong, devi considerare che la sessione mattutina avviene tra le 2.30 alle 4.30 ora italiana, mentre quella pomeridiana è tra le 6.00 e le 9.00.

Infine, può essere utile conoscere anche il calendario delle festività, dato che in base alla nazione sono presenti dei giorni in cui le contrattazioni sono chiuse, oltre alle date tradizionali.

Investire in azioni: come iniziare

miglior broker online

Il primo passo per iniziare a comprare azioni online è quello di scegliere l’intermediario attraverso cui operare sui mercati. In esame andremo ad analizzare come investire in maniera autonoma e quindi con il trading online.

In questa prospettiva dovrai affidarti a un broker. Cos’è esattamente? È una società che ti offre una piattaforma con tutti quegli strumenti necessari per effettuare la compravendita. Infatti, avrai a disposizione: quotazione in tempo reale, grafici e tecnologie utili per valutare quale azione comprare. Oggi, il numero di queste piattaforme è davvero elevato. Alcune sono affidabili, altre meno.

È quindi opportuno tenere a mente alcuni accorgimenti, verificabili in modo diretto all’interno dei broker:

  • verifica le licenze: tutti i broker professionali, interessati a operare nel territorio europeo, devono obbligatoriamente possedere specifiche autorizzazioni con i principali enti di controllo, come il CySEC, la Consob e la FCA;
  • numero dei titoli azionari: se il fine è quello di comprare azioni, un numero elevato di strumenti di negoziazione garantisce una maggiore diversificazione;
  • presenza di funzionalità aggiuntive: può essere utile avere accesso a sistemi come il conto demo, applicazioni per smartphone e a community di trading.

Nella tabella seguente puoi scegliere le migliori piattaforme che permettono di comprare azioni o in alternativa negoziare sulle stesse tramite CFD.

1 Miglior Broker del 2022
etoro
  • Azioni, crypto, ETF
  • 20+ milioni di utenti
  • Social Trading
  • Conto Demo gratis
  • 9.7
    Rated 5 stars out of 5
  • 50 $ deposito minimo
  • Reg. CONSOB 2830
capex trading
  • Partner Juventus
  • Piattaforma Web e App
  • Licenza CySec, ASF, CNMW
  • 8.7
  • 100 € deposito minimo
  • Reg. CONSOB 4640
liquidityx
  • eBook sul trading scaricabili
  • Piattaforma MetaTrader 4
  • Conto Demo CFD gratis
  • 9
    Rated 5 stars out of 5
  • 250 $ deposito minimo
  • Reg. CONSOB 5311
plus500
  • Trading CFD
  • Conto demo gratis
  • Licenza ASiC, CySEC. Reg. CONSOB
  • 8.5
    Rated 4.5 stars out of 5
  • 100 € deposito minimo
  • Reg. CONSOB 4161
naga
  • Azioni, crypto, ETF
  • Copy Trading
  • Conto Demo gratis
  • 8.2
    Rated 5 stars out of 5
  • 50 $ deposito minimo
  • Reg. CONSOB 3844
trade republic
  • Azioni, crypto, ETF
  • 1+ milioni di clienti
  • Piani di risparmio lungo termine
  • 8
    Rated 5 stars out of 5
  • 50 $ deposito minimo
  • Reg. BaFin Trade Republic Bank
avatrade trading
  • Piattaforma Web, App e MT4/MT5
  • Guida al Trading
  • Licenza CySec
  • 7.6
    Rated 4 stars out of 5
  • 100 € deposito minimo
  • Reg. CONSOB 2640
broker trading
  • Conto di risparmio e trading
  • Investi in azioni e IPO
  • 1 milione di strumenti finanziari

*Capital is at risk

  • 7.5
  • Nessun deposito minimo
  • Reg. CONSOB 4792
xtb trading
  • Azioni e ETF reali 0% commissioni
  • Materiale formativo per principianti
  • Conto Demo gratis
  • 7.2
    Rated 5 stars out of 5
  • 100€ deposito minimo
  • Reg. CONSOB 3569

Quali azioni comprare?

Quali azioni comprare

A questo punto del nostro articolo soffermiamoci su quali sono i passi utili per valutare quali azioni comprare. Perché acquistare le azioni Juventus, oppure scegliere di investire sul titolo Tesla?

Può essere il momento giusto per comprare Microsoft oppure puntare sulle azioni energivore come Iberdrola ed ENI?

