Investimenti > Trading > Directa

Directa SIM: recensione sul broker italiano di trading online

Directa è uno dei broker italiani più famosi nel nostro territorio: scopriamo come funziona, cosa offre, quali sono i suoi punti di forza e quali invece i punti di debolezza rispetto ad altre piattaforme.

+ Perché fidarti di Finanza Digitale
×

In Finanza Digitale, ci impegniamo per offrirti analisi finanziarie imparziali e affidabili. Pur ricevendo compensi attraverso affiliazioni, la nostra integrità editoriale rimane il nostro pilastro: le nostre classifiche e recensioni sono frutto di rigorose analisi e indipendenza. La tua fiducia è la nostra missione.

Aggiornato il:

Tempo lettura:
12 min
+ Fidati di Noi
×

In Finanza Digitale, ci impegniamo per offrirti analisi finanziarie imparziali e affidabili. Pur ricevendo compensi attraverso affiliazioni, la nostra integrità editoriale rimane il nostro pilastro: le nostre classifiche e recensioni sono frutto di rigorose analisi e indipendenza. La tua fiducia è la nostra missione.

Aggiornato il:

Tempo lettura:
12 min
Directa recensione

Directa è una società di Intermediazione Mobiliare, ossia una SIM, fra le più storiche in Italia. È stata una delle prime a proporre un rapido accesso ai mercati finanziari e a far scoprire il significato del trading su azioni, materie prime e altri asset quotati.

Contrariamente dalle piattaforme di trading messe a disposizione da banche, in questo caso ci troviamo di fronte a un broker professionale e specializzato nell’offerta di soluzioni di investimento a clienti retail, ossia piccoli e medi investitori, e a clienti professionali.

È un servizio che può fare al caso tuo? Quali sono le commissioni previste? La piattaforma italiana può reggere il confronto con altre piattaforme estere in termini di costi, funzionalità integrative, supporto per i trader, assistenza e servizi?

Rispondiamo a queste e molte altre domande, focalizzando l’attenzione soprattutto sulle opinioni e recensioni su Directa, lasciati anche da chi, la piattaforma di trading e i servizi di investimento della SIM, li ha concretamente provati.

Cos’è Directa Trading?

Cos’è:SIM italiana
Sede legale:Torino
Regolamentazioni:Registrata ed approvata dalla CONSOB
Servizi:Trading online, PAC di ETF e Crowdfunding
Sito ufficiale:Directa.it

Directa è una società che ha fatto della diversificazione uno dei suoi punti di forza. Fra i tanti servizi troviamo Directa Trading, che a sua volta racchiude tutte le piattaforme che il gruppo propone ai clienti per poter fare trading online e accedere ai mercati finanziari.

Nata nel 1995, ha cambiato radicalmente la storia degli investimenti in Italia, che all’epoca potevano considerarsi un lusso per pochi. Grazie allo sviluppo tecnologico e all’aggiunta di nuove funzioni, ha raggiunto oltre 50.000 conti aperti.

A partire dagli anni 2000 la società ha esteso a macchia d’olio la propria presenza in Europa, espandendo il suo trading online in Germania e successivamente in Francia e in Repubblica Ceca. I servizi messi a disposizione sono numerosi.

Con Directa è infatti possibile accedere a investimenti su forex, opzioni, future, CFD e molto altro. Dal 2018 ha inoltre introdotto il crowdfunding, che permette di sottoscrivere quote di società, senza l’intervento diretto di notai e commercialisti.

Directa è sicuro e regolamentato?

Directa recensione

Sì, Directa è broker pienamente regolamentato in Italia da CONSOB, ossia l’autorità di controllo per eccellenza nel nostro territorio. Ciò significa che rispetta a pieno le direttive MiFID e che è quotidianamente sottoposta a rigidi controlli.

Essendo una SIM autorizzata, è inoltre valutata ogni mese direttamente da Banca d’Italia, che controlla e verifica l’andamento del patrimonio liquido, i coefficienti di rischio e tanti altri parametri, in modo da sospendere i servizi prima dell’insolvenza.

Directa aderisce altresì al Fondo Nazionale di Garanzia, che tutela in determinate condizioni i clienti fino a 20.000€. Una somma tuttavia più bassa rispetto a quella di altri operatori, che aderiscono per esempio al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, fino a 100.000€.

Directa non è quindi una truffa, bensì uno dei pochi operatori italiani (assieme a Fineco Trading) a prestare servizio anche in altre nazioni europee. Deve tuttavia contrastare una forte concorrenza con broker unicamente specializzati nel settore del trading online.

