Investire in monete conviene? Quali scegliere e come iniziare

Monete d’oro, d’argento, antiche, rare, da collezione e quelle digitali: quali sono quelle su cui conviene investire? Scoprilo nella nostra guida sulle migliori monete da investimento.

Investire in monete

In un momento di incertezza economica e di crisi dei mercati, investire in monete rare o d’oro può essere una valida opportunità di diversificare il tuo portafoglio con i beni rifugio. Infatti, il settore della numismatica è in crescita con vendite che, in base alle case d’aste, per il 2022, si sono attestate sotto il miliardo di euro.

Un dato che sottolinea come le monete rare e quelle da investimento possano essere un’alternativa alle operazioni in borsa. Oggi sono presenti diverse tipologie, da quelle in oro all’argento, dalle rare alle storiche.

Per valutare l’investimento più adatto ed evitare eventuali errori, andando a pagare una moneta per un prezzo troppo elevato, nella nostra guida troverai tutte le informazioni su quali sono le monete su cui investire e su come fare.


Cosa sono le monete da investimento

Monete da investimento

Le monete da investimento sono una tipologia di prodotto con particolari caratteristiche, grazie alle quali il valore incrementa nel tempo.

Si differenziamo da quella di uso corrente che impieghi quotidianamente, che hanno un prezzo sempre costante.

In linea di massima, le monete su cui investire si distinguono in:

  • monete da investimento in senso stretto;
  • monete numismatiche.

Alla prima categoria appartengono tutte quelle monete che sono realizzate utilizzando un metallo prezioso, come l’oro, l’argento e il platino. Il loro valore è strettamente collegato al prezzo del bene rifugio con cui sono realizzate. Quindi, se possiedi una sterlina d’oro e la quotazione del metallo giallo sale come negli ultimi giorni, il suo valore tenderà ad aumentare.

Invece, nel gruppo delle monte numismatiche si inglobano quelle che hanno un preciso valore storico, oppure considerate uniche per un difetto o la presenza di una particolare effige e che con il tempo acquistano valore.

Investire in monete come bene rifugio

Monete e beni rifugio

Perché investire in monete? La risposta è strettamente connessa al fatto che sono considerate dei beni rifugio in cui si combina tradizione e innovazione.

Infatti, la particolarità delle monete antiche o quelle d’oro e d’argento è di avere un loro andamento che è indipendente rispetto al normale mercato o agli eventi socio-politici di una Nazione.

Il loro valore è intrinseco e, anzi, cresce costantemente nel tempo. In un momento storico come quello odierno, investire in monete puoi considerarla come una delle soluzioni per contrastare l’inflazione e proteggere i tuoi risparmi.

Infatti, quando il mercato azionario è instabile, gli investitori tendono a liquidare le posizioni con maggiore volatilità e ad acquisire quelle più stabili, come per le monete da investimento.

Tuttavia, per operare in questo settore, devi considerare che:

  • un investimento in monete è un’operazione a lungo termine;
  • il valore è strettamente connesso a un serie di fattori;
  • il rischio di investimento è basso;
  • dovrai rivolgerti a centri specializzati online o a esercenti autorizzati;
  • non sempre è facile trasformare subito in liquidità le monete.

Come scegliere le migliori monete da investimento

migliori monete per investire

Una sterlina d’oro ha un valore superiore dal 3% al 15% rispetto alla quotazione dell’oro. Se acquisti una American Eagle, potrai venderla da un prezzo base di 50$ fino ad arrivare a 1.600$.

Questi esempi sono utili per comprendere come la differenza della quotazione di una moneta d’investimento è strettamente connessa a diversi fattori.

Ecco cosa devi considerare:  

  • quotazione dell’oro;
  • peso in oncia;
  • lega del metallo e tipologia;
  • moneta antica o fresca di conio.

In primo luogo, il prezzo di una moneta d’oro sarà influenzato dal suo peso. Il calcolo viene fatto prendendo come riferimento una oncia oro troy, comunemente conosciuta come oz,m equivalente a 31,13 grammi.

In base alla quotazione odierna, una moneta di un’oncia avrà il valore di 1.651€. Tuttavia, se vendi una moneta di un metallo prezioso, troverai che il suo valore è maggiorato di circa il 3-5% rispetto all quotazione dell’oro o dell’argento in tempo reale.