Precisiamo subito che la scelta degli asset è qualcosa che richiede una valutazione di alcuni fattori:

  • analisi fondamentale: sono tutte le informazioni che riguardano la società, dagli utili ai bilanci, dalla liquidità alle notizie di mercato che possono influenzarne la quotazione;
  • analisi tecnica: prevede lo studio dei grafici, dei volumi di scambio e dei vari indicatori;
  • andamento storico: può essere utile valutare le performance di un asset anche negli anni precedenti;
  • sentiment del mercato: è importante valutare quel è la fiducia degli investitori sull’asset in questione;
  • previsione future: devi prendere in esame anche il target price e quale sono le previsioni a breve, medio e lungo termine di ogni asset.

Tutti i migliori broker online ti offrono dati e informazioni per l’analisi tecnica e quella fondamentale. Invece, per percepire il sentiment di mercato e valutare l’andamento futuro, dovrai combinare le informazioni con l’esperienza. Questo ci porta ad analizzare lo step successivo: scegliere la strategia.

Leggi la nostra guida sulle migliori azioni del 2022

Comprare azioni: la strategia

Strategia azioni

Il termine strategia nel trading identifica l’insieme di attività che andrai a utilizzare per investire su un asset. La scelta è strettamente legata all’obiettivo che ti sei prefissato e che ti ha portato a comprare azioni.

Inoltre, la strategia è connessa a una serie di fattori, come la liquidità in tuo possesso, il rischio che vuoi affrontare, il rendimento da raggiungere.

Per esempio, se il tuo traguardo è quello di integrare la pensione futura, allora puoi scegliere di investire sulle azioni con dividendi più alti. Invece, se vuoi ottenere un surplus per affrontare una spesa immediata, allora dovrai puntare su azioni con maggiore volatilità, quali i titoli hi-tech come Google Alphabet e Netflix.

In linea di massima puoi comprare azioni adottando le seguenti strategie:

  1. possesso reale;
  2. CFD;
  3. fondi comuni;
  4. trading frazionato;
  5. trading automatico.

1. Possesso reale

Il possesso reale prevede di comprare azioni in modo fisico, ossia agendo direttamente sul sottostante. Quindi acquisterai un certo numero di asset al prezzo quotato sul mercato. Questa operazione viene solitamente effettuata da chi è intenzionato a investire in azioni nel lungo periodo, conservando le stesse all’interno del portafoglio.

Una sorta di strategia da cassettista, basata sull’eventuale attesa che il valore delle azioni possedute salga con il passare del tempo. Infatti, otterrai un surplus calcolando il differenziale tra il prezzo di apertura della posizione e quello di chiusura, eliminate le eventuali commissioni o l’applicazione dello spread.

2. Comprare azioni e venderle in giornata

Altra strategia è quella di comprare azioni e venderle in giornata, attraverso una metodologia parallela che prevede l’utilizzo di strumenti derivati come i CFD. Questo termine identifica i contratti per differenza, ossia strumenti che vanno a replicare l’andamento di un asset sottostante.

In questo modo, il trader non diventa possessore delle azioni trattate, andando solamente ad agire sulla posizione (contratto), offerta dal broker. I Contract for Difference prevedono diversi vantaggi:

  • puoi apire una posizione di acquisto o di vendita;
  • hai l’opportunità di investire con capitali ridotti grazie alla leva finanziaria;
  • puoi scegliere diverse strategie di trading intraday.

In particolare, con i CFD puoi puntare su un eventuale rialzo dell’asset, aprendo una posizione long, ovvero di acquisto. In questo caso otterrai un guadagno nel momento in cui il prezzo del titolo salirà rispetto a quello di apertura della posizione.

Inoltre, puoi valutare anche di shortare al ribasso, ovvero aprire una posizione di vendita o definita anche short. In questo caso, otterrai un ritorno economico nel momento in cui il prezzo dell’asset diminuirà di valore rispetto a quello di apertura della quotazione.

3. Comprare azioni nei fondi comuni

comprare azioni

Altra opzione è quella di scegliere di acquistare un fondo comune di investimento, come gli ETF. Questi particolari asset sono composti al loro interno da un paniere di azioni. Quindi, il rendimento del fondo sarà collegato a quello medio dei singoli asset.

Una strategia valida, dato che non punterai sulla quotazione di un solo titolo, con la possibilità di ottenere una compensazione tra azioni in crescita e quelle che si trovano in un trend negativo. Gli ETF rientrano tra gli asset contro l’inflazione, grazie alla possibilità di ottenere un rendimento costante nel tempo anche nei momenti di incertezza economica.

Leggi anche la nostra guida sui migliori ETF su cui investire oggi

4. Investire in azioni con pochi soldi

Spiegando il significato dell’acquisto di azioni, abbiamo avuto modo di comprendere come lo stesso si basi sul possesso fisico del titolo all’interno del proprio portafoglio.

