Carte di pagamento: le migliori soluzioni online

Qual è il significato del termine carte di pagamento? Quali sono le tipologie attivabili online? Scopri le risposte e quali possono essere considerate le migliori, in base alle tre categorie.

Secondo l’ultimo report di Banca Italia sono circa 6 miliardi le operazioni effettuate nel 2023 con le carte di pagamento, per un valore complessivo di più di 150 miliardi in euro. Un dato in crescita che continua quel trend positivo che si era avuto durante la fase della pandemia.

Tra i fattori che hanno incentivato l’utilizzo di questi strumenti, vi è senza dubbio l’impulso del governo alla digitalizzazione, l’obbligo dei POS per gli esercenti e un’offerta variegata da parte di banche, istituti di pagamento e servizi digitali.

Oggi hai accesso a diverse tipologie di carte di pagamento: da quelle di credito con un fido bancario indipendente, alle carte di debito collegate ai conti correnti online.

Vi sono anche versioni in cui tecnologia e finanza si fondono per realizzare sistemi convenienti e accessibili a tutti: le carte prepagate con e senza IBAN, dotate di un plafond indipendente.

A queste si aggiungono le versioni virtuali e quelle digitali. In questo contesto, può essere difficile valutare quale tipologia di carta sia più adatta alle tue esigenze.

Finanza Digitale ha dunque esaminato le versioni oggi più utilizzate, chiarendo le loro caratteristiche e mettendo in rilievo quali possano essere considerate le migliori. Avrai inoltre accesso a una serie di consigli su quale potrebbe essere lo strumento di pagamento più adatto ai tuoi utilizzi.

Cos’è una carta di pagamento

cos'è una carta di pagamento

La definizione di carte di pagamento è quella di uno strumento finanziario univoco, dotato di una particolare tecnologia attraverso cui è possibile effettuare:

  • acquisti online;
  • transazione sui POS;
  • operazioni digitali tramite sistemi come Apple Pay e Google Pay;
  • prelievi presso gli ATM in tutto il mondo.

Tutte le carte di pagamento si caratterizzano per avere la forma di una tessera con una grafica che rispecchia l’emittente che l’ha rilasciata e le informazioni che la rendono unica: numero della carta, tipologia di circuito, codice di sicurezza, data di scadenza e nome dell’intestatario (se la carta è nominativa).

Come funziona una carta di pagamento

Il meccanismo di una carta di pagamento è piuttosto semplice. In base alle diverse tipologie ti permette di effettuare una transazione economica acquistando o inviando soldi. Ti basterà avvicinare la tessera a un lettore POS oppure inserire i dati identificativi online o presso uno sportello ATM.

Tutte le carte presenti in Italia hanno un’elevata sicurezza, e rispettano le direttive sui servizi di pagamento, grazie a sistemi crittografici attraverso cui permettere l’operazione solo a chi ha accesso a un codice specifico e univoco. Infatti, sia se la gestione avviene tramite desktop, sia da app mobile, dovrai inserire un PIN per le transazioni reali, mentre per quelle digitali sarà necessario un codice OTP univoco.

Ciò garantisce che ogni operazione venga autorizzata solo ed esclusivamente dal reale possessore della carta. L’evoluzione digitale ha permesso anche lo sviluppo di nuovi strumenti di pagamento sempre più evoluti. Se un tempo quando si parlava di tessere di pagamento ci si riferiva solo alle carte di credito, oggi l’universo è molto più vasto.

Quali sono le tipologie di carte di pagamento

Tipologie di carte di pagamento

Sono tre le principali tipologie di carte di pagamento

  1. carte di debito;
  2. carte prepagate;
  3. carte di credito.

Per ogni gruppo sono presenti anche altre sottocategorie. Per esempio, le carte prepagate si dividono in versioni con e senza IBAN, mentre quelle di credito possono essere revolving o tradizionali.

