Stellantis investe sull’elettrico: a Mirafiori nuovo hub nel 2023

Nel 2023 lo stabilimento di Mirafiori diventerà un hub che coordinerà la produzione automobilistica di Stellantis e la sua progettualità aziendale ecosostenibile

Previsioni azioni Stellantis

Tra le migliori azioni su borsa italiana del 2022, Stellantis rappresenta probabilmente una delle realtà che vanta una notevole esperienza sul settore automobilistico, maturata dalle importanti aziende che compongono il gruppo.

La pianificazione aziendale di Stellantis (MIL: STLA) spinge il gruppo ad investire anche sul settore automobilistico elettrico, forte della necessità a livello globale di ridurre le emissioni di anidride carbonica e garantire una mobilità ecosostenibile.

Il gruppo, che ingloba Fiat, Chrysler e Peugeot, ha programmato l’apertura di un grande hub di economia circolare in Italia, presso la fabbrica Fiat di Mirafiori, in provincia di Torino.

L’apertura dello stabilimento avverrà nel 2023 e mira a diventare il più importante centro pensato per operare sul processo di rigenerazione automobilistica e garantire di conseguenza l’ecosostenibilità sulla produzione.


Il progetto Stellantis sull’ecosostenibilità

Il progetto Stellantis sull'ecosostenibilità

Il progetto ecosostenibile di Stellantis è stato annunciato agli organi di informazione direttamente dall’amministratore delegato Carlos Tavares.

L’innovazione ecosostenibile dell’hub di Mirafiori verterà su 3 punti basilari:

  1. rigenerare le componentistiche;
  2. ricondizionare i veicoli;
  3. smantellare i veicoli.

In questo modo si punterà in tempi brevi ad uno sviluppo aziendale in linea con quanto stabilito dai leader mondiali in tema di ecosostenibilità ambientale e lotta all’inquinamento.

Il progetto del Gruppo Stellantis prevede inoltre una partnership con Punch Powertrain per incrementare la produzione di veicoli elettrici, ibridi e plug-in, ampliando l’offerta aziendale ed indirizzando la mission verso le richieste di mercato.

Mirafiori coordinerà anche la produzione dello stabilimento di Metz, in Francia, ed i 2 impianti forniranno tutti gli stabilimenti Stellantis dislocati in tutta Europa.

Un motivo d’orgoglio per l’Italia che ospiterà un importante hub automobilistico ecosostenibile, epicentro del progetto a lungo termine di Stellantis, denominato Dare Forward 2030.

Conviene investire in azioni Sellantis?

Il primo semestre 2022 di Stellantis ha registrato un rialzo del 17%, con una crescita dei ricavi pari a 88 miliardi di euro e un utile aziendale da 8 miliardi.

Nonostante il momento particolarmente critico, la crisi economica globale, l’inflazione galoppante ed il conflitto russo-ucraino che hanno determinato l’incremento dei prezzi e i ritardi sulle consegne dei materiali, Stellantis ha superato brillantemente le difficoltà.

Raccomandazioni positive dai più importanti analisti, le cui previsioni sulle azioni Stellantis stimano un incremento del +3,8% e il raggiungimento del prezzo per singola azione pari a 13,4 euro.

La solidità finanziaria, la pianificazione aziendale volta al raggiungimento di obiettivi ecosostenibili, i risultati ottenuti nel primo semestre 2022 e il rating buy degli esperti analisti spingono i trader a diversificare il portafoglio finanziario, comprando proprio azioni Stellantis (MIL: STLA).

Jacopo Marini

Trader, opinionista ed esperto di mercati azionari e criptovalute. Uno dei primi investitori in Italia a credere in Bitcoin e diventarne un profondo conoscitore. Collabora con FinanzaDigitale dal 2014.

Lascia un commento