Tuttavia, il valore di una determinata azione potrebbe essere più elevato rispetto alla tua possibilità di negoziazione. Stiamo parlando di titoli azionari che mostrano un prezzo unitario superiore ai 1.000€, ai 10.000€ e più.

Anche in questo caso, la presenza dei migliori broker online CFD, permette di investire in azioni con pochi soldi, utilizzando il cosiddetto metodo frazionato. In altri termini, anche se il valore della singola azione dovesse essere troppo elevato, al trader viene ugualmente data la possibilità di aprire una posizione (al rialzo o al ribasso), acquistando solo una piccola parte dell’asset. Un servizio messo a disposizione da broker professionali ed autorizzati, ma anche da alcune delle migliori app per investire.

 5. Trading automatico

Comprare azioni richiede un certo tempo da dedicare per scegliere quelle su cui investire, studiare l’analisi fondamentale e tecnica e valutare il momentum in cui entrare sul mercato. Tuttavia, oggi grazie alle nuove tecnologie di trading avrai la possibilità di acquistare asset sin da subito, ad esempio utilizzando il sistema di copy trading.

Questo termine identifica un particolare software attraverso cui puoi riprodurre le posizioni aperte di un trader più esperto. Un sistema chiamato anche trading automatico e previsto da broker come eToro e NAGA. Ovviamente, anche un trader esperto può sbagliare e quindi sarà sempre utile verificare in modo costante l’andamento degli asset.

Infine, altra forma di trading automatico è quello delle piattaforme per gli investimenti assistiti. Sono siti che ti offrono la possibilità di scegliere dei portafogli predeterminati in base all’obiettivo che vuoi raggiungere e all’indice di rischio.

Leggi la nostra guida sul trading automatico

Comprare azioni: costi

Costi per comprare azioni

Quando fai trading, un aspetto da considerare sono i costi previsti da ogni piattaforma, broker o banca. Un fattore importante dato che la presenza di una commissione andrà a incidere sull’eventuale surplus finale.

Ecco quali sono le spese da considerare.

  • commissioni della piattaforma;
  • commissioni di operatività;
  • spread;
  • penalità in caso di mancato utilizzo.

Tutte le piattaforme bancarie prevedono un canone mensile che varierà in base alle operazioni eseguite nell’arco dei 30 giorni. Invece, i migliori broker di trading non prevedono un costo mensile per l’utilizzo del sito.

L’altro fattore da considerare sono le commissioni di operatività. In questo caso, avrai un costo nettamente inferiore rispetto a una piattaforma bancaria. In altri casi troverai che il broker da te scelto non applicherà una commissione, ma lo spread. Questo è un differenziale tra il prezzo di acquisto o di vendita reale e quello inserito sul sito dal broker.

Infine, alcune piattaforme inseriscono anche un costo per l’eventuale inattività. Per non pagarlo, ti basterà effettuare anche solo una singola operazione all’anno.

Come comprare azioni (in pratica)

Vediamo nella pratica, step by step, come comprare azioni. I passi da seguire sono tre:

  1. registrazione;
  2. deposito;
  3. acquisto di azioni

Step 1: Registrazione

Per comprare azioni all’interno di una piattaforma di trading, è necessario eseguire l’iscrizione. In altri termini, andrai ad aprire un tuo account all’interno del broker, fondamentale per accedere ai mercati azionari. Questa operazione è molto simile tra le varie piattaforme di trading riconosciute.

Inoltre, i siti di trading danno quasi sempre la possibilità di optare su due tipologie di registrazioni. Da una parte troviamo quella definita rapida, con l’associazione dell’account Facebook o di Google, dall’altra quella manuale.

In questo caso devi inserire il tuo nominativo, una password scelta con cura e procedere con le seguenti fasi:

  • inserimento di un documento di riconoscimento;
  • verifica dell’identità;
  • firma del contratto.

Questi ultimi passaggi non vengono richiesti se stai aprendo un conto demo, attraverso cui puoi simulare l’operatività della piattaforma reale.

Step 2: Deposito sull’account

Il secondo step è quello della scelta del metodo di pagamento. Risulta possibile comprare azioni con diversi sistemi in base ai broker.

Alcuni prevedono l’utilizzo di PayPal, altri invece una serie variabile di sistemi per trasferire il denaro:

  • bonifico bancario;
  • piattaforme di pagamento digitali come Skrill;
  • carte di credito, di debito e prepagate.

