Come guadagnare su Instagram: 6 strategie reali ed efficaci

Le entrate milionarie di molti influencer hanno spinto migliaia di persone a chiedersi come guadagnare con Instagram. Scopriamo le migliori tecniche di monetizzazione e come comportarsi in merito agli aspetti fiscali.

Come guadagnare su Instagram

Uno dei termini più gettonati negli ultimi due anni è sicuramente “influencer”, ossia colui che è in grado di influenzare determinate azioni di altre persone. Un concetto legato al mondo dei social e che ha portato in molti a domandarsi come guadagnare su Instagram.

Se disponi di un profilo curato e già con migliaia di follower, puoi già iniziare a seguire alcune tecniche di monetizzazione, che ti permettono di ottenere denaro extra, o un vero e proprio stipendio. Ricordiamo infatti come quello dell’influencer sia un vero e proprio lavoro.

Non hai un numero alto di follower? Niente paura, dopo aver esposto le principali tecniche e strategie utilizzabili per guadagnare su Instagram, proporremo alcuni consigli che puoi tenere a mente per incrementarli e per crearti una rete di follower attiva.

Prima di iniziare rispondiamo subito ad una domanda: è possibile guadagnare con Instagram anche senza avere milioni di follower? Sì, puntando sulla qualità di chi ci segue e non sulla quantità. Come fare? Vediamolo insieme.

Come guadagnare su Instagram nel 2022

guadagnare su Instagram

Instagram è il social network per eccellenza, utilizzato da milioni di persone e fra i più in voga. Contrariamente da Facebook ed altre realtà, in declino negli ultimi tempi, non sembra affatto soffrire le difficoltà del momento, registrando record su record.

Una platea così vasta di utenti crea tantissime possibilità di guadagno, a patto di utilizzare le giuste tecniche di monetizzazione. Ricordiamo come Instagram permetta di pubblicare fotografie, video di breve durata e di effettuare anche live in streaming sul proprio profilo.

Di recente, è inoltre presente una sezione Shop, con la quale poter acquistare prodotti tra i più disparati, sfruttando i milioni di utenti registrati. Puoi quindi evincere fin da subito come le possibilità di guadagnare con Instagram siano davvero tante.

Entrando subito nel dettaglio, proponiamo una prima tabella, spiegando successivamente tecnica per tecnica, con le migliori 6 strategie per guadagnare su Instagram nel 2022. Soluzioni comprovate ed utilizzate da migliaia di influencer famosi.

Guadagnare con le affiliazioni:si consigliano prodotti e servizi
Guadagnare con le sponsorizzazioni:si fa pubblicità a pagine, o società
Vendere prodotti:si vendono propri prodotti e servizi digitali
Guadagnare con il reselling:si acquistano e rivendono prodotti di nicchia
Guadagnare con lo shoutout:si consigliano pagine ed account altrui
Vendere foto:si vendono immagini e propri contenuti
Sistemi per guadagnare su Instagram nel 2022

Come guadagnare su Instagram con le affiliazioni

Come guadagnare su Instagram nel 2022

Il primo sistema per guadagnare su Instagram, sicuramente il più conosciuto, è quello dell’affiliazione. Si tratta semplicemente di programmi con i quali puoi consigliare determinati prodotti ed ottenere così una piccola percentuale in caso di vendita.

I programmi di affiliazione funzionano tramite referral link. Ogni qual volta che un utente completa l’acquisto dopo aver visto il prodotto sulla propria pubblicità, o sul proprio account, la società che vende il prodotto corrisponde una percentuale sulla vendita.

L’affiliate marketing è un sistema utilizzato anche da utenti che non hanno un numero colossale di follower (pure con 1.000 seguaci puoi iniziare l’attività). Per spronare gli utenti ad acquistare i prodotti, vengono spesso utilizzati codici sconto associati all’account.

Potresti ad esempio pubblicare la foto di ciò che vuoi suggerire, ricordando nel commento la possibilità di usufruire di un codice sconto, così da ottenere la riduzione del prezzo. Il codice sconto o il referral link può essere mostrato anche nella biografia.

