Bitcoin mining: cos’è, come funziona e possibili guadagni

Il mining di criptovalute è un sistema indispensabile per l’universo Bitcoin. Può essere considerato una fonte di guadagno e di investimento? Scopriamolo insieme.

Bitcoin Mining

Hai sentito parlare di mining Bitcoin e ti domandi in cosa consista? Una parola che racchiude diversi significati, dato che oltre ad essere un processo indispensabile per il funzionamento della rete blockchain dei Bitcoin, il mining permette a chi svolge questa attività – il miner – di estrarre un certo numero di criptomonete.

Un qualcosa di interessante dato il loro valore odierno. Apparentemente sembra un processo facile, ma in realtà è più complesso rispetto a quello che pensi. Infatti, il mining richiede computer estremamente potenti, delle competenze tecniche e un consumo di energia elevato. Se sei incuriosito verso questa attività e stai valutando di diventare un miner, ecco quali sono le informazioni utili che ti permetteranno di valutare i pro e i contro del mining Bitcoin.

Cos’è il Bitcoin Mining

Cos'è il Bitcoin Mining

La nascita e lo sviluppo dei Bitcoin è ormai storia dell’economia. Ciò di cui poco si conosce è la tecnologia che ha permesso di creare e di far funzionare il loro universo. In questo contesto si colloca il mining Bitcoin. Cos’è esattamente? Questo termine può essere tradotto con minare, estrarre.

Una parola che a volte può creare un po’ di confusione, dato che va a identificare due attività:

  1. verifica di una transazione sulla rete;
  2. creazione dei Bitcoin.

Quindi il mining è un processo che prevede una serie di calcoli matematici che dovranno essere elaborati dai miner, attraverso cui si convalideranno le transazioni sulla rete blockchain. In questo modo si avrà la certezza che ogni scambio di Bitcoin sia unico, irripetibile e immodificabile. L’altro aspetto, che forse pochi sanno, è che i Bitcoin sono considerati una forma di ricompensa per il miner per il lavoro svolto sulla rete. Se ti dedichi a questa attività, potrai ottenerli gratuitamente.

Come funziona il Bitcoin mining

Come funziona il mining

Ecco quali sono gli aspetti da considerare per comprendere il funzionamento del mining Bitcoin:

  • blockchain;
  • protocollo di consenso;
  • hash;
  • chiusura della transazione;
  • ricompensa per il miner.

Una rete blockchain è un sistema di scambio decentralizzato attraverso cui vengono convalidati attività e informazioni utilizzando più server, chiamati nodi. Il computer di un miner svolgerà questa funzione, ovvero quella di un server, dato che avrà il compito di convalidare una o più transazioni. Ciò avviene attraverso una serie di regole, che prendono il nome di meccanismo di consenso – conosciuto anche come Proof of Work.

In base a questo sistema si impedisce che un’operazione venga duplicata, dato che una volta convalida da un computer-server, non potrà più essere modificata. Per effettuare questa operazione i miner dovranno estrarre un codice dalla rete, definito hash, composto da 64 caratteri tra numeri e lettere.

Ogni volta che si riesce a completare questa attività, l’operazione verrà confermata e al contempo verranno estratti un certo numero di Bitcoin come ricompensa per il lavoro svolto nel far funzionare la rete.

Perché è importante il Bitcoin mining

Il mining Bitcoin avviene ogni volta che si effettua una transazione. Solo in questo modo si potrà ottenere il funzionamento della blockchain e mantenere il sistema decentralizzato, rendendo le criptovalute un’alternativa alle attività bancarie tradizionali. Inoltre, con la convalida attraverso il mining, un’operazione non potrà essere più modificata. Questo permette di evitare truffe o sottrazioni delle valute.

Come puoi immaginare sono migliaia le operazioni che vengono effettuate ogni secondo. Con la crescita del valore dei Bitcoin e il loro utilizzo anche in altri settori, come il trading di criptovalute, gli smart contract e i sistemi DeFi, questa attività è diventata sempre più fondamentale, offrendo diverse opportunità ai miner.

Dall’altro lato il mining è diventata un’operazione sempre più complessa. Infatti, per estrarre un Bitcoin e convalidare una transazione, viene richiesto un maggior numero di miner, creando una forte concorrenza tra chi riesce a scoprire l’hash per primo.

Per fare ciò è necessario disporre di potenze di calcoli sempre più elevati, con un danno ambientale per l’estremo consumo energetico. Infine, man mano che aumentano i Bitcoin in circolazione e ci si avvicina al tetto massimo di 21 milioni, numero massimo di monete previste dall’inizio, diventa sempre più difficile operare con il mining.

Bitcoin Mining: guadagno

Guadagno nel mining Bitcoin

Il mining può essere considerata un’attività redditizia? La risposta è: dipende. Infatti, come hai letto prima, oggi vi è un’elevata concorrenza tra i miner. Per trovare l’hash e chiudere un blocco saranno necessari computer con hardware di ultima generazione e software evoluti, con costi che a volte si aggirano tra i 10.000€ e i 15.000€.

A questo devi aggiungere i consumi di energia, oltre al tempo da dedicare a questa operazione. In linea di massima, ogni volta che il tuo computer riesce ad elaborare i calcoli e chiudere il blocco, riceverai 6,25 Bitcoin. Un numero interessante, anche dopo il crollo dei Bitcoin, che li ha portati a una quotazione odierna intorno ai 20.000€.

Non devi però pensare che otterrai subito un guadagno. Oggi, per estrarre dei Bitcoin, possono volerci anche mesi e alcune volte anni. Nel frattempo, avrai dei costi da sostenere per mantenere i computer in funzione.

Inoltre, dovrai valutare anche la volatilità. Infatti, in base all’andamento della loro quotazione, potrai trovarti a coprire tutte le spese, ottenendo un surplus, oppure andare in perdita. Tutto si basa sulla capacità del miner di riuscire a estrarre il codice di consenso.

Come iniziare a minare Bitcoin

Come iniziare a fare mining

Come si fa mining bitcoin? Devi considerare che sono necessari particolari strumenti attraverso cui poter effettuare questo processo, cioè:

  • hardware;
  • software;
  • wallet
  • conoscenze tecniche;
  • tipologia di mining.

Alla base della tua attività di miner vi è un PC con un hardware di ultima generazione. Non basta il tuo portatile, in quanto dovrai disporre di computer con un processore ASIC (Circuito integrato per Applicazioni Specifiche), capace di elaborare i calcoli necessari per la ricerca del codice di estrazione dei Bitcoin.

Un consiglio può essere quello di acquistare già dei modelli assemblati e con precise prestazioni. Ad esempio, vi è un’ampia selezione su Amazon o su altri e-commerce specializzati in elettronica.

Ora che disponi della potenza di calcolo, avrai bisogno anche di un software Bitcoin che ti permetta di collegarti alla blockchain. Alcune versioni sono gratuite, mentre altre sono a pagamento.

Tra quelli considerati affidabili puoi valutare:

  • CGMiner;
  • Awesome Miner;
  • MultiMiner;
  • Shaming.

Altro aspetto da considerare è scegliere il miglior wallet per Bitcoin. Questo portafoglio virtuale ti permette di conservare e gestire le tue monete digitali grazie alla sua capacità di interfacciarsi con la blockchain.

Leggi la nostra recensione sui wallet Bitcoin.

Combinane hardware e software non è una cosa semplice. Per questo dovrai avere comunque delle competenze tecniche in ambito di programmazione e di crittografia. Infine, devi valutare quale tipologia di mining sia più adatta alle tue esigenze.

Come minare Bitcoin in Italia: mining e cloud mining

Mining farm

Grazie al web e allo sviluppo di nuove tecnologie, anche il mining si è evoluto. Potrai distinguere tra due sistemi di estrazione:

  1. mining tradizionale;
  2. mining cloud.

Il mining tradizionale è quello che hai letto nei paragrafi precedenti e prevede un’attività che farai da solo. Per ridurre gli investimenti iniziali e i consumi di energia, senza perdere potenza di calcolo, sono state sviluppate altre tecnologie che utilizzano il sistema Cloud.

Quindi potrai condividere una certa potenza di calcolo con quelle che vengono chiamate mining farm. Sono piattaforme online che dispongono di vere e proprie location in cui sono contenuti hardware di ultima generazione e a cui ti collegherai in cloud. In questo modo, potrai risparmiare corrente senza rinunciare al mining e utilizzare la loro potenza di calcolo.

Disporrai di diversi servizi di abbonamento con costi che variano in base alla capacità di calcolo che desideri. Questo sistema è vantaggioso, ma devi considerare che, nel momento in cui unisci la tua potenza di calcolo con altri utenti, dovrai anche condividere il valore dei Bitcoin ottenuti.  

Conviene minare i Bitcoin? Pro e contro

Il mining Bitcoin può essere preso in considerazione come forma di investimento o come attività lavorativa? Per rispondere a questo quesito può essere utile andare a riepilogare quali siano i vantaggi e gli svantaggi di questo processo.

In primo luogo, il mining ti permette di ottenere Bitcoin senza doverli acquistare su una delle migliori piattaforme exchange. È un’operazione che non può essere effettuata da tutti, dato che richiede una certa competenza in ambito tecnologico e questo può essere un vantaggio, restringendo la concorrenza.

Inoltre, grazie a computer già predisposti, potrai avere la giusta tecnologia di hardware e di software necessaria per l’estrazione – i sistemi di mining cloud hanno reso questo processo più semplice.

Vi sono però anche degli aspetti negativi. Il più importante riguarda il consumo energetico. È stato calcolato che la blockchain di Bitcoin consuma una quantità di corrente equivalente a una città. In particolare, in un momento in cui l’inflazione e la scarsità delle materie prime ha portato a un incremento esponenziale dei costi dell’energia, operare con il mining può essere abbastanza rischioso.

A questo devi aggiungere l’impatto ambientale. Basta considerare che negli ultimi anni le principali blockchain, come Ethereum, hanno posto molta attenzione a sviluppare reti e criptovalute green al fine di limitare il consumo di energia.

Altro aspetto riguarda l’alta volatilità dei Bitcoin. Nell’ultimo mese si è avuta una riduzione dell’60% del loro valore, passando da quota 70.000€ a meno di 19.000€. Ciò comporta che, una volta effettuata l’estrazione, potresti ritrovarti con un guadagno ridotto, data la variazione di prezzo. Infine, la diffusione dei Bitcoin rende il mining sempre più complesso. Ciò comporta che, se vuoi essere competitivo come miner, dovrai aggiornare continuamente la tua tecnologia, con continui costi.

Alternative al mining Bitcoin

Comprare Bitcoin online

Ora che conosci quali sono i pro e contro, può essere interessante soffermarci sugli altri modi per ottenere Bitcoin senza fare mining.

Ecco come fare:

  • app per ottenere Bitcoin gratis;
  • trading criptovalute;
  • compravendita di criptovalute.

Come ottenere Bitcoin con le app

È possibile ottenere Bitcoin gratis senza utilizzare il mining? Potrai farlo impiegando alcune app che ti permettono di avere come ricompensa un certo numero di criptomonete. Devi considerare che non otterrai dei guadagni eccezionali, ma potrai disporre di frazioni di Bitcoin che, grazie al loro valore, potrebbero incrementare le tue entrate mensili.

Tra quelle più utilizzate vi sono:

  • Roller Coin;
  • Aline Run;
  • Storm Play.

Sono applicazioni di gaming che ti permettono di giocare online, sviluppate su una rete blockchain. Una volta superato un certo punteggio o vinta una sfida, otterrai Bitcoin. Sei interessato a questo sistema? Leggi la nostra guida su come ottenere Bitcoin gratis.

Come fare trading online Bitcoin

Trading sulle criptovalute

Se vuoi disporre di un numero maggiore di Bitcoin, l’altra opportunità è quella di fare trading online con i CFD. Potrai aprire una posizione di acquisto o di vendita.

Ad esempio, se oggi i Bitcoin valgono 19.800€, potrai scegliere di puntare sul prezzo a ribasso dei Bitcoin, ottenendo un guadagno se il loro valore scende al di sotto di questa cifra. L’altra opportunità è aprire una posizione long e quindi ottenere un guadagno se il prezzo sale rispetto a quello di sottoscrizione del contratto.

Il grande vantaggio del trading CFD? Sarà quello di utilizzare la leva finanziaria pari a 2:1. Ad esempio, se acquisti 10.000€ di Bitcoin con i CFD e la leva, avrai un’esposizione finanziaria pari a 20.000€. Leggi la nostra guida sui CFD.

Operare con contract for difference richiede una certa esperienza e, soprattutto, permette di disporre di piattaforme che offrano tutti gli strumenti idonei per entrare sul mercato. Potrai comprare criptovalute con eToro, oppure investire attraverso un broker come XTB e Plus500. Sono tutti broker online affidabili e riconosciuti dai principali enti di controllo finanziario, come il CySEC, la Consob e l’FCA. Ciò vuol dire che avrai la massima trasparenza dei costi e sicurezza per il tuo denaro.

Compravendita di Bitcoin con exchange

Se vuoi mantenere i Bitcoin nel tuo portafoglio e attendere una futura crescita, investendo nel medio e lungo termine, allora dovrai operare attraverso la compravendita, cambiando moneta FIAT in questa criptovaluta.

Potrai utilizzare l’exchange Coinbase, una delle prime piattaforme sviluppate in contemporanea ai Bitcoin già nel 2012, sicura e affidabile. In alternativa, avrai la possibilità di operare con Binance, oggi divenuto tra i siti a più alta capitalizzazione, oppure potrai registrarti a eToro, uno dei pochi broker che ti offre la possibilità di disporre anche di un servizio exchange per le valute.

Qualunque sia la scelta che effettui, investire nei Bitcoin comporta dei rischi. Quindi prima di effettuare qualunque operazione su una delle piattaforme che ti abbiamo indicato, ti suggeriamo di documentarti sul mercato delle valute e sull’andamento dei Bitcoin, oltre ad avere delle basi formative in ambito di mercati finanziari.

Bitcoin mining: domande frequenti

Come si fa Bitcoin mining?

Per fare Bitcoin mining dovrai disporre di un computer con hardware ad alta capacità di calcolo, oltre a un software attraverso cui collegarti alla blockchain Bitcoin.

Quanto costa produrre un Bitcoin?

Per dedicarsi al Bitcoin mining, dovrai considerare un investimento minimo tra i 10.000€ e i 15.000€, se utilizzi sistemi come il cloud mining.

Come faccio a ottenere Bitcoin senza il mining?

In alternativa al mining, potrai ottenere Bitcoin anche effettuando la compravendita o il trading CFD con le migliori piattaforme online, come eToro, Plus500, Coinbase e Binance.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia l’investimento in azioni e criptovalute, sia il trading di CFD.
Si prega di notare che i CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 78% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

La performance passata non è un’indicazione dei risultati futuri. La storia di trading presentata è inferiore a 5 anni completi e potrebbe non essere sufficiente come base per la decisione di investimento. Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., che è autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

Gli investimenti in criptoasset sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi UE. Nessuna protezione per i consumatori. Possono essere applicate imposte sui profitti. Il tuo capitale è a rischio.
eToro USA LLC non offre CFD e non rilascia alcuna dichiarazione e non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l’accuratezza o la completezza del contenuto di questa pubblicazione, che è stata preparata dal nostro partner utilizzando informazioni pubbliche non specifiche di eToro.

Luca Conti

Esperto di mercati finanziari e trader indipendente

Esperto di mercati finanziari e trader indipendente. Collabora con Finanza Digitale curando i contenuti dedicati al trading.

Lascia un commento