Step 3: Acquisto di azioni

L’ultimo passaggio è quello operativo. Il procedimento è simile per tutti i broker. Utilizzando la barra di ricerca posta in alto, potrai individuare il titolo azionario di tuo interesse, inserendo il nome dell’asset o il suo ticker (codice di riferimento). A questo punto potrai cliccare sull’asset e ottenere informazioni utili per investire come: grafico in tempo reale, strumenti analitici, notizie e accesso al book di acquisto.

Soffermiamoci su questa sezione che ti permetterà di immettere l’ordine sul mercato. Ecco cosa dovrai inserire:

  • quantitativo di azioni;
  • scelta dell’operazione, tra acquisto e vendita
  • tipologia di acquisto (reale o CFD);
  • applicazione della leva (solo nei dei CFD);
  • indicazione della stop loss e take profit.

L’ultimo passo è quello di confermare l’operazione e verificare l’avvenuto acquisto all’interno del tuo portafoglio titoli.

Leggi anche Come comprare azioni Intesa Sanpaolo

Come comprare azioni: consigli utili

Portafoglio titoli

A conclusione della nostra guida su come comprare azioni, può essere estremamente importante valutare due aspetti. In primo luogo, quando investi dovrai sempre monitorare l’andamento degli asset che avrai acquistato, controllandoli giorno per giorno o, nel caso del trading automatico, verificando la percentuale di rendimento del copy trader che stai seguendo.

In questa prospettiva diventa utile leggere le notizie sulle trimestrali e fare attenzione all’andamento dei mercati e quali possono essere gli eventi che potrebbero influire sulla quotazione delle azioni acquistate.

La seconda valutazione per investire sui titoli in modo sicuro è quella di non puntare solo su un singolo asset, ma diversificare il tuo portafoglio. Ciò significa acquistare azioni che abbiano un indice di rischio diverso compensando quelle con più alto rendimento con i titoli considerati più sicuri e meno volatili.

Leggi anche Come comprare azioni Juventus

Conviene comprare azioni oggi?

La risposta a questa domanda non è univoca. Non c’è dubbio che investire in azioni può essere un’alternativa per non tenere il tuo denaro sul conto corrente, con la conseguenza di vederlo eroso dall’inflazione.

Tuttavia, per avvicinarti a questo mondo devi comunque apprendere le basi del trading online e avere una conoscenza del mercato. Inoltre, anche se utilizzi le tecnologie moderne come il copy trading, come tutti gli investimenti, è previsto un rischio di perdere tutto o parte del tuo capitale.

Per questo quando, ti avvicini al comparto delle azioni è importante fissare un obiettivo stabilendo l’importo da investire oltre a documentarti e informarti, (per esempio partendo dalla lettura di libri quali Il metodo Warren Buffett), affidandoti ai consigli dei trader più esperti e alle migliori piattaforma di trading.

L'81% degli utenti CFD perde denaro quando fa trading con questo operatore.

Comprare azioni – Domande frequenti

Quanti soldi servono per comprare azioni?

Oggi puoi comprare azioni anche con poca liquidità grazie al trading CFD e alla leva finanziaria, strumenti messi a disposizione dai migliori broker di trading.

Come si fa a comprare e vendere azioni?

Oltre alla possibilità di comprare azioni online reali, la maggior parte dei migliori broker di trading permette anche di attuare strategie di vendita e acquisto con i CFD.

Come comprare azioni in banca?

Hai la possibilità di comprare azioni in autonomia, scegliendo una delle migliori banche su cui investire, come Fineco, Mediolanum o Banca Sella.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia l’investimento in azioni e criptovalute, sia il trading di CFD.
Si prega di notare che i CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L\81% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

La performance passata non è un’indicazione dei risultati futuri. La storia di trading presentata è inferiore a 5 anni completi e potrebbe non essere sufficiente come base per la decisione di investimento. Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., che è autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

Gli investimenti in criptoasset sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi UE. Nessuna protezione per i consumatori. Possono essere applicate imposte sui profitti. Il tuo capitale è a rischio.
eToro USA LLC non offre CFD e non rilascia alcuna dichiarazione e non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l’accuratezza o la completezza del contenuto di questa pubblicazione, che è stata preparata dal nostro partner utilizzando informazioni pubbliche non specifiche di eToro.

Jacopo Marini

Trader, opinionista ed esperto di mercati azionari e criptovalute. Uno dei primi investitori in Italia a credere in Bitcoin e diventarne un profondo conoscitore. Collabora con FinanzaDigitale dal 2014.

Lascia un commento

Altri Articoli Su Finanza Digitale