Come guadagnare su Instagram con sponsorizzazioni

guadagnare su Instagram con sponsorizzazioni

Differente rispetto all’affiliate marketing (che si basa sul suggerimento di prodotti e l’ottenimento di commissioni sulle eventuali vendite), un secondo sistema per guadagnare su Instagram è basato sulle sponsorizzazioni.

In questo caso verrai pagato da potenziali società per far accrescere l’interesse su un servizio, o prodotto. Abbiamo in precedenza ricordato come un influencer sia in grado di influenzare comportamenti ed interessi di mercato.

Se disponi di un numero elevato di follower, puoi quindi essere pagato per invogliare la tua comunità a conoscere una nuova azienda, scoprendo i suoi prodotti e consigliandone anche l’acquisto.

Un sistema che quindi si collega anche all’affiliazione, perché ti permette di:

  1. guadagnare con Instagram ottenendo un fisso dalla società che hai pubblicizzato (senza far riferimento ai risultati portati all’azienda, o al numero di eventuali prodotti venduti grazie alla tua sponsorizzazione);
  2. guadagnare con Instagram consigliando l’acquisto dei prodotti legati alla sponsorizzazione, ottenendo in questo caso anche commissioni, oltre al fisso pattuito con l’azienda volenterosa di ottenere audience.

Se il tuo account è ben curato e se disponi di follower che interagiscono attivamente con te, saranno le stesse aziende a chiederti di avviare collaborazioni. Puoi in ogni caso proporti autonomamente ed accordarti sulla base delle tue capacità da influencer.

Come guadagnare su Instagram vendendo prodotti

guadagnare su Instagram vendendo foto

Una terza soluzione per come guadagnare su Instagram è la vendita dei prodotti. Per fare ciò è tuttavia indispensabile disporre già di un e-commerce personale, anche aperto su piattaforme professionali.

Puoi quindi creare un profilo ad hoc del tuo negozio ed iniziare a pubblicizzare i prodotti. Gli stessi possono essere prodotti fisici, come ad esempio capi di abbigliamento, dispositivi elettronici e così via, oppure servizi, come ad esempio guide, tutorial e beni virtuali.

È inoltre possibile sfruttare l’innovativa sezione “Shop”, presente fra le funzionalità di Instagram. È un vero e proprio marketplace, nel quale gli utenti possono visionare i prodotti, scoprirne le caratteristiche e procedere con l’acquisto raggiungendo il negozio.

In questo caso, ricorda di creare una pagina curata e che metta in mostra le potenzialità ed i vantaggi di ciò che vuoi vendere. Proponi inoltre sconti dedicati ed offerte speciali, così da attirare nuovi utenti, cercando anche di fidelizzarli facendoli diventare follower.

Scopri se è possibile guadagnare su Twitch.

Come guadagnare su Instagram con il Reselling

Reselling su Instagram

Una delle tecniche per guadagnare su Instagram esplose negli ultimi tempi è il reselling, ossia l’acquisto e la rivendita di prodotti a prezzi maggiorati. Ad essere maggiormente adocchiati sono sicuramene i prodotti in edizione limitata, o quelli appena usciti.

Un tipico esempio storico è quello delle scarpe Air Jordan, che durante specifiche campagne di vendita possono essere acquistate a prezzi bassi e messe successivamente in vendita a cifre esorbitanti, una volta che la domanda di mercato inizia a crescere.

Un sistema che, gestito correttamente, permette di ottenere anche oltre il 100% di profitti rispetto all’acquisto iniziale. Resta quindi costantemente aggiornato sulle novità che propone il mercato, ma soprattutto sugli interessi degli acquirenti, cercando di anticiparli.

Diversamente dai sistemi proposti in precedenza per guadagnare su Instagram, in questo caso è richiesto un capitale di partenza da investire. Al pari di tutti gli investimenti, considera il rischio, poiché nessuno assicura la vendita successiva dei beni tramite Instagram.