Il motivo? A incidere vi sono anche altri elementi, come la tipologia di metallo utilizzato e la lega impiegata. Ad esempio, l’oro 750 carati avrà un valore più basso rispetto a quello a 24 carati, mentre per acquistarne una d’argento dovrai investire meno capitali rispetto a quelle in oro.

Infine, devi valutare se investire in una moneta antica, e quindi più rara, oppure acquistare quelle coniate di recente e quindi al prezzo di mercato del metallo prezioso a cui sono legate. In base a questi elementi, andiamo a vedere quali sono le migliori monete da investimento in oro e in argento.

Investire in monete d’oro

Tipologia di monetaProvenienzaCaratteristicaValore nominale base
Sterlina d’oroInghilterraPresente a 22 carati e 24 caraticirca 290€
Golden EagleAmericaPeso di un’onciaDai 50 € 1.600€
PandaCinaPresente anche in argento e platinoPrezzo variabile in base ai carati
Kangaroo (Nugget)AustraliaDa 1/20 di oncia a 1kgDa 80€ a 51.000€
Maple LeafCanadaCaratterizzata dalla foglia d’acero presente sulla parte frontaleConiata solo a 24 carati
MarengoItaliaViene coniata a 21,6 caratiDai 240€ in su
Krugerrand in oroSud AfricaOro 24 carati1.822€

Quali sono le migliori monete in oro da investimento? La più utilizzata oggi è la sterlina d’oro conosciuta anche come Gold Sovereing. È tra le prime monete ad essere stata impiegata come investimento, dato che la prima risale a più di 200 anni fa.

Viene realizzata con un valore di 22 carati, con una percentuale minima di rame, che le attribuisce un colore più scuro, oppure nella versione a 24 carati. Il prezzo parte da una base di 280€. Ovviamente la sua quotazione può aumentare in caso di creazione di monete in eventi speciali.

Altro esempio è la Gold American Eagle. Si contraddistingue dall’immagine dell’aquila su una facciata e prevede un valore nominale di base di 50€ fino alla versione da 1 oncia, equivalente ad 1.600€. La presenza di diversi tagli la rende tra quelle più utilizzate.

Rimanendo nel Nord America, puoi decide di investire anche nella Maple Leaf del Canada. L’elemento che la contraddistingue è la tipica foglia d’acero, emblema dello Stato. È presente solo nella versione a 24 carati.

Infine, puoi valutare di investire nel Nugget Australiano – conosciuto come Kangaroo – data la presenza di un canguro sulla parte anteriore della moneta. Sono disponibili tagli che vanno a 1/20 di oncia fino a 1 kg, interessanti se vuoi investire capitali ridotti.

Investire nelle monete d’argento

Investire in monete d'argento

Acquistare monete d’oro prevede diversi vantaggi, ma richiede anche una certa liquidità. L’alternativa è quella di investire nelle monete d’argento.

Basta considerare che negli ultimi mesi la quotazione dell’argento ha superato i 20€, con un incremento del 25% del suo valore, recuperando il -21% realizzato agli inizi del 2022.

Infatti, l’argento è un bene rifugio e viene pure utilizzato come parametro per verificare l’andamento delle borse. Spesso, quando il suo valore sale, è indicativo di una ripresa economica o di nuova fiducia.

Per ciò che riguarda le monete d’argento, sono presenti alcune delle versioni disponibili in oro:

  • Sterlina: dai 64€;
  • Maple canadese: dai 29€;
  • Krugerrand sudafricano: dai 35€;
  • Panda cinese: 34,89€;
  • Eagle americana: dai 36€.

Investire in monete: numismatica

La parola numismatica proviene dal latino numisma, ovvero moneta. Si riferisce a quelle monete che non sono state coniate di recente, ma hanno un valore storico.

In questo caso,  il loro prezzo è più difficile da determinare, dato che non vi è un parametro fisso, come nel caso dell’oro o dell’argento, ma a influenzare la loro quotazione vi saranno parametri quali:

  • tipologia di metallo: le monete antiche possono essere coniate in oro, argento o rame;
  • tiratura della moneta: si considera il numero di quelle messe in circolazione;
  • elemento storico: viene valutato quando è stata coniata la moneta, sia dal punto di vista temporale, sia per ciò che riguarda una specifica ricorrenza;
  • condizione della moneta: nella numismatica viene utilizzato il gergo fior di conio per identificare le monete in una perfetta condizione.
Numismatica

Nel comparto della numismatica si inglobano due diverse tipologie di monete da investimento:

  1. monete rare;
  2. monete antiche e da collezione.

1. Investire in monete rare

Cos’è una moneta rara? La parola stessa è utile per rispondere a questo quesito. Infatti, è una tipologia di conio presente in quantità limitata. Il concetto di rarità è strettamente collegato a un evento come:

  • errore di coniatura;
  • avvenimento storico;
  • tiratura limitata.

Ti potrebbe interessare la nostra guida sulle monete rare italiane e straniere

Inoltre, spesso sono monete ancora in circolazione. L’esempio più tipico sono i tagli da 2 euro o quelli da 1€ che hanno particolari caratteristiche e che incidono sul loro valore. Ad esempio, una moneta da 2€ della città del Vaticano, coniata nel 2005, può valere fino a 300€, mentre una italiana del 2015, che risale all’Expo di Milano, può essere venduta dai 3€ ai 5€. Infine, quelle francesi del 2019, con l’effige di Asterix e Obelix, possono valere fino a 109€.

Leggi anche la nostra guida su come individuare e vendere le monete da 2€ rare

2. Investire in monete antiche e da collezione

Monete antiche e da collezione più costoseValore
10 dollari del 18042.795.000€
5 centesimi Liberty Head3.175.000€
Gold Dinar6.013.156€
Double Eagle7.590.020€
Dollaro del 17948.506.000€

Dal dollaro del 1794 con un valore di 8 milioni di euro alla monete romane, che possono valere dai 1.000€ ai 200.000€, il mondo delle monete antiche prevede diverse opportunità di investimento. Gli esempi sono davvero tanti.  

Quelle del Regno di Savoia, con l’effige di Re Vittorio Emanuele II, sono state vendute nel 2011 a un prezzo di 150.000€; se hai 100 lire italiane del 1937, puoi ottenere un ritorno economico dai 45.000€ ai 65.000€.

Tuttavia, possedere una moneta antica o da collezione non è così semplice. Infatti, il loro numero è limitato. Inoltre, spesso sono in possesso di collezionisti che difficilmente decidono di metterle sul mercato. Infine, determinare il loro valore non è sempre facile, se non affidandoti a un esperto del settore.


Investire in monete virtuali

Investire in cripto

Investire in monete è un’attività in cui si fonde tradizione e  innovazione. In questo secondo ambito puoi prendere in considerazione di acquistare le criptovalute.

Oggi sono considerate monete a tutti gli effetti dato che:

  • sono un sistema per certificare un’avvenuta transazione commerciale;
  • hanno un loro valore intrinseco;
  • possono essere trasformate in moneta corrente FIAT;
  • il loro numero è limitato nel tempo.

Le criptovalute rappresentano l’evoluzione degli investimenti in monete. Basta considerare che la prima valuta digitale e a più alta capitalizzazione come il Bitcoin, oggi viene paragonata a un bene rifugio come l’oro.

Investire su di esse può essere vantaggioso, soprattutto dopo il crollo delle valute digitali avvenuto negli ultimi mesi e che ha portato a dimezzare del 40% il loro valore.

La scelta è elevata: puoi puntare su quelle a più alta capitalizzazione, scegliere di acquistare quelle che esploderanno nel 2023, oppure le emergenti. Tuttavia, sono presenti anche dei rischi collegati proprio alla loro natura virtuale. In primo luogo, sono strumenti con una volatilità alta.

Inoltre, il loro mercato si basa su un concetto di decentralizzazione, sviluppandosi esclusivamente sulla rete. Infine, il numero elevato, con più di 3.000 crypto in circolazione, rende difficile valutare quali possono essere le monete virtuali da acquistare.

Leggi anche come investire nelle criptovalute


Dove investire nelle monete

Come investire

Come acquistare e vendere monete? In alcuni casi dovrai affidarti a dei consulenti, in altre situazioni, potrai rivolgerti a negozi specializzati. Ad ogni modo, hai anche la possibilità di effettuare l’acquisto e la vendita in piena autonomia.

Ecco le possibili soluzioni:

  • negozio di numismatica;
  • compro oro;
  • partecipare a un’asta
  • investire in monete online;
  • affidarsi a un broker o a un exchange.

I negozi di numismatica sono punti specializzati nella vendita di moneta rare e antiche. Oggi il loro numero è in aumento e potrai recarti di persona con la moneta in tuo possesso per ottenere una valutazione.