Se da un punto di vista estetico e funzionale possono apparire simili, tuttavia, vi sono profonde differenze riconducibili a:

  • come vengono prelevati i soldi: per esempio dal conto corrente, da un plafond di spesa indipendente o da una linea di credito;
  • requisiti per richiederla: le carte di credito necessitano di un reddito certo, oltre a una storia creditizia, mentre per le altre basterà la presenza di un documento di riconoscimento e il CF italiano;
  • costi: alcune sono gratuite, altre prevedono un canone;
  • sistemi di pagamento: dagli acquisti tradizionali, fino alla possibilità di inviare soldi anche a un altro utente;
  • gestione: alcune carte vengono definite smart dato che dovrai gestirle solo ed esclusivamente attraverso app mobile, mentre altre sono accessibili collegandosi a una rete;
  • richiesta: puoi ottenerle in contemporanea all’apertura di un conto corrente o in maniera indipendente, collegandole a un IBAN già presente.

Di seguito analizzeremo singolarmente ogni versione di carta di pagamento con quelle che possono essere considerate le migliori per categoria.

Carte di debito

Le caratteristiche di una carta di debito sono:

  • addebito diretto sul conto corrente;
  • rilascio contestuale all’apertura di un conto bancario o di un istituto di moneta elettronica;
  • collegamento a un circuito di pagamento come quello PagoBancomat per le transazioni in Italia, Maestro, Visa o MasterCard per quelle internazionali;
  • possibilità di pagare online, presso i POS e prelevare dagli ATM, oltre all’abilitazione ai sistemi digitali.

Per effettuare operazioni con la carta di debito dovrai avere sul tuo conto corrente una disponibilità di denaro. Infatti, al momento della conferma dell’operazione, i soldi verranno prelevati in tempo reale.

Inoltre, ogni carta è collegata a un conto corrente. Quindi, per ottenerla, dovrai scegliere una banca online, una tradizionale o l’istituto di moneta elettronico più adatto alle tue necessità.

Un procedimento non semplice, dato la presenza di numerosi sistemi di pagamento sul web. Se vuoi conoscere quali sono quelli considerati con un rapporto costi-servizi più elevato, leggi la nostra guida sui migliori conti correnti online.

Di seguito abbiamo riportato alcune delle carte di debito collegate ai relativi conti che offrono un valido supporto per i pagamenti e un’elevata sicurezza.

1. Carta di debito SelfyConto

carta di debito selfy

SelfyConto è la versione di conto smart di Banca Mediolanum a cui è collegata una carta di debito MasterCard. Uno strumento ecosostenibile, dato che è creata con PVC riciclabile al 100%, oltre ad essere gratuita.

La tessera rispecchia la continua innovazione digitale di questa banca. Infatti, avrai accesso a una serie di funzionalità, quali:

  • visualizzazione del PIN in ogni momento con l’app mobile o i canali web;
  • sistema di controllo delle spese Spending Control, attraverso cui puoi impostare limiti di prelievo e di pagamento;
  • blocco delle impostazioni in tempo reale;
  • acquisti online in piena sicurezza, grazie a un sistema a doppia verifica;
  • assicurazione per gli acquisti effettuati.

Infine, hai il vantaggio di effettuare pagamenti e prelievi, in Italia e all’estero, senza commissioni.

2. Carta di debito Fineco

Carte Fineco Bank

Fineco Card Debit è la carta di debito rilasciata da Fineco Bank, abilitata al Circuito VISA Debit.

Con questa carta di debito è possibile effettuare pagamenti online e contactless, ed è accettata anche all’estero, tramite POS e presso gli ATM abilitati ai Circuiti VISA e Mastercard.

La Fineco Visa Debit può essere richiesta sia in versione fisica che in versione virtuale. In quest’ultimo caso, è necessario prima aprire un conto corrente (non è quindi attualmente disponibile l’opzione virtuale in apriconto).