Come guadagnare su Instagram con lo Shoutout

guadagnare su Instagram idee

Per sfruttare l’interesse di altri utenti nel voler accrescere il proprio profilo, puoi guadagnare su Instagram tramite lo Shoutout. Un termine che, associato ad Instagram, riguarda la sponsorizzazione di un determinato profilo, o di una specifica pagina.

Puoi quindi essere pagato per fare pubblicità ad un’altra persona, indicando ad esempio alla tua rete di utenti di guardare un profilo, di seguirlo, o di interagire con lo stesso. I prezzi di uno Shoutout possono essere variabili e cambiano sulla base dei follower che possiedi.

Per offrire questo servizio hai due opzioni: aspettare che un utente interessato ti contatti e chieda la pubblicità sul tuo account, oppure iscriverti su piattaforme specifiche, come ad esempio Shoutcart, nelle quali indicare il prezzo per ogni Shoutout.

Sul mercato è possibile trovare Shoutout a partire da 5 euro (con un numero anche di 30.000 follower), fino ad arrivare a Shoutout oltre i 1.000 euro, effettuati da influencer con milioni di follower. Il consiglio per iniziare è quello di non esagerare con i prezzi.

Come guadagnare su Instagram vendendo foto

Un’ultima strategia che puoi tenere a mente per guadagnare su Instagram è la vendita di foto. Se sei un fotografo professionista, su diversi settori, puoi vendere i tuoi scatti ad altri utenti, che li utilizzeranno successivamente sul proprio account, o per altri usi.

Un sistema che ti permette di monetizzare in diversi modi:

  • con la vendita delle foto ad utenti che ne fanno richiesta;
  • pubblicizzando le tue capacità, così da ottenere eventuali contatti con clienti interessati a lavorare con te;
  • con tutte le tecniche proposte in precedenza, qualora il tuo profilo inizi ad ottenere un numero elevato di utenti attivi, ottimi per le interazioni su affiliate marketing, sponsorizzazioni, o semplicemente vendite di prodotti (si pensi ad esempio alla promozione di fotocamere).

Potrebbe interessarti anche come guadagnare su OnlyFans.

Quanto si guadagna su Instagram

quanto si guadagna di Instagram

Arrivati a questo punto, potresti chiederti quanto si guadagna su Instagram, ossia quali profitti riuscire ad ottenere. Una domanda che tuttavia non ha una risposta ben precisa, poiché il guadagno su Instagram dipende soprattutto dalla tua bravura.

Bravura che, a sua volta, fa riferimento alla capacità di accrescere il numero di follower, di mantenere un’interazione attiva con gli stessi e di riuscire successivamente a convincerli ad acquistare un prodotto, o a compiere specifiche azioni per le quali si verrà remunerati.

È ovviamente scontato come un numero maggiore di follower garantisca maggiori interazioni degli utenti e quindi maggiori possibilità di monetizzare. Con un numero di follower variabile dai 50.000 ai 100.000 puoi puntare ad ottenere già medi risultati.

Con un account da milioni di follower, i guadagni mensili possono superare anche cifre a 3, o 4 zeri. Fra gli influencer più pagati al mondo, che tramite le tecniche esposte in precedenza riescono ad ottenere milioni di euro di guadagno ogni anno, troviamo:

  1. Cristiano Ronaldo, che ha attualmente 441 milioni di follower;
  2. Ariana Grande, che ha attualmente 310 milioni di follower;
  3. Selena Gomez, che ha attualmente 319 milioni di follower;
  4. Kim Kardashian, che ha attualmente 310 milioni di follower;
  5. Lionel Messi, che ha attualmente 327 milioni di follower.

Chi paga gli influencer su Instagram?

Chi paga gli influencer su Instagram

Erroneamente da quanto si pensi, a pagare gli influencer su Instagram non è Instagram, bensì le società che avviano collaborazioni. Se ad esempio hai iniziato a pubblicizzare prodotti dell’azienda X, sarà la stessa a pagarti sulla base dei risultati.

Se l’azienda ti ha chiesto di fargli pubblicità, creando ad esempio un video, oppure effettuando una live dove parli dei punti di forza, o dei prodotti da poter acquistare, potrai proporre il tuo prezzo ed ottenere così il profitto spettante.

Oltre ai pagamenti che derivano dalle collaborazioni, molti influencer ricevono delle vere e proprie donazioni da parte dei follower (o in alternativa regali). In altri termini una seconda fonte di guadagno, da sommare a quella ottenute con le tecniche esposte in precedenza.

Leggi come guadagnare su TikTok.

Come aumentare i follower su Instagram

I guadagni su Instagram, come dedotto dalla lettura delle tecniche proposte, dipendono anche dal numero di follower. Come fare a crescere su Instagram? Come ottenere un numero elevato di seguaci?

Vediamo alcune soluzioni e consigli:

  • mostrati attivo, pubblicando regolarmente almeno un post al giorno, scegliendo gli orari di punta con maggiori interazioni sui social (solitamente dalle 14 alle 16 in Italia);
  • usa hashtag appropriati, che ti permettono di raggiungere solamente un pubblico di utenti realmente interessati a ciò che devi pubblicare;
  • interagisci con i tuoi follower, rispondendo anche ai DM (ossia ai messaggi privati) che ti vengono inoltrati nell’apposita sezione;
  • crea e pubblica contenuti unici nel loro genere, ma soprattutto con un reale valore aggiunto (risolvi problemi, proponi alternative e fai divertire la gente);
  • chiedi ad altri influencer di sponsorizzare il tuo profilo, facendo altrettanto con il loro (attuando uno Shoutout reciproco).

Scopri altri sistemi per lavorare da casa online.

Tassazione sui guadagni ottenuti con Instagram: serve la partita IVA?

guadagnare su Instagram tassazione

Giunti al termine della nostra guida, cerchiamo di approfondire un aspetto importante, molte volte sottovalutato da chi guadagna con Instagram, ossia la dichiarazione e tassazione sui profitti ottenuti.

Essendo guadagni a tutti gli effetti, anche i profitti legati ad attività di vendita, sponsorizzazione, affiliate marketing (e così via) su Instagram devono essere dichiarati al fisco ed al contempo tassati.

È in ogni caso doveroso precisare che:

  1. se le attività lucrative su Instagram non sono continuative ed abituali (restando sotto i 5.000 euro annui), allora non vi è obbligo di dotarsi di Partita IVA, ma procedere con la ritenuta d’acconto e le prestazioni occasionali (in sede di dichiarazione di indicherà la voce “redditi diversi”);
  2. se le attività lucrative su Instagram sono continuative ed abituali, hai bisogno di aprire una Partita IVA, (scopri come aprire una Partita IVA online), optando per il regime forfettario nel caso non superassi i 65.000 euro annui. Le imposte da pagare ammontano al 5% per i primi 5 anni ed al 15% per i successivi.

Per l’apertura della Partita IVA, puoi selezionare diversi Codici ATECO. Alcuni dei più selezionati sono: 73.11.02, ossia “conduzione di campagne marketing ed altri servizi pubblicitari”, oppure 74.90.99, ossia “altre attività professionali nca”.

Come guadagnare su Instagram – FAQ

Quanto si guadagna con Instagram in Italia?

Anche in Italia è possibile guadagnare su Instagram. Il profitto ottenibile varia sulla base delle proprie capacità da influencer ed ovviamente dal numero di follower e dalla qualità degli stessi.

Come funziona il guadagno su Instagram?

All’interno del nostro esposto su come guadagnare su Instagram abbiamo ricordato alcune delle migliori strategie per ottenere rendite extra (o un vero e proprio guadagno) con Instagram.

Quando si comincia a guadagnare su Instagram?

Come ricordato nella nostra guida completa su come guadagnare su Instagram, puoi iniziare ad ottenere ritorni anche con 1.000 follower (a patto che siano di qualità ed interagiscano attivamente).

Achille Bellelli

Imprenditore tech e investitore indipendente, esperto in criptovalute e strumenti di trading speculativo. Scrive per FinanzaDigitale e altri magazine economici.

Lascia un commento