Directa: costi e commissioni

StrumentiSempliceDinamicoVariabile
Azioni (ad esempio USA)9$9$9$
Futureda 2 euro a contrattoda 2 euro a contrattoda 2 euro a contratto
Fondi quotati5€ per ordine eseguitoda 8€ a 1,5€1,9‰ min 1,5€, max 18€
ETF (Italia)5€ per ordine eseguitoda 8€ a 1,5€1,9‰ min 1,5€, max 18€
Opzioni IDEM e EUREX2,5€ a contratto2,5€ a contratto2,5€ a contratto
CFD su commodities
Forex crossvalutari
0,003% del controvalore
min 1,5€ o 2€
0,003% del controvalore
min 1,5€ o 2€
0,003% del controvalore
min 1,5€ o 2€
CFD su indici0,50 – 1€ a contratto0,50 – 1€ a contratto0,50 – 1€ a contratto
CFD su criptovalute0,2% del controvalore
min 2€
0,2% del controvalore
min 2€
0,2% del controvalore
min 2€

Se apri un conto con Directa in modo diretto, conservando i fondi direttamente nelle casse della società, non sono previsti costi di tenuta conto e nemmeno costi di apertura. Devi tuttavia considerare l’imposta di bollo prevista dalla legge.

Nella tabella in alto, trovi invece le principali commissioni richieste da Directa sulle attività di trading e di investimento.

Come noti è possibile scegliere fra tre profili commissionali, ossia:

  1. Semplice, dove paghi una commissione fissa, indipendentemente dal controvalore dell’ordine;
  2. Dinamico, dove paghi una commissione decrescente all’aumentare delle operazioni in giornata;
  3. Variabile, dove paghi una commissione proporzionale al controvalore dell’ordine.

Come funziona Directa

Entrando sulla piattaforma Directa puoi accedere a diverse sezioni. Le più importanti sono:

  • Trading;
  • Investing;
  • Academy.

Nella sezione Trading hai accesso a tutti i servizi per investire in Borsa, sugli strumenti finanziari che avremo modo di scoprire di seguito. Per fare ciò puoi scegliere numerose piattaforme di trading, anche tramite app.

Directa come funziona

La sezione Investing tratta invece il crowdfunding, ossia la possibilità di investire in modo collettivo su società, diventando possessore di quote, senza il bisogno di seguire laboriose procedure burocratiche e senza pagare costi operativi da capogiro.

Sempre nella sezione Investing, sono poi presenti i PAC in ETF, ossia piani di accumulo in ETF che ti permettono di automatizzare l’investimento con piani ricorrenti. Non devi far altro che impostare il capitale e monitorare l’investimento gestito da Directa.

La sezione Academy ti permette invece di accedere quotidianamente a webinar, articoli su come funziona la Borsa, notizie sui prossimi eventi, nonché news aggiornate giorno dopo giorno sulle novità più interessanti dei mercati europei e mondiali.

Directa: mercati disponibili

Quali sono i mercati disponibili su Directa? Nonostante la presenza di molti strumenti, il numero degli asset negoziabili resta più basso rispetto a quello di altri competitor esteri. Ciò è un aspetto che devi considerare se sei interessato a una più ampia diversificazione.

In ogni caso, su Directa Trading è possibile investire su questi mercati e circuiti:

  • in Italia su MTA Euronext Milan (azioni), SEDEX (warrant e covered warrant), MTF (ETF, OICR), MOT (titoli di stato e obbligazioni), IDEM (FTSE MIB Future, Mini FTSE MIB, Micro FTSE MIB);
  • in Europa sull’EuroTLX (che comprende anche di titoli di Stato di Francia e Germania, oltre ai titoli italiani negoziati sul MOT), sull’EUREX (Dax Future, Euro Bund Future, DJ Euro Stoxx50 Future, Opzioni sull’indice DJ Euro Stoxx50 e Opzioni sull’indice DAX30 ), sullo XETRA, sul Cboe, su LMAX exchange (cross valutari, commodities, CFD su indici e criptovalute), su SIX Swiss Exchange (in questo caso non sono disponibili le quotazioni);
  • negli Stati Uniti su NYSE, NASDAQ (in modalità Market Maker o ECN), AMEX (che integra anche i maggiori ETF), OTC e CME (future su indici, valute e commodities).

Directa permette inoltre di investire sulle criptovalute, anche se sono presenti solo 6 asset crypto, negoziabili con CFD. Siamo quindi lontani dalle tante criptovalute proposte da broker alternativi, come ad esempio eToro, che permette anche l’acquisto diretto.