Invece, se sei in possesso di una moneta d’oro o d’argento, puoi rivolgerti anche a un compro oro. Sono società specializzate nella vendita e nell’acquisto dell’oro, dei metalli, dei gioielli e diamanti. Altra opportunità è quella di partecipare a un’asta. In questo modo potrai vendere la tua moneta, oppure decidere di acquistarla concorrendo con altri soggetti al miglior prezzo.

Avrai anche la possibilità di non muoverti da casa ed effettuare le operazioni di valutazione e compravendita direttamente online. Infatti, sono presenti sia negozi di compro oro e di numismatica che offrono questo servizio, sia marketplace che prevedono una sezione specifica per i prodotti antichi e da collezione. Un esempio sono Catawiki, eBay, Subito.it e Nomisma.

Infine, se hai deciso di investire nelle criptovalute, dovrai affidarti a uno dei migliori broker online, che preveda tra i suoi asset la presenza anche delle valute digitali.

Leggi anche la nostra guida su dove vendere monete rare

Conviene investire in monete? Pro e contro

Per rispondere a questo quesito andiamo a considerare quali sono i pro e i contro dell’investire nelle monete.

Vantaggi

  • conservazione;
  • liquidità;
  • valore;
  • presenza di certificazione;
  • rendimento costante
  • facilità nell’acquisto.

Svantaggi

  • investimento a lungo termine;
  • presenza di commissioni per la vendita;
  • richiesta di un certo capitale.

Tra i primi punti a favore devi valutare la conservazione: è più pratico custodire e trasportare un gruppo di monete rispetto a un lingotto d’oro o d’argento. Inoltre, hai un bene che ha comunque una liquidità immediata.

Infatti, le monete in oro e in argento possono essere subito cambiate in quelle FIAT. La procedura è più complessa per quelle rare e antiche, dato che devi trovare un appassionato, ma comunque il mercato ti offre diverse opportunità.

Altro aspetto da considerare è il loro valore, strettamente connesso alla liquidità. In linea di massima, una moneta d’oro avrà una quotazione più alta dal 5 al 15% rispetto all’oro, mentre quelle antiche e rare, incrementano il loro prezzo nel tempo.

Dall’altro lato sono presenti anche degli aspetti negativi. Ad esempio, quando investi in monete devi considerare che si tratta di un’operazione a lungo termine, che blocca una certa quantità del tuo capitale nel tempo.

Inoltre, anche se puoi acquistare una Golden Eagle americana pure a 50€, per ottenere un investimento valido, dovrai impiegare una parte della liquidità del tuo portafoglio. Infine, su tutte le operazioni che andrai ad effettuare, si applicano delle commissioni.

Come investire in monete: domande frequenti

Quali monete da investimento convengono?

Il termine monete da investimento identifica quelle che sono create utilizzando dei metalli preziosi come l’oro, l’argento e il platino: scopri di più nella nostra guida su quali monete comprare.

Quali sono le monete d’oro che conviene comprare?

Scegliere la moneta d’oro su cui investire non è semplice, data la presenza di diverse tipologie: troverai l’elenco completo nella nostra guida sugli investimenti in monete.

Quali sono le monete più rare?

Tra le monete più rare vi è il dollaro Usa del 1794 venduto a oltre 8 milioni di euro. Scopri l’elenco completo nella nostra guida.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia l’investimento in azioni e criptovalute, sia il trading di CFD.
Si prega di notare che i CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 79% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

La performance passata non è un’indicazione dei risultati futuri. La storia di trading presentata è inferiore a 5 anni completi e potrebbe non essere sufficiente come base per la decisione di investimento. Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., che è autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

Gli investimenti in criptoasset sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi UE. Nessuna protezione per i consumatori. Possono essere applicate imposte sui profitti. Il tuo capitale è a rischio.
eToro USA LLC non offre CFD e non rilascia alcuna dichiarazione e non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l’accuratezza o la completezza del contenuto di questa pubblicazione, che è stata preparata dal nostro partner utilizzando informazioni pubbliche non specifiche di eToro.

Paolo Serafini

Trader, esperto di borse e forex

Trader, esperto di borse e forex con un passato da consulente finanziario. Collabora con FinanzaDigitale, scrive libri e investe sui mercati mondiali.

Lascia un commento

Altri Articoli Su Finanza Digitale