Investire in Borsa Oggi: Guida per Principianti 2021 e Migliori piattaforme

Come e dove investire in Borsa oggi: conviene farlo?

Nel corso degli ultimi tempi, sempre più utenti hanno iniziato a domandarsi come fare ad investire in Borsa. La stessa attività consente di utilizzare propri capitali, puntando su mercati finanziari, così da cercare di ottenere possibili ritorni sulla base delle scelte effettuate.

Con il passare degli anni, i sistemi per investire in Borsa hanno trovato la nascita di nuove metodologie innovative. Contrariamente dal passato, ad oggi è possibile negoziare sui principali mercati semplicemente tramite un computer ed una connessione ad Internet. In altri termini, restando a casa ed in modo completamente autonomo.

Come fare per iniziare? Ci sono rischi ad investire in Borsa? Quali broker permettono di fare Trading online sui principi comparti di Borsa? Sono solo alcune delle tante domande che affronteremo all’interno della nostra guida completa, appositamente strutturata non soltanto per trader esperti, ma anche per utenti principianti.

Non mancheranno esposizioni approfondite sulle migliori piattaforme per investire in Borsa attualmente in circolazione, le quali danno la possibilità di iniziare in pochi passaggi, con una registrazione rapida, potendo altresì partire da conti demo privi di rischi reali sul proprio capitale.

Investire in Borsa online

Investire in Borsa

Come ricordato in precedenza, investire in Borsa rappresenta un’attività storica, inizialmente permessa solamente grazie alla presenza di intermediari professionali, come ad esempio istituti finanziari.

Era infatti necessario recarsi presso la propria banca di fiducia, o intermediario autorizzato, richiedere di voler investire in Borsa e procedere successivamente con la richiesta della propria esposizione sui mercati, ottemperando a numerose fasi burocratiche.

In tutto ciò, l’attività di investimento comportava la presenza di numerosi costi accessori sull’operazione, così come la presenza di commissioni. Oggi è invece possibile investire in Borsa online, utilizzando comode piattaforme di negoziazione regolamentate.

Il funzionamento degli investimenti in Borsa online non si discosta quindi da quello effettuato tramite un intermediario fisico. A cambiare risultano solamente le modalità operative e la possibilità di beneficiare di sistemi a zero commissioni (in caso di alcuni broker professionali). Un aspetto rilevante, che ha così innovato il settore degli investimenti.

Per poter iniziare ad investire in Borsa online è quindi necessario dotarsi di:

  • Un account registrato in modo regolare all’interno di un broker autorizzato nel proprio territorio di appartenenza. Nel corso della guida scopriremo diverse alternative con licenza, come ad esempio lo storico eToro.
  • Un computer (o smartphone performante) per poter accedere all’interno dell’account ed avviare strategie sulla base dei propri studi e delle proprie analisi.
  • Una stabile connessione alla rete Internet: gli ordini effettuati sul mercato vengono instradati grazie alla presenza della rete, la quale mette in collegamento l’utente con il broker, permettendo la gestione delle operazioni in modo semplificato ed intuitivo.

Riassumiamo subito alcuni concetti base sugli investimenti in Borsa:

👍A cosa serve?Speculare su asset finanziari
💰Quali sono i costi?Si può partire a costo zero con account demo
📚Come formarsi?Risorse online, webinar e corsi (proposti anche dai migliori broker)
❓Quali sono i capitali richiesti?Possibilità di iniziare con piccole somme
🏆Quali intermediari selezionare?Solamente quelli autorizzati e regolamentati

Investire in Borsa partendo da zero

Investire in Borsa partendo da zero significa essenzialmente conoscere e imparare le principali fasi richieste da questa attività.

Prima di iniziare, si ricorda in ogni caso come parlare di Borsa non significhi parlare solamente della presenza di titoli azionari, ossia di azioni quotate da parte di società sul mercato, bensì anche di numerosi altri comparti operativi.

È ad esempio possibile ricordare il mercato delle materie prime, che comprende una serie di asset storici come ad esempio l’oro, il petrolio, il rame e molto altro. Ancora, si può fare riferimento al mercato dei cambi in valuta, ossia il cosiddetto Forex, relativo ai principali cambi monetari mondiali.

Entrando nel dettaglio su aspetti prettamente operativi, è possibile presentare una rapida guida step by step, facendo riferimento ad uno dei broker più conosciuti nel settore e con centinaia di strumenti di negoziazione all’interno del proprio database, ossia eToro.

Step1. Apertura account

La fase uno per poter iniziare ad investire in Borsa si basa sull’apertura di un account all’interno di un broker professionale e regolamentato.

Il processo di iscrizione si basa quasi sempre sugli stessi passaggi e sulla richiesta di dati elementari, come ad esempio nominativo personale, indirizzo di posta elettronica reale e la strutturazione di una password.

Confermando la propria email, direttamente tramite il link inviato sul proprio indirizzo, sarà possibile completare la registrazione tramite il processo di verifica dell’identità. La KYC si basa sul rilascio di un documento in corso di validità direttamente all’interno della piattaforma.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Step 2. Scelta del comparto di Borsa

Una volta in possesso del proprio account personale, risulta possibile selezionare il comparto operativo di proprio interesse. Investire in Borsa significa poter optare su centinaia di strumenti di negoziazione.

eToro Mercati

Ogni traders ha quindi la possibilità di accedere al comparto dei titoli azionari, a quello delle commodities, a quello delle materie prime, e così via. Il tutto in modo semplificato ed interattivo, grazie alla presenza di piattaforme di gestione basilari.

Selezionando il sistema di pagamento più consono ai propri interessi, l’utente può effettuare il primo deposito, potendo optare per bonifici bancari, carte di pagamento e prepagate (associate ai principali circuiti internazionali), così come sistemi più avanzati, come ad esempio PayPal.

Step 3. Attuazione della strategia

Focalizzata l’attenzione sul comparto di interesse, è quindi possibile selezionare l’asset singolo di negoziazione.

Per ogni singolo strumento il broker mette a disposizione un comodo grafico in tempo reale, integrato con diversi strumenti analitici. Gli stessi risultano utili per poter avviare studi specifici sull’andamento dello strumento, fondamentali per piazzare la propria strategia sul mercato.

La schermata operativa permette di impostare il quantitativo, di visionare il valore dello strumento (aggiornato attimo dopo attimo) e di poter optare per diversi ordini. È altresì possibile sfruttare la vendita allo scoperto, ossia basata sulla presenza di strumenti derivati, senza il bisogno di diventare possessori fisici dell’asset trattato.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Migliori piattaforme per investire in Borsa

Come evinto nel corso dei paragrafi precedenti, investire in Borsa richiede la presenza delle migliori piattaforme online. Vengono messe a disposizione da broker ed intermediari professionali, ognuno con proprie caratteristiche distintive.

Prima di scoprirle nel dettaglio, è tuttavia doveroso ricordare come non tutti i broker possano considerarsi professionali e con le carte in regola. Per questo motivo, prendendo gli investimenti in Borsa in modo professionale, è bene andare alla ricerca solamente di intermediari seri ed affidabili.

Prerogativa fondamentale sulla scelta dell’intermediario riguarda la presenza delle licenze. Tutti i broker esposti a seguire dispongono di regolari autorizzazioni, ufficializzate direttamente da autorità preposte a tale compito, come ad esempio CySEC, CONSOB e così via.

Quali sono i migliori broker che permettono di investire in Borsa? Ecco subito una tabella completa ed aggiornata, individuata dal nostro team di esperti in materia:

1 Miglior Broker del 2021
etoro trading
  • Azioni, crypto, ETF a 0% commissioni
  • 20+ milioni di utenti
  • Social Trading
  • Conto Demo gratis
  • 9.6
    Rated 5 stars out of 5
  • 50 $ deposito minimo
  • Reg. CONSOB 2830
plus500
  • Trading CFD
  • Conto demo gratis
  • Licenza ASiC, CySEC. Reg. CONSOB
  • 8
    Rated 4.5 stars out of 5
  • 100 € deposito minimo
  • Reg. CONSOB 4161
xtb trading
  • Azioni e ETF reali 0% commissioni
  • Materiale formativo per principianti
  • Conto Demo gratis
  • 9.6
    Rated 5 stars out of 5
  • 100€ deposito minimo
  • Reg. CONSOB 3569
broker trade.com
  • Licenza FCA
  • Conto Demo
  • Piattaforma innovativa
  • 7.8
    Rated 4.5 stars out of 5
  • 200 € deposito minimo
  • Reg. CONSOB 3949
broker trading
  • Conto di risparmio e trading
  • Investi in azioni e IPO
  • 1 milione di strumenti finanziari

*Capital is at risk

  • 8.2
  • Nessun deposito minimo
  • Reg. CONSOB 4792

eToro

eToro Broker

Il broker eToro è uno degli intermediari più conosciuti all’interno del settore e con all’attivo milioni di utenti registrati.

Una prima analisi sulla piattaforma permette di individuare numerosi comparti di negoziazione. Si parte da quelli tradizionali, come ad esempio titoli azionari e materie prime, arrivando a sezioni più moderne, come ad esempio il comparto delle criptovalute.

eToro rappresenta un operatore completo a tutti gli effetti, poiché permette di investire in Borsa in diverse modalità operative. Da una parte dà la possibilità (per specifici asset) di poter direttamente acquistare il sottostante, andando a possedere lo strumento in modo fisico e diretto (come ad esempio un’azione).

In alternativa, la presenza degli strumenti derivati, ossia contratti per differenza, permette di poter attuare sia strategie al rialzo che strategie al ribasso. Il tutto aprendo o posizioni di tipo long o posizioni di tipo short. Essendo un broker professionale, si ricorda in questo caso l’assenza di costi fissi (si applicano bassissimi spread in caso di scambi con CFD).

Sempre in merito all’attività di negoziazione, il broker mette a disposizione una funzione innovativa, conosciuta a tutti con il nome di Copy Trading. Quest’ultima permette, dopo aver selezionato i migliori trader presenti nella specifica sezione, di copiarli in modo speculare ed automatico, ottenendo le medesime strategie.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Plus500

Plus500 Broker

Una seconda piattaforma professionale, è quella messa a disposizione dal broker Plus500. Rappresenta un intermediario specializzato esclusivamente in contratti per differenza, ossia strumenti derivati.

Per questo motivo, permette di attuare sia strategie al rialzo che strategie al ribasso all’interno del mercato. Una delle prime particolarità, è data proprio dalla presenza di centinaia di strumenti di negoziazione, a loro volta suddivisi sulla base di diversi comprarti (titoli, materie prime, criptovalute e molto altro).

Anche Plus500 vanta la presenza di molti strumenti analitici e funzionalità integrative. I grafici in tempo reale risultano sempre aggiornati con costanza, permettendo di constatare in che modo l’asset si stia muovendo all’interno del mercato.

Il broker permette di iniziare con un rapido account demo, ossia una simulazione a tutti gli effetti, basata sul caricamento di moneta virtuale. La stessa può essere utilizzata per attuare strategie senza utilizzare il proprio capitale e per testare la piattaforma nella sua interezza.

Trading CFD. Il tuo capitale è a rischio

XTB

LiquidityX broker

Un terzo broker, anche in questo caso con diversi comparti di Borsa presenti all’interno del proprio database, è XTB.

Rappresenta un intermediario professionale, con esperienza all’interno del settore e con migliaia di recensioni. Anche in questo caso, una semplice registrazione permette di accedere alle centinaia di strumenti di negoziazione, come ad esempio titoli, materie prime, criptovalute e molto altro.

XTB è un broker regolamentato, ossia dispone di licenze reali per poter prestare servizio all’interno dei suoi territori operativi. La piattaforma messa a disposizione risulta user friendly e basta su opzioni semplificate. L’accesso ai mercati è rapido, così come l’apertura, la chiusura, o la modifica degli ordini.

Come su eToro, anche con XTB puoi comprare alcune azioni e ETF a zero commissioni, investendo direttamente sull’asset sottostante. Esistono molti altri asset in versione CFD, tra cui criptovalute, forex, commodities, indici e altro ancora.

Tutti gli utenti registrati possono optare per quattro diversi conti, sulla base delle proprie disponibilità iniziali. Il tutto accompagnato da spread bassissimi e nessun costo fisso sulla gestione. L’account può comodamente essere gestito sia tramite la modalità web desktop sia tramite applicazione per dispositivi mobili.

Trading CFD. Il tuo capitale è a rischio

Investire in Borsa conviene?

Una delle domande più effettuate, soprattutto dai trader alle prime esperienze, riguarda la convenienza o meno sull’investite in Borsa. A tal riguardo, è bene partire con la consapevolezza di come non esista una risposta specifica per questo quesito generalista.

I fattori e le componenti da tenere in considerazione risultano infatti tantissime e dipendenti anche sulla base di ogni singolo investitore. Molti trader professionisti, nel corso della storia, hanno avuto la capacità di ottenere risultati da record sfruttando proprio i mercati finanziari.

Tutto ciò, tenendo in ogni caso in considerazione che investire in Borsa rappresenta un’attività professionale e da prendere sul serio. È infatti necessario disporre di competenze, conoscenze avanzate, ma soprattutto consapevolezza sulla presenza del rischio.

Tutti i mercati finanziari, dai titoli azionari al comparto delle criptovalute, dispongono di un proprio grado di volatilità. La stessa va a legarsi in modo parallelo all’imprevedibilità delle fluttuazioni al rialzo ed al ribasso. Così come un titolo potrebbe salire, così potrebbe scendere sulla base di numerosi fattori (esterni ed interni).

Nel corso dei paragrafi precedenti, abbiamo tuttavia ricordato come anche in caso di flessione negativa dello strumento di interesse, la presenza dei contratti per differenza permetta di agire al ribasso, tramite la cosiddetta vendita allo scoperto (non permessa in caso di modalità di investimento diretta sull’acquisto del sottostante).

Ecco una tabella riassuntiva sulle principali differenze fra gli investimenti diretti e quelli tramite contratti per differenza:

📈 Investimenti diretti📄 Investimenti con CFD
Si acquista l’asset sottostante in modo fisicoNon si acquista alcun possesso fisico dell’asset
Presenza di commissioni fisse su alcuni operatoriI migliori broker applicano solo bassissimi spread
Non si può agire al ribassoPossibilità di agire al ribasso con la vendita allo scoperto
Per le criptovalute è necessario un wallet Non è richiesto alcun portafoglio di custodia per le criptovalute

Dove investire in Borsa

Dove investire

Alla luce di quanto esposto in precedenza, è bene tenere a mente come ad oggi le piattaforme di trading online permettano di accedere in contemporanea a numerosi comparti, a loro volta suddivisi in centinaia di strumenti di negoziazione.

La presenza di più strumenti permette al trader di poter maggiormente diversificare il proprio portafoglio, potendo altresì creare strategie miste. Nulla vieta, all’interno dei broker professionali, di poter aprire posizioni su diversi comparti operativi, creando in questo caso un portafoglio asset diversificato.

A tal proposito, quali sono i principali comparti di Borsa? Dove è possibile investire al giorno d’oggi? Gli operatori elencati in precedenza garantiscono diverse possibilità, da poter selezionare sulla base della propria propensione al rischio (per via della presenza di asset maggiormente volatili) delle proprie conoscenze ed abilità.

Andremo quindi ad esporre in breve alcuni dei principali comparti di Borsa:

  • Azioni
  • Materie prime
  • ETF

Investire in azioni

Il primo comparto di Borsa a poter essere analizzatoo è quello dei titoli azionari. Trattasi di azioni quotate tramite processo di offerta pubblica iniziale e quindi successivamente disponibili sul mercato per l’acquisto pubblico.

Investire in Borsa su azioni significa quindi esporsi su società vere e proprie, le quali possono a loro volta far riferimento a più settori operativi. Ne deriva la parallela possibilità di poter comprare azioni tecnologiche, azioni robotiche, azioni farmaceutiche, azioni legate al settore energetico, o industriale e molto altro.

In tutto ciò, è in ogni caso possibile ricordare come fra le parole chiave più individuate online, in associazione al termine “investire”, risultino presenti società ad elevata capitalizzazione, con volumi sul fatturato da record. Un tipico esempio vede Amazon fra le società più analizzate degli ultimi tempi.

Le piattaforme esposte in precedenza integrano lo stesso strumento all’interno dei propri listini, permettendo così di investire in Borsa su Amazon (anche tramite l’utilizzo di strumenti derivati, ossia contratti per differenza)

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Investire in materie prime

Un secondo comparto storico è quello delle commodities. In questo caso, trattasi della presenza di vere e proprie materie prime quotate in Borsa. Dispongono di un proprio valore ed andamento, mostrando anche in questo caso le tipiche fluttuazioni al rialzo ed al ribasso.

Quella delle materie prime rappresenta una delle sezioni più antiche in assoluto e vede la presenza di asset quali:

  • Oro
  • Petrolio
  • Rame
  • Argento
  • Cacao
  • Caffè
  • Soia e molto altro

Investire sulle materie prime in modo fisico, ossia acquistando le stesse in modo diretto, comporta una serie di svantaggi, soprattutto sotto l’aspetto pratico della conservazione stessa. Per questo motivo, anche le commodities possono essere negoziate tramite strumenti derivati ed individuate sui migliori broker online.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Investire in ETF

ETF

Ulteriori strumenti quotati all’interno della Borsa sono gli ETF, ossia gli Exchange Traded Funds. Rappresentano dei veri e propri fondi quotati, associati ad indici o specifici panieri, a loro volta inglobanti più asset di negoziazione.

Contrariamente da un singolo strumento, come ad esempio un titolo azionario, un ETF quotato su azioni può contenere al suo interno diversi strumenti, risultando già di suo un prodotto diversificato. All’interno delle migliori piattaforme online, è possibile identificare ETF appartenenti a diverse categorie.

A seguire alcuni degli Exchange Traded Funds più noti:

  • ETF su materie prime (come ad esempio il petrolio)
  • Exchange Traded Funds su azioni
  • ETF valutari

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Investire in Borsa sulle criptovalute è possibile?

Compresi i maggiori comparti di Borsa attualmente esistenti, un approfondimento mirato vede la presenza delle criptovalute.

Rappresentano strumenti relativamente nuovi, che hanno avuto la capacità di ritagliarsi un proprio interesse all’interno del mercato. Alcuni prodotti, legati in modo diretto ad asset crittografici, sono addirittura stati quotati su reali Borse internazionali di scambio.

Il mercato delle criptovalute viene tuttavia ancora ad oggi considerato un segmento differente rispetto alle sezioni storiche esposte in precedenza. Tutto ciò per via dei tanti dibattiti in merito ad una loro valenza o meno da strumenti finanziari a tutti gli effetti.

In ogni caso, le principali piattaforme di trading online, come ad esempio lo stesso eToro, permettono di negoziare sul comparto crypto sia in modo diretto (ossia acquistando la moneta digitale in modo fisico), sia aprendo posizioni tramite strumenti derivati.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Quanto costa investire in Borsa

Investire in Borsa

Molti utenti sono spesso portati a credere che per investire in Borsa servano capitali colossali, soprattutto per aprire posizioni su titoli azionari o asset dal valore unitario da migliaia di euro. In questo caso, risulterebbe effettivamente difficile per un negoziatore medio poter ad esempio comprare un pacchetto con più azioni Amazon.

A tal proposito, è bene considerare come ad oggi, sempre tramite i principali broker ed intermediari online, risulti possibile negoziare su asset anche in modo frazionato. In altri termini, anche partendo con depositi sotto i 100 euro (eToro permette di partire con 50), si ha la possibilità di attuare strategie tramite CFD.

La natura stessa dei contratti per differenza fa in modo che l’utente non diventi mai possessore fisico dei titoli o degli asset trattati, permettendo di operare solamente sulla base di fedeli repliche degli andamenti del sottostante. La stessa esposizione può altresì essere modulata grazie alla presenza della leva.

Come investire in Borsa senza rischi

Prima di procedere con le dovute conclusioni, un concetto rilevante da poter esporre sul settore degli investimenti in Borsa riguarda i rischi.

Tutte le attività speculative comportano, infatti, la presenza del rischio, a sua volta legata all’impossibilità di sapere con certezza quale direzione prenderà in futuro un determinato strumento. Così come i potenziali profitti, è in modo parallelo opportuno considerare anche le possibili perdite.

Un modo per testare gli investimenti in Borsa senza rischi reali sul proprio capitale, riguarda l’utilizzo degli account demo. Trattasi di simulatori in tutto e per tutto, basati sull’uso di capitali non reali (ossia virtuali) caricati direttamente dalla piattaforma sull’account del trader.

Così facendo, l’utente ha una duplice possibilità. Da una parte provare tutte le funzionalità della piattaforma, senza la paura di commettere errori, e dall’altra di testare nuove strategie di investimento su asset di negoziazione, senza il timore di perdere capitali reali.

Quali sono i migliori broker che permettono di iniziare con un conto demo a costo zero? Eccone tre fra i più completi:

Investire in Borsa: Strumenti formativi

Investire in Borsa oggi

Come evinto dalle tante informazioni apprese nel corso della guida, investire in Borsa oggi comporta la presenza di numerosi strumenti in più rispetto al passato. Uno dei aspetti più importanti, sicuramente da non sottovalutare, è proprio quello formativo.

Anche i migliori broker online hanno intuito l’importanza della formazione, decidendo di mettere a disposizione numerose risorse a costo zero, utilissime non soltanto per utenti principianti, ma anche per negoziatori esperti.

Per comprendere concetti di Borsa, i traders possono quindi beneficiare di una serie di servizi integrativi, come ad esempio:

  • Corsi sulla Borsa: rappresentano risorse professionali, ad oggi offerte a costo zero anche da molti broker online, che permettono da una parte di ottenere numerose informazioni di carattere tecnico e dall’altra di visionare diversi esempi pratici, fondamentali per fissare meglio i concetti.
  • Webinar sulla Borsa: anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un servizio che permette di ottenere numerose nozioni di Borsa, se ovviamente gestito e strutturato da professionisti dei mercati finanziari e del settore del trading.
  • Libri sulla Borsa: nel corso degli anni, i migliori traders ed investitori al mondo hanno messo a disposizione testi scritti, ad oggi considerati un concreto punto di riferimento nel settore. Trattano concetti di Borsa a tutto tondo, o su specifiche materie. Fra gli investitori più famosi, è ad esempio possibile ricordare Warren Buffett, Benjiamin Graham e molti altri.

Risorse, quelle appena esposte, che danno anche ad utenti alle prime esperienze la possibilità di acquisire concetti base sulla Borsa, da approfondire successivamente nel corso del tempo. Ricordiamo come nessun traders ed investitore nasce già preparato e di come la voglia di migliorare ed imparare rappresenti una chiave fondamentale per diventare trader.

Investire in Borsa Forum

Forum Borsa

Uno dei canali più utilizzati per andare alla ricerca di informazioni sui mercati finanziari, vede la presenza dei cosiddetti forum di Borsa.

All’interno degli stessi, chiunque ha la possibilità di esporre domande, di rispondere, o semplicemente di leggere la cronologia delle conversazioni passate. Le domande poste all’interno dei forum di Borsa sono numerose e spaziano su varie argomentazioni.

In tutto ciò, è bene considerare come la presenza di utenti senza firma, molte volte nascosti solamente dietro un nome fittizio, non permetta di constatare la professionalità o meno dell’utente che ha esposto l’informazione. Ciò potrebbe portare ad ottenere dati errati, fake news, o informazioni non veritiere.

Anche in questo caso, si ricorda quindi di prestare massima attenzione e di fare affidamento solo su piattaforme e siti professionali, gestiti da team di esperti in materia di Borsa e di mercati finanziari.

Investire in Borsa oggi

In definitiva, cosa serve per investire in Borsa oggi? Ecco 4 chiari passaggi:

  1. Scegliere la piattaforma di negoziazione più adatta alle proprie esigenze e necessità, prestando massima attenzione ad aspetti regolatori ed autorizzativi;
  2. Formarsi sul settore dei mercati finanziari attraverso le tante risorse formative presenti ad oggi sul mercato (molte delle quali anche a costo zero);
  3. Provare la simulazione di Borsa tramite gli account demo messi a disposizione dai principali broker online (optando per conti di prova gratuiti e senza alcun obbligo di deposito iniziale come nel caso della demo di eToro);
  4. Prendere dimestichezza con le stratgie di trading, da poter utilizzare a propria discrezione sulla base degli studi e delle analisi effettuate.

Investire in Borsa – Conclusioni

La guida odierna ci ha dato la possibilità di scoprire nel dettaglio il significato di investire in Borsa e le principali metodologie ad oggi disponibili per poter negoziare su strumenti finanziari. Tutto ciò in modo autonomo, comodamente online tramite computer.

Approfondimenti iniziali, incentrati anche sulla presenza delle migliori piattaforme di negoziazione, hanno lasciato posto alla visione dei principali comparti di Borsa, come ad esempio titoli azionari, materie prime, ETF e molto altro.

Sono altresì stati esposti i principali rischi associati agli investimenti in Borsa ed alle attività di speculazione online. Informative sui rischi esposte in modo trasparente anche all’interno dei migliori broker online regolamentati, i quali permettono di iniziare in pochi passaggi (anche tramite applicazione per dispositivi mobili).

Investire in Borsa – Domande frequenti

Su cosa investire in Borsa oggi?

Diversamente dal passato, ad oggi, le principali piattaforme di trading online permettono di negoziare su numerosi comprarti di Borsa, come ad esempio titoli azionari, materie prime, ETF e molto altro.

Come si impara ad investire sulla Borsa?

L’aspetto formativo rappresenta uno dei concetti più importanti quando si inizia ad operare all’interno dei mercati. I migliori broker online mettono a disposizione servizi integrativi e di supporto, così come corsi a tutti gli effetti sul mondo del trading e della Borsa.

Come investire in Borsa?

Come ricordato all’interno della nostra guida, broker autorizzati e regolamentati come eToro, permettono di negoziare sui principali comparti di Borsa, potendo iniziare comodamente con un account demo completamente gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.