Come aprire un conto su Directa

Il processo di apertura di un conto di Directa è abbastanza semplice, anche se non essendo un broker specializzato solo sull’attività di trading richiede molti più passaggi e verifiche prima di ottenere un account.

Directa registrazione

Broker alternativi, come ad esempio eToro, o Plus500, ti permettono invece di aprire un account in meno di 5 minuti. In ogni caso, per aprire un account devi accedere al modulo di adesione sulla pagina ufficiale e munirti di codice fiscale, documento di identità e IBAN.

A seguire i passaggi per aprire il conto:

  1. inserisci tutti i dati nel form, come nome, cognome, indirizzo di posta e numero di telefono;
  2. procedi segnalando la modalità di verifica dell’identità, a scelta fra SPID, oppure videoriconoscimento;
  3. scansiona e invia il documento d’identità;
  4. dai conferma e attendi la verifica;
  5. inserisci le credenziali per accedere, se hai scelto la modalità SPID, oppure procedi con la firma inserendo l’OTP, se hai scelto la seconda modalità.

In questo caso effettui un’iscrizione diretta, con i fondi che saranno custoditi direttamente da Directa SIM. Puoi anche scegliere di effettuare la registrazione indiretta, tramite una delle banche convenzionate che custodiranno i fondi.

Directa: conto demo

Prima di caricare fondi e di iniziare con la modalità reale, Directa ti permette anche di partire con un discreto conto demo. Una volta selezionato ti permette di avere 100.000 euro virtuali, da poter utilizzare per testare la piattaforma e per provare strategie.

Directa Demo

Nonostante sia a costo zero, ha la grande pecca di essere a tempo e sei quindi vincolato sulla prova solo per un determinato periodo di tempo. Dall’apertura del conto, la demo ha una durata di soli 15 giorni, che non sono sufficienti per provare un nuovo broker.

Il conto demo è infatti utilizzato soprattutto dai trader alle prime armi, che non hanno molta esperienza in materia e che necessitano di una simulazione senza alcun vincolo. I conti demo di altri broker non hanno scadenza.

Anche quello di Directa è in ogni caso gratuito e può essere gestito sia tramite modalità web desktop sia tramite smartphone.

Directa: deposito minimo e prelievi

Se decidi di passare alla modalità reale, devi invece caricare un deposito in euro. Ricordiamo infatti che, contrariamente da altre piattaforme, Directa non è una piattaforma multicurrency e non supporta valute diverse da EUR.

Directa non prevede alcun deposito minimo, anche se per l’apertura di determinati conti possono essere richieste quote una tantum, anche per importi superiori ai 100 euro. È ad esempio possibile aprire un conto PIR dedicato, con un costo annuale di 100€.

Per i prelievi puoi invece accedere direttamente al tuo pannello di controllo e selezionare l’apposita voce. Ricorda che il giroconto per ottenere il credito può essere richiesto sul conto che hai indicato tramite IBAN al momento della registrazione.

Directa: piattaforme di trading

Directa piattaforma di trading

Per gestire le attività di trading Directa propone diverse piattaforme, ideate dal gruppo e continuamente aggiornate. Non richiedono l’installazione di alcun software specifico e ti permettono di investire direttamente tramite computer, su tutti i sistemi operativi.

Sulla base delle tue necessità puoi optare su:

  • dLite, ossia la piattaforma di sistema più utilizzata, accessibile direttamente dal sito, con diversi strumenti operativi e gestibile da mobile, scaricando l’app dLite;
  • Darwin e Darwin 2, che sono piattaforme molto più avanzate, adatte anche a chi è interessato a fare analisi tecnica sui propri strumenti di interesse, con maggior velocità e stabilità;
  • Base, ossia la piattaforma storica di Directa, attiva dal 1998, con una grafica molto scarna e basilare e che permette solo di eseguire gli ordini a mercato, senza grosse pretese.

Ricorda che puoi inoltre utilizzare Directa anche sulla nota piattaforma di trading MetaTrader, sia nella versione MT4 sia nella versione MT5. Sulla pagina ufficiale trovi una comoda guida che ti spiega passo dopo passo come procedere per l’installazione.

Directa: opinioni e recensioni

Directa opinioni e recensioni

Quali sono le opinioni e recensioni sui servizi Directa e su Directa Trading? Effettuando rapide ricerche online è possibile constatare la presenza di molte testimonianze, alcune positive e altrettante negative.

Gli utenti apprezzano la presenza di diverse piattaforme per fare trading e l’assistenza in lingua italiana, anche se l’assenza della demo illimitata e di molti strumenti finanziari presenti su altre piattaforme, si fa sentire.

A essere evidenziate in modo negativo sono anche le commissioni, più basse rispetto alle piattaforme di trading bancarie in Italia, ma più alte rispetto a tanti altri broker europei specializzati. Attualmente, su Trustpilot, ha una valutazione pari a sole 3,1 stelline su 5.

A detta di molti utenti la piattaforma potrebbe essere di gran lunga modernizzata e migliorata, anche con l’aggiunta di nuove funzionalità. Buona la presenza di sistemi di sicurezza e di una sezione formativa per gli utenti alle prime esperienze.

Directa: pro e contro

Ecco i pro e i contro di Directa Trading.

Vantaggi con Directa

  • più piattaforme di trading da poter selezionare;
  • disponibile l’app per smartphone;
  • accessibilità rapida;
  • presenza di una licenza CONSOB;
  • piattaforma gestita da una SIM storica;
  • tutela fino a 20.000 euro.

Svantaggi con Directa

  • ha un conto demo limitato, che dura pochi giorni;
  • assenza di molti asset finanziari, con sole 6 criptovalute;
  • non è possibile comprare criptovalute in modo diretto;
  • alcune piattaforme Directa sono troppo vecchie e poco intuitive;
  • le commissioni sono più basse rispetto alle piattaforme bancarie, ma più alte rispetto ad altri broker europei;
  • non esistono sistemi di Copy Trading.

Directa è sostituto d’imposta?

Directa è sostituto d'imposta

Sì, se apri un conto con Directa rientri di default nel regime amministrato. Ciò significa che è Directa a fungere da sostituto d’imposta e a trattenere a monte tutte le imposte da pagare al fisco a fine anno.

Puoi in ogni caso decidere sempre di passare al regime dichiarativo, facendo esplicita richiesta alla SIM nelle note, all’interno del form di registrazione. La modifica può essere effettuata entro il 31 dicembre di ogni anno, per il calcolo dell’anno successivo.

Considera quindi che:

  1. con il regime amministrato non devi adempiere ad alcun calcolo;
  2. con il regime dichiarativo devi calcolare in autonomia le imposte da pagare, utilizzando il prospetto e il rendiconto che Directa ti invierà annualmente.

Scopri come funzionano le tasse nel trading

Directa: alternative

Come intuito Directa è un broker che sta cercando da anni di migliorare i propri servizi. Offre ancora un conto demo con limiti di tempo e un numero di strumenti finanziari relativamente basso, con l’assenza di molte Opzioni.

A seguire indichiamo un elenco completo ed aggiornato con alcune delle migliori piattaforme di trading autorizzate e regolamentate in Europa, che permettono di investire con condizioni molto agevolate:

  1. eToro;
  2. Capex;
  3. LiquidityX;
  4. Plus500;
  5. NAGA;
  6. Trade Republic;
  7. AvaTrade;
  8. Freedom24;
  9. XTB;
  10. Trading 212.

Directa: assistenza e supporto clienti

Directa supporto e assistenza

Concludiamo ricordando che per qualsiasi esigenza è sempre possibile contattare la società. Puoi anche richiedere un appuntamento in sede, che trovi a Torino, in Via Bruno Buozzi, 5. Per tutte le altre esigenze hai sempre un consulente a tua completa disposizione.

I canali di contatto di Directa per supporto ed assistenza sono:

  • il numero +39 011 0884141, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 20:30;
  • live chat, per messaggiare con un operatore, dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 22:00;
  • indirizzi di posta elettronica: [email protected] e [email protected].

Directa recensione – FAQ

Quali sono le banche convenzionate con Directa?

Le banche convenzionate con Directa, anche per l’apertura del conto in modo indiretto, sono Banca Alpi Marittime, Banca Consulia Spa, Banca d’Alba, BCC Valdostana e molte altre ancora.

Quanto costa un conto su Directa?

Per aprire un conto su Directa non sono previsti costi e non devi neanche pagare commissioni di tenuta conto per mantenere le somme versate (considera solo l’imposta di bollo).

Cosa serve per aprire un conto su Directa?

Per aprire un conto su Directa sono richiesti i propri dati, il codice fiscale, un documento di riconoscimento valido e un codice IBAN.

Imprenditore tech e investitore indipendente, esperto in criptovalute e strumenti di trading speculativo. Scrive per FinanzaDigitale e altri magazine economici.

Lascia un commento

Potrebbero interessarti anche: