Come investire 1.000 euro oggi: idee valide e redditizie per farli fruttare

Un conto deposito, le poste, le azioni, i Bitcoin o il trading online, sono solo alcuni modi per investire 1.000€. Scopri le diverse opportunità concrete nella nostra guida.

Investire 1.000 euro

In un momento economico di incertezza, investire 1.000 euro può essere un valido sistema per ottenere un probabile rendimento? Forse penserai che sia un importo limitato rispetto al mercato odierno.

Tuttavia, grazie alla continua evoluzione tecnologica applicata alla finanza, oggi hai diverse opportunità per utilizzare questa somma e ottenere un probabile introito extra al tuo stipendio o per mettere da parte del denaro per il futuro, incrementandolo anche.

Infatti, sono tante le idee concrete: dai buoni fruttiferi all’aprire un conto deposito, dai piani di accumulo agli ETF, fino all’acquisto di azioni, metalli preziosi e criptovalute. Scegliere non è semplice, dato che alcune richiedono una certa conoscenza del mercato, altre del tempo da dedicare per l’analisi e la valutazione degli asset da acquistare con 1.000 euro.

Per questo siamo andati ad analizzare diverse opportunità, partendo da quelle che ti permetteranno di investire soldi senza rischiare, fino ad arrivare alle idee che prevedono una conoscenza più profonda del mercato, una certa esperienza e un rischio maggiore.

Come investire 1.000 euro online

InvestimentoDescrizioneEsperienza necessariaRischioRendimento
Non InvestireSoldi contantiNon necessariaelevatoNessuno
BancaConto deposito, BTPBassaBassoMedio-basso
PosteBuoni fruttiferi, librettiBassaBassoMedio
Fondi di investimentofondi pensionistici, PAC, ETFMedio-bassoVariabileMedio-alto
AzioniSettore hi-tech, energia, greenMediaVariabile in base alla tipologia di assetIn base alla tipologia di asset
CrowdfundingEquity e social lendingMedia-altaMedio-altoVariabile
Metalli preziosiOro e diamantiConoscenza del mercatoMedio-altoVariabile 
CriptovaluteBitcoin e altcoinAltaAltoElevato
Trading CFDTrading con derivatiAltaAltoElevato

Oggi, con un tasso d’inflazione alle stelle, la crisi energetica e le principali borse mondiali in un trend negativo, potresti obiettare che la soluzione più ovvia per proteggere il tuo denaro, sia quella di non investire. Tuttavia, mettere i soldi in un cassetto e attendere che la tempesta economica passi, non sono due alternative valide.

La realtà è ben diversa e il principale motivo è proprio collegato all’inflazione. Infatti, il suo aumento porta a un incremento del costo della vita e una diminuzione del valore del denaro. Ciò significa che se fino a pochi mesi fa con 1.000€ potevi acquistare un computer, oggi dovrai spendere circa 1.250 euro.

Quindi se mantieni i tuoi soldi nel cassetto, con il tempo saranno erosi fino a scomparire. Ecco che diventa essenziale valutare le soluzioni concrete e soprattutto quelle che ti permetteranno di proteggere il tuo denaro sin da subito.

Vediamo allora le varie possibilità partendo dalle idee che richiedono una competenza minore, con rischio ridotto, fino agli strumenti finanziari che necessitano di maggiore esperienza, conoscenza sul mercato e prevedono un rischio elevato.

Investire 1.000 euro in banca

Investire in banca 1.000 euro

Se ricerchi una soluzione per investire 1.000 euro subito e che non richieda esperienza, un’idea può essere quella di affidarti a una banca d’affari.

Tuttavia, se da un lato un istituto di credito garantisce una tutela per il tuo denaro, dall’altro non sempre avrai la sicurezza di ottenere un ritorno economico.

Infatti, tra tassi d’interesse, costi dei servizi e l’inflazione, il tuo guadagno potrebbe ridursi davvero al minimo. Per questo è importante valutare con attenzione quali sono le opportunità più adatte alle tue esigenze, quali:

  1. conto deposito;
  2. BTP;
  3. ordini frazionati.

Leggi la nostra guida sulle migliori banche per investire in Italia

1. Conto deposito

Con questo termine si considera una tipologia di conto corrente che ti offre un interesse costante sul tuo denaro. Non dovrai fare altro che mantenerlo in banca per un periodo di tempo determinato. Per esempio, se apri un conto con illimity Bank puoi ottenere un tasso d’interesse dallo 0,60% fino a un massimo del 4%.

Quasi sempre potrai scegliere tra due opzioni:

  1. conto vincolato: il tuo denaro verrà bloccato per un periodo dai 6 mesi ai 60 mesi, in cui non potrai utilizzare la somma fino alla scadenza dei termini;
  2. conto non vincolato: le tempistiche sono simili, ma hai la possibilità di utilizzare la somma in ogni momento, ovviamente ottenendo una riduzione del tasso di interesse.

Se vuoi conoscere tutti i vantaggi di questo sistema di investimento, leggi anche la nostra recensione sui miglior conto deposito oggi.

2. Acquistare BTP

L’acronimo BTP identifica i Buoni del Tesoro Poliennali, conosciuti anche come bond. Sono dei titoli di debito che vengono emessi e garantiti da un ente governativo, come lo Stato italiano. Ciò significa che sottoscrivendoli presterai il tuo denaro per un periodo di tempo stabilito in base alla durata del Bond, ottenendo in cambio il pagamento di un certo numero di interessi.

In particolare, in questo momento in cui stiamo scrivendo l’articolo, con l’aumento dei tassi d’interesse, i rendimenti dei Bond italiani sono in crescita.

Ecco quali sono i principali vantaggi di investire 1.000€ sui BTP:

  • non è necessaria una valutazione del mercato;
  • il capitale è garantito e ti verrà restituito una volta scaduto il BTP;
  • otterrai un ritorno economico annuale che ti verrà pagato sotto forme di cedole;
  • la tassazione dei BTP è pari al 12,5% rispetto al 26%.

3. Ordini frazionati

Oggi, puoi anche investire 1.000 euro direttamente dal tuo conto online e utilizzando il tuo smartphone. Grazie alle app per investire, come il conto Hype e Tinaba, avrai la possibilità di fare trading online con gli ordini frazionati. Questo termine identifica un sistema attraverso cui puoi acquisire una piccola parte di un asset con un prezzo elevato, detenendone comunque il suo valore reale.

Investire 1.000€ alle poste: i buoni fruttiferi

Rimanendo sugli investimenti accessibili a tutti, che prevedono un basso rischio, un rendimento sicuro e poche competenze in materia di mercati, puoi considerare di investire 1.000 euro alle Poste.

Avrai a tua disposizione un prodotto finanziario a lungo termine che potrai sottoscrivere direttamente presso un ufficio postale oppure, in alcuni casi, dal tuo conto BancoPosta, utilizzando il sito o l’app apposita.

Le opzioni sono investire:

  • nei buoni fruttiferi;
  • nei libretti di risparmio.
buoni fruttiferi e libretti di risparmio

Buoni fruttiferi postali

Sono prodotti emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., un ente controllato dallo Stato italiano. Prevedono la sottoscrizione di un contratto in base al quale otterrai un rendimento proporzionato alla tipologia di Buono che deciderai di acquistare.

Nella tabella seguente abbiamo riassunto quali sono i pro e i contro di investire 1.000 euro in questo prodotto finanziario.

Vantaggi

  • Garanzia del capitale;
  • nessun costo di sottoscrizione;
  • tassazione agevolata.

Svantaggi

  • Rendimenti bassi