Quali sono le funzioni di Fineco Card Debit? Ecco cosa potresti ottenere richiedendo la carta di debito di Fineco Bank:

  • MaxiPrelievo: puoi prelevare presso gli ATM del gruppo UniCredit fino a 3.000€ (solo con carta fisica);
  • MaxiAcquisto: puoi fare acquisti per un massimale di 5.000€ al giorno su circuito VISA Debit;
  • massimali: puoi personalizzare i massimali mensili, partendo da 1.500€ per i prelievi e per gli acquisti, fino a 5.000€.

Fineco ti offre prelievi gratuiti al di sopra di 100 euro su circuito Bancomat (sotto i 100 euro è prevista una commissione da 0,80 euro), mentre su circuito Visa Debit viene applicata una commissione pari a 1,45 euro.

3. Carta di debito ING

Carta di debito Mastercard di Ing è la soluzione offerta dall’istituto olandese, che ti permette impostare i  i limiti di spesa per i tuoi acquisti e i prelievi giornalieri o mensili.

Utile se effettui acquisti e prelievi in tutto il mondo. Basta infatti semplicemente abilitare la carta di debito ed approfittare delle sue tante funzionalità:

  • gestibile comodamente anche tramite App;
  • notifiche in tempo reale;
  • richiesta di autorizzazione istantanea per confermare le tue operazioni;
  • abilitabile per pagare con Apple Pay e Google Pay;
  • dotata di protocollo di sicurezza 3D Secure, per utilizzare l’impronta digitale o il Face ID.
carte ing

I costi della carta di debito di Ing prevedono solo 3 euro per l’emissione e 0,95 euro per ogni prelievo, entrambi azzerabili se apri un conto corrente arancio con modulo zero vincoli.

4. Carta di debito Credem

credemcard

Banca Credem ti propone un conto corrente a canone zero ed una carta di debito gratis per il primo anno.

Se apri Conto Credem Link, otterrai inclusa nei servizi anche la carta di debito internazionale Mastercard, per effettuare pagamenti online e in negozio.

Dal secondo anno, potresti optare tra Credemcard Internazionale Mastercard, con canone mensile di €1,50 al mese, oppure Credemcard a canone zero.

Inoltre, potresti anche sfruttare le funzionalità tecnologiche integrate nella carta di debito di Credem, ossia la possibilità di effettuare pagamenti con Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay, Fitbit, Garmin Pay, Swatch Pay e Mi Pay.

5. Carta di debito HYPE

Carta Hype

Anche la neobank Hype offre ai propri clienti conto con Iban e carta di debito per poter effettuare  prelievi in tutto il mondo.

Attraverso la comoda App dedicata, puoi controllare tutti i tuoi movimenti finanziari, impostare obiettivi di risparmio e scambiare denaro in tempo reale.

Se desideri ottenere la carta di debito Hype, ti basteranno solo 5 minuti e potrai farlo tramite App. Potresti quindi richiedere una carta Mastercard e le coordinate IBAN per inviare e ricevere bonifici gratuiti.

Inoltre, ricaricare HYPE è semplice e non sono previsti costi. Potrai anche mettere in pausa la tua carta quando vorrai in maniera istantanea, e potrai riattivarla quando vorrai.

Se viaggi spesso, Hype potrebbe fare al caso tuo. Puoi usare la carta di debito sia per i tuoi acquisti online o nei negozi, e prelevare da qualsiasi sportello, sia in Italia che in tutto il mondo.

Cosa sono le carte prepagate con e senza IBAN

Le carte prepagate possono essere considerate come l’espressione dell’evoluzione digitale dei sistemi di pagamento, definiti da alcuni come degli strumenti di inclusione finanziaria, dato che sono accessibili a tutti, compreso i minori.

Ti permettono di combinare in un unico prodotto un sistema di pagamento funzionale e sicuro, ma senza dover aprire un conto corrente.

