Binance Card: come funziona e quanto costa la carta di Binance

La Binance Card è la carta di debito proposta da Binance (uno degli exchange più utilizzati al mondo). Scopriamo cosa ti permette di fare, quali sono i costi e quali le principali opinioni e testimonianze sul servizio.

Binance Card

Negli ultimi tempi, anche exchange del calibro di Binance hanno intuito la potenzialità di associare il mondo delle criptovalute a quello dei pagamenti tradizionali, lanciando vere e proprie carte di debito. Un esempio è proprio la Binance Card.

Si tratta di una carta di debito con circuito VISA, che ti permette di spendere le tue criptovalute all’istante, per effettuare qualsiasi tipologia di pagamento. Esistono ovviamente dei limiti da tenere in considerazione e che avremo modo di approfondire a seguire.

Non mancheranno inoltre approfondimenti mirati sulle funzionalità disponibili, sulla gestione della carta e su come richiederla (processo che, lo ricordiamo fin da subito, può avvenire comodamente online, in pochissimi minuti, anche tramite il proprio smartphone).

Scopriremo altresì cos’hanno da dire i reali utilizzatori della Binance Card, andando alla ricerca delle principali opinioni online, dei punti di forza e degli eventuali svantaggi da poter tenere a mente.


Binance Card: cos’è?

Cos’è?Carta di debito
Su quale circuito si poggia?VISA
Quali sono i costi?Nessun canone
Chi la emette?Binance (vai qui)

Come intuito nell’introduzione, la Binance Card è un servizio proposto dall’omonimo scambiatore di criptovalute Binance (vai qui per la recensione). Per chi non lo conoscesse, si tratta di uno degli exchange con più alto volume sugli scambi, in continua crescita da anni.

Al pari di molte altre piattaforme, ha messo a disposizione una propria carta di pagamento. Non si tratta di una carta di credito a saldo e neppure di una carta revolving, ma di una carta di debito.

Si poggia sul circuito VISA, uno dei più utilizzati al mondo. Permette di effettuare pagamenti istantanei in Europa, o nel resto del mondo (qualora il circuito sia accettato dall’esercente). Puoi ovviamente anche prelevare in modo tradizionale presso gli ATM.

Una delle prime caratteristiche distintive, rispetto ad altre carte di pagamento, è la possibilità di poter pagare con un saldo in criptovalute. Le stesse vengono essenzialmente convertite all’istante in valuta corrente (ad esempio euro), garantendo la riuscita della transazione.

In aggiunta a ciò, la Binance Card ti permette anche di investire sulle principali criptovalute mondiali, in questo caso in associazione alla piattaforma Binance. La presenza di wallet multivaluta sicuri e con chiavi private garantisce la custodia degli asset.

Binance Card: come funziona

Il funzionamento della Binance Card è molto semplice ed intuitivo. Abbiamo detto che la carta permette di effettuare pagamenti tipici, a partire da quelli su POS, fino ad arrivare ad acquisti online, oppure semplici prelievi presso gli ATM bancari abilitati al circuito.

Binance Card

Quando effettui un pagamento con la Binance Card, puoi decidere se:

  1. utilizzare il tuo deposito di criptovalute, che avrai associato al wallet della carta (in questo modo, decidendo ad esempio di pagare in Bitcoin, al momento della transazione il costo verrà convertito da BTC in euro sulla base del tasso di cambio);
  2. utilizzare il tuo deposito in valuta tradizionale (ad esempio euro), dato che la Binance Card può essere gestita anche come una normale carta di debito, senza associare alcuna criptovaluta (un ottimo vantaggio, che garantisce ampia flessibilità).

Vista la possibilità di poter utilizzare un deposito crypto con diverse criptovalute, sarai tu stesso a decidere con quale asset effettuare il pagamento. Se ad esempio hai caricato sul wallet sia Bitcoin sia Ethereum, puoi impostare l’uno o l’altro come strumento predefinito.

Tutti i pagamenti effettuati possono essere comodamente visionati dalla tua applicazione. Puoi accedere alla cronologia dei pagamenti, variare le impostazioni sui pagamenti, sapere lo stato dei limiti di prelievo, d’uso e molto altro ancora.


Binance Carta: costi e commissioni

Binance Card commissioni

Passiamo adesso ad uno degli aspetti che maggiormente dovrebbe interessarti qualora fossi alla ricerca della tua prossima carta di pagamento, ossia i costi e le commissioni. Come esposto sulla pagina ufficiale, la Binance Card non ha alcun costo di emissione e di gestione.

Può in altri termini essere ottenuta a costo zero, portando a compimento la procedura che avremo modo di spiegare a seguire. Vediamo quindi di esporre quali sono i servizi e le funzionalità a zero spese:

  • costi sulla richiesta della carta;
  • costi sula chiusura della carta (remissione del contratto);
  • commissioni sulla detenzione di criptovalute in wallet (ossia sul portafoglio);
  • commissioni sulla conversione delle criptovalute al momento del pagamento;
  • costi di amministrazione per le transazioni.

Al di là di ciò, potrebbero tuttavia essere applicate commissioni da soggetti terzi, in caso ad esempio di prelievi presso specifici ATM, o richieste similari. Uno dei pochissimi costi presenti è quello di una nuova richiesta di carta in caso di smarrimento (25 euro).

Non esistono inoltre costi di gestione, così come costi di mantenimento, o di un suo mancato utilizzo (in altri termini zero costi di inattività). Ricordiamo inoltre che la carta può essere utilizzata sia in modo fisico (con la card reale), sia in modalità virtuale, tramite app.

Scopri tutte le differenze fra una carta di credito e di debito


Binance Card: limiti

Binance Card limiti

Ulteriore aspetto molto importante è quello dei limiti sull’utilizzo (che sono tuttavia presenti su tutte le tipologie di carte, sia di credito, sia di debito o prepagate).

Nel dettaglio, il sito ufficiale ricorda questi limiti:

  1. la carta virtuale Binance Card ha un limite di spesa giornaliero pari ad 870 euro;
  2. la carta fisica Binance Card ha un limite di spesa giornaliero di 8.700 euro;
  3. il limite di prelievo giornaliero, sempre della carta fisica, è invece pari a 290 euro.

Negli ultimi tempi, Binance ha dato la possibilità anche ai rifugiati dell’Ucraina in Europa di poter sottoscrivere, richiedere ed utilizzare la Binance Card. Sulla pagina ufficiale i limiti della carta dei rifugiati sono differenti.

Nel dettaglio troviamo:

  • la carta virtuale Binance Card del rifugiato ha un limite di spesa giornaliero pari a 500 euro;
  • la carta fisica Binance Card del rifugiato ha un limite di spesa giornaliero di 2.000 euro;
  • il limite di prelievo giornaliero, sempre della carta fisica, è invece pari a 200 euro.

Come richiedere la Binance Card

Logo Binance

Arrivati a questo punto, vediamo nel dettaglio come richiedere e ottenere la Binance Card. La richiesta può essere effettuata direttamente online, sul sito di Binance, nell’apposita sezione del servizio.

Il primo passaggio per richiede la carta è registrarsi su Binance. La procedura è identica a quella di qualsiasi altro exchange. Si compila la sezione dedicata con i propri dati personali, si verifica l’identità con un documento e si ottengono le credenziali di accesso.

A questo punto, per ordinare la Binance Card, i passaggi sono i seguenti:

  1. effettua il login con le tue credenziali;
  2. scorri con il mouse fino alla sezione Finance;
  3. clicca sulla voce Binance Card, oppure sulla voce “Card” sul menu in basso;
  4. clicca su Inizia ed inserisci i tuoi dati (puoi anche scegliere quale nome far apparire sulla carta) e dai successivamente conferma, cliccando su Avanti;
  5. crea un PIN per la tua carta fisica ed attendi la spedizione.

Ricorda in ogni caso di procedere con l’attivazione della carta. Per fare ciò, recati direttamente sulla tua dashboard, inserisci le ultime quattro cifre della carta, assieme alle 3 cifre CVV che trovi sul retro della stessa e completa la procedura.

Per richiedere la carta Binance devi essere maggiorenne ed avere la residenza in uno dei Paesi dove il servizio è disponibile. Fra questi troviamo Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica di Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Italia e molti altri ancora.

Il tuo capitale è a rischio


Binance Card: criptovalute supportate

La Binance Card ti permette di acquistare beni e servizi pagando comodamente in criptovalute (con una conversione istantanea al momento della transazione). Il servizio non supporta tuttavia tutte le criptovalute che possono essere acquistate su Binance.

Nel dettaglio, al momento di questa stesura, la Binance Card supporta la spesa in:

Binance Card: cashback

Una delle funzionalità più interessanti della carta Binance Card è la presenza del programma Cashback. Effettuando acquisti, puoi infatti ottenere un ritorno sulle spese fino all’8% del totale.

Binance Card Cashback

La valutazione sulla somma spesa viene effettuata ogni giorno sulla base delle transazioni effettuate nelle 24 ore precedenti. Il sistema calcola in modo automatico quanto è stato utilizzato sul conto, procedendo successivamente con l’accredito della somma.

L’8% di Cashback in BNB (Binance Coin, che è la criptovaluta nativa di Binance) è tuttavia erogato solamente sugli acquisti validi. Una percentuale che si mostra inoltre molto più alta rispetto a tanti altri programmi Cashback, proposti anche dalle migliori banche italiane.

Leggi di più sulle migliori carte conto

Binance Card: opinioni e recensioni

Binance Card opinioni e recensioni

Quali sono le opinioni sulla Binance Card? Essendo il servizio presente già da diversi mesi, ha raccolto numerose testimonianze. Molte recensioni positive si focalizzano sul vantaggio di avere a disposizione un ecosistema (Binance), valido sia per gli investimenti sia per i pagamenti.

Ottimo anche il numero di criptovalute supportate, molto più alto rispetto ad altre carte concorrenti. Ad essere sottolineati in modo positivo, sono anche i costi zero sulla richiesta e l’assenza di un canone mensile, o annuo, sul mantenimento.

La carta è ovviamente messa a disposizione da una società degna di nota, che ha saputo farsi conoscere da milioni di appassionati nel settore delle criptovalute e che non rappresenta di certo la prima piattaforma con servizi su asset crypto.

Scopri qui le caratteristiche delle carte Business

Binance Card: pro e contro

Prima di procedere con le dovute conclusioni, ricapitoliamo a seguire due sezioni contrapposte con i principali punti di forza e gli eventuali punti di debolezza della carta Binance Card VISA.

Vantaggi Binance Card

  • permette di fare acquisti con criptovalute;
  • non ha quote o canoni annui;
  • non ha costi di emissione;
  • può essere utilizzata anche come tradizionale carta di debito;
  • può essere associata ai wallet digitali, come ad esempio Google Wallet Pay ed Apple Pay;
  • è associata ad un exchange rinomato, con molti anni di esperienza.

Svantaggi Binance Card

  • è obbligatorio aprire un conto anche sull’exchange Binance;
  • sono supportate ancora poche criptovalute;
  • i limiti sul prelievo giornaliero possono risultare più bassi rispetto ad altri competitor.

Binance Card: a chi conviene?

Binance Card conviene

Giunti alle battute finali, è possibile chiederci se Binance Card convenga o meno. La carta del noto exchange può essere una soluzione valida per tutti coloro che vogliono avvicinarsi per la prima volta al settore delle criptovalute.

Un sistema che ti permette di effettuare acquisti con le tue criptovalute preferite, eventualmente in giacenza. È quindi una soluzione ottima per chi dispone di un wallet con un discreto numero di asset ed ha la necessità di spenderli, senza passare per servizi terzi.

Può inoltre essere una carta di pagamento molto valida, anche se utilizzata con depositi tradizionali in valuta reale. Presenta inoltre commissioni di gestione pari a zero e limiti di spesa e sui prelievi molto soddisfacenti.

Il tuo capitale è a rischio

Binance Card – FAQ

Quanto costa la Binance Card?

La Binance Card non ha alcun costo di gestione ed alcun costo di mantenimento, o di richiesta. In caso di smarrimento, ottenere una nuova carta ha un costo di 25€, evitabile se si usa quella virtuale.

Quanto si può ritirare con la carta Binance Card?

La Binance Card ha un limite di spesa giornaliero (per quella fisica) di 8.700 euro, mentre i limiti sul prelievo sono pari a 290 euro. La carta virtuale ha un limite di spesa giornaliero di 870 euro.

Come caricare soldi su Binance Card?

Per caricare soldi su Binance Card puoi accedere alla tua area privata, cliccare sulla voce “Wallet” di finanziamento, successivamente su “Trasferisci” e selezionare l’importo sulla base dei limiti stabiliti.

Argomenti:

Achille Bellelli

Imprenditore tech e investitore indipendente, esperto in criptovalute e strumenti di trading speculativo. Scrive per FinanzaDigitale e altri magazine economici.

Lascia un commento

Altri Articoli Su Finanza Digitale