Dal punto di vista della funzionalità sono simili alle carte di debito, dato che l’addebito di un acquisto o di un prelievo è in tempo reale. Tuttavia, ogni prepagata prevede un plafond di spesa che puoi ricaricare in diversi modi: in contanti, tramite altra tessera di pagamento o, in alcuni casi, anche attraverso IBAN bancario.

Un sistema utile per avere un controllo delle tue spese, e che, negli ultimi anni, ha ottenuto un elevato riscontro da parte degli utenti. Basta considerare che il loro numero in Italia ha superato quello delle carte di credito, raggiungendo i 26 milioni nel 2022 e con una continua crescita anche nel 2023.

All’interno di questa categoria, sono identificabili tre diverse versioni:

  1. carte prepagate usa e getta;
  2. carte ricaricabili senza IBAN;
  3. carte prepagate con IBAN.

Le prime sono carte di pagamento che vengono emesse già con un plafond e che non potrai riutilizzare nel momento in cui si esaurisce. Invece, quelle ricaricabili ti danno la possibilità di ripristinare il plafond in base alle tue esigenze.

Infine, la particolarità delle carte prepagate con IBAN, definite spesso anche con il termine carte-conto, è quella di combinare tutte le funzionalità di una carta di pagamento con i servizi bancari, grazie proprio alla presenza di un IBAN.

Potrai così inviare e ricevere bonifici, domiciliare le utenze e gestire dalle pratiche app il bilancio familiare. Se vuoi conoscere quali possano essere le soluzioni affidabili e convenienti, leggi il nostro confronto diretto sulle migliori carte prepagate con IBAN italiano. Di seguito troverai l’analisi di alcune delle versioni più utilizzate.

Carta prepagata Selfy

Un’interessante soluzione sembra essere quella offerta da Banca Mediolanum, che propone ai propri clienti la carta prepagata Selfy, comoda, flessibile e personalizzabile.

Con l’apertura del SelfyConto, se richiedi la carta prepagata Selfy, potresti personalizzarla inserendo la tua foto, il tuo nome e cognome, e potresti anche scegliere il colore che preferisci (tra verde, viola, rosa e blu).

Carta Mediolanum Prepaid conto Selfy

Potresti utilizzare la prepagata Selfy per effettuare spese in Italia e nel mondo, acquistando in tutta sicurezza con i nuovi sistemi antifrode.

Infatti, la carta prepagata Selfy integra il sistema MasterCard SecureCode, in grado di tutelare la protezione dei tuoi dati e dei tuoi soldi, con la garanzia dei nuovi sistemi di ultima generazione che implementa MasterCard.

Avrai a disposizione anche il servizio SMS Alert, l’assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e la tecnologia contactless che ti permette di pagare “tap & go” entro i 50 euro di spesa.

Carta prepagata Ing

carta prepagata ing

Anche l’istituto finanziario olandese Ing propone una carta prepagata ai propri clienti che aprono conto corrente Arancio.

Si tratta di una carta prepagata Mastercard, virtuale o fisica, facile da usare e sicura, utile per lo shopping online e per gli acquisti in negozio.

Potresti richiedere la carta prepagata Ing direttamente online, sul sito ufficiale Ing oppure attraverso la comoda App dedicata.

Potrai decidere liberamente l’importo da inserire nella prepagata, attivare il servizio di SMS Alert ed autorizzare gli acquisti online immediatamente tramite App.

Se sei più propenso alla carta fisica, potresti richiedere la tua prepagata Ing ad un costo di emissione pari a 10 euro. Potrai così sfruttare la comodità della tecnologia contactless.

Carta prepagata Tinaba di Banca Profilo

Carta prepagata Tinaba

La carta Tinaba è una versione prepagata innovativa. Infatti, quando apri un conto smart dell’omonima neobank collegata a Banca Profilo, non riceverai una versione di debito, ma è previsto l’accesso proprio a una prepagata con un plafond di spesa ricaricabile fino a 15.000€.

Puoi trasferire il denaro dal tuo conto Tinaba in ogni momento ed effettuare i pagamenti in semplicità e con costi convenienti.

Ecco quali sono alcune delle principali caratteristiche:

  • adesione al circuito MasterCard;
  • nessun costo di richiesta e attivazione;
  • commissioni gratuite per prelievi e pagamenti fino a 12 operazioni al mese;
  • potrai associarla ai sistemi digitali;
  • ricevere aggiornamenti in tempo reale sulle transazioni.

Scopri le funzionalità dell’app nella nostra recensione su Tinaba

Carta Hype

Carta Hype

Hype è un istituto di moneta elettronica (IMEL) regolarmente riconosciuto dalla Banca d’Italia, nato per offrire servizi smart ai propri utenti.

Non a caso, è tra le prime realtà in Italia a permette di combinare in un unico strumento servizi bancari e quelli di pagamento digitali attraverso una pratica app.

Le carte Hype sono delle versioni di debito, ma potrai utilizzare quella base come forma di carta-conto.

Infatti, avrai accesso a una carta MasterCard, collegata a un IBAN italiano e che potrai ricaricare con diverse soluzioni:

  • contanti, presso gli oltre 45.000 punti SisalPay;
  • attraverso un’altra carta Hype;
  • utilizzando un’altra carta di credito o di debito;
  • trasferendo denaro tramite IBAN.

La particolarità di Hype è quella di prevedere un’app molto funzionale, attraverso cui avrai accesso sia ai movimenti della carta in tempo reale, sia a una serie di funzionalità aggiuntive: dal cashback al dilazionamento a rate dei pagamenti, fino all’acquisto dei Bitcoin. Scopri i servizi completi nella nostra recensione su Hype.

La carta ha un costo di 9,99€, mentre quella virtuale è gratuita. Infine, è prevista anche una versione per minorenni indipendente dal conto del genitore.

Carte di credito: le tre macrocategorie

Le carte di credito sono state le prime carte di pagamento, nate negli anni 50’ al fine di offrire un’alternativa alle tradizionali operazioni in contanti e bancarie. Oggi, solo in Italia, ne sono presenti 16 milioni, con circa 1,4 miliardi di transazioni avvenute per adesso nel 2023. Questo strumento di pagamento, come puoi intuire dal termine, prevede una linea di credito.

Avrai accesso a una sorta di fido bancario, attraverso cui potrai effettuare gli acquisti online, presso i negozi reali, oppure utilizzando un sistema digitale. In un certo qual modo, come per le carte prepagate, quelle di credito prevedono un plafond indipendente da un conto corrente.

Tuttavia, nelle carte di credito, l’addebito non avverrà in tempo reale, ma successivamente, permettendoti di fare acquisti anche se non hai una disponibilità sul conto.

Per questo, rispetto alle versioni di debito e quelle prepagate, per ottenere una carta di credito devi avere dei requisiti creditizi e reddituali. In particolare, non dovrai essere iscritto tra i cattivi pagatori nel CRIF, o aver ricevuto protesti, e dimostrare la presenza di un reddito certo.

Oggi sono presenti diverse versioni, dalle carte di credito facili da ottenere a quelle con plafond di spesa di 3.000€. In linea di massima, le tipologie sono riconducibili a tre categorie:

  1. carte di credito collegate a un conto bancario: sono quelle emesse in concomitanza all’apertura di un conto corrente;
  2. carte di credito senza conto corrente: puoi collegarle a qualunque tipologia di IBAN di una banca online o di una tradizionale, e sono rilasciate da emittenti esterne;
  3. versione revolving: una tipologia di tessera che permette di dilazionare il pagamento in rate, attraverso un sistema di credito rotativo. Quindi, man mano che paghi una rata, ripristinerai il plafond di spesa da utilizzare per nuovi acquisti.

Carta di Credito Oro American Express

carta Oro AmEx

American Express è tra i circuiti di pagamento che ti permettono di richiedere una carta di credito che potrai collegare a un conto corrente già in tuo possesso.

Per ottenere la Carta di Credito Oro American Express, dovrai fare domanda online, previa presenza di:

  • reddito certo: busta paga o cedolino pensionistico;
  • requisiti creditizi: non devi essere segnalato al CRIF;
  • requisiti reddituali: devi avere un reddito che sia pari o superiore ai 25.000€.

Perché scegliere una Carta di Credito Oro American Express? Il primo anno è gratuito, poi dovrai versare una quota di 20€ al mese. Avrai una linea di credito che, in base alla tua capacità reddituale, può arrivare fino a 15.000€.

Inoltre, entrerai a far parte del Club Membership Rewards di AmEx, in base al quale, per ogni euro speso, otterrai un punto da utilizzare sul sito AmEx per ottenere sconti per gli acquisti dei vari servizi o per comprare prodotti dei partner di American Express.  

A questo si aggiunge un sistema di pagamento flessibile: per ogni acquisto, puoi valutare se addebitare l’importo sul tuo conto in un’unica soluzione, entro i primi 7 giorni del mese, oppure a rate, attraverso il sistema revolving.

Carta Platino American Express

carta Platino AmEx

Tra le migliori carte di credito online, puoi valutare la Carta Platino American Express. Per ottenerla, è necessario avere una busta paga, non essere registrato tra i cattivi pagatori e un redito annuale lordo di almeno 45.000€.

Una versione esclusiva, dato che non è presente un vero e proprio limite di spesa. Verrà stabilito un plafond indicativo in base al tuo reddito, ma che puoi aumentare in caso di necessità, previa autorizzazione del servizio clienti.

Con la Carta Platino American Express, avrai accesso a diverse funzionalità che la rendono perfetta se impieghi spesso questo strumento per i pagamenti quotidiani e per i tuoi viaggi:

  • accesso al Club Membership Rewards;
  • servizio carte supplementari, con l’aggiunta di 1 carta Platinum e fino a 4 carte Oro comprese nel costo;
  • accesso riservato a lounge degli aeroporti tramite Priority Pass, e imbarco preferenziale tramite Security Fast Track;
  • sconti per il noleggio auto;
  • assicurazione viaggi;
  • protezione sugli acquisti e antifrode;
  • servizio assistenza dedicato.

Carta di Credito PAYBACK American Express

Carta Payback

Carta di credito PAYBACK di American Express si presenta come una soluzione interessante per chi è alla ricerca della convenienza (ma devi dimostrare un reddito non inferiore a 11.000 euro lordi l’anno).

Infatti, con Carta di Credito PAYBACK American Express potrai accumulare punti ed ottenere vantaggi esclusi, integrati nel programma di AmEx.

Come funziona? Ogni 2 euro spesi per i tuoi acquisti, accumuli 1 punto PAYBACK. Inoltre, se acquisti presso i partner del programma (Amazon, eBay, Booking.com, YOOX, Asos e tanti altri ancora), i punti raddoppiano.

Il codice a barra inserito sul retro della Carta di Credito PAYBACK American Express ti consentirà di accreditare punti ed ottenere buoni sconto da utilizzare presso Carrefour, Esso, Mondadori Store e GrandVision.

In alternativa, potrai scegliere uno dei ricchi premi previsti dal programma PAYBACK, che troverai sul sito ufficiale American Express.

Quali carte di pagamento scegliere?

Le carte di debito, di credito e quelle prepagate sono tutti strumenti funzionali, affidabili e sicuri. Quali conviene tra queste versioni? Per rispondere a questo quesito, può essere utile confrontare le singole tessere con i pro e i contro.

Per esempio, le carte di debito hanno il vantaggio di essere collegate a un conto corrente e, come tali, non prevedono costi aggiuntivi. Consentono una gestione oculata dei pagamenti, data che l’addebito è diretto. Devi però avere sempre disponibilità sul conto per effettuare le transazioni.

Invece, le versioni prepagate con IBAN ti permettono di combinare tutti i servizi bancari e quelli di una carta di pagamento in un unico strumento. In particolare, hanno costi convenienti e, in alcuni casi, sono disponibili anche versioni per minori. Tuttavia, se da un lato puoi ricaricarle in ogni momento, dall’altro vale la medesima regola delle versioni di debito: ogni pagamento è possibile solo se hai denaro sulla carta.

Infine, le carte di credito sono utili se hai bisogno di affrontare le spese quotidiane, ritardando il pagamento. Infatti, la presenza della linea di credito ti permette di affrontare anche un imprevisto economico, oppure gli acquisti più importanti che andrai poi successivamente a dilazionare.

Un aspetto da considerare è che, per ottenerle, sono necessari precisi requisiti. A questo si aggiunge che vi sono costi nettamente superiori rispetto alle altre versioni, sia per quanto riguarda il canone, sia per l’attivazione del piano rateale.

Carte di pagamento: domande frequenti

Cosa si intende per carta di pagamento?

Una carta di pagamento è uno strumento finanziario attraverso cui sarà possibile effettuare acquisti online, presso i POS degli esercenti, oltre che prelievi e pagamenti con i sistemi digitali.

Quali sono i tipi di carte di pagamento?

Oggi si distingue tra carta di debito, prepagata e di credito. Scopri quali sono le loro caratteristiche e le differenze nella nostra guida sulle carte di pagamento.

Quali sono le migliori carte di pagamento?

La digitalizzazione ha portato allo sviluppo di un numero elevato di carte di pagamento: scopri quali sono le migliori attivabili direttamente online.

Carta di Credito Oro American Express

Dal 17 gennaio fino al 22 febbraio: 250€ di Sconto in estratto conto a fronte di una spesa di 3000€ in 3 mesi*.

"Mess. Pubbl. Fin. Prom. *Offerta valida fino al 22 Febbraio 2024 per i nuovi Titolari di Carta di Credito Oro American Express effettuando una spesa di almeno €3.000 spesi nei primi 3 mesi dall’emissione. T&C ed esclusioni delle offerte sul sito. Consulta Inf. Eur. Di Base e Regolamento Cartavisitando il sito termini e condizioni di American Express. La Carta di Credito Oro consente di scegliere di pagare a rate in estratto conto nei limiti del fido accordato e con l’addebito di interessi. Inf. Eu. Di Base sul Credito ai Consumatori e Regolamento Generale su americanexpress.it/terminiecondizioni."

Carta di Credito Platino American Express

“Mess. Pubbl. Fin. Prom. Verifica T&C ed esclusioni delle offerte sul sito. Per le condizioni economiche e contrattuali consulta il Regolamento Generale delle Carte di pagamento American Express ed i Fogli Informativi visitando il sito termini e condizioni di American Express. L’emissione della Carta è a discrezione di American Express.”

Carta di Credito PAYBACK American Express

Dal 18 gennaio fino al 19 febbraio: premiati con 100€ di sconto. Scopri la nuova promo di Carta di Credito PAYBACK American Express*

"Mess. Pubbl. Fin. Prom. *Offerta valida fino al 19 Febbraio 2024. Verifica T&C ed esclusioni delle offerte sul sito. Per le condizioni economiche e contrattuali consulta il Regolamento Generale delle Carte di pagamento American Express ed i Fogli Informativi visitando il sito termini e condizioni di American Express. L’emissione della Carta è a discrezione di American Express.”

Jacopo Marini

Trader, opinionista ed esperto di mercati azionari e criptovalute. Uno dei primi investitori in Italia a credere in Bitcoin e diventarne un profondo conoscitore. Collabora con FinanzaDigitale dal 2014.

Lascia un commento

Potrebbero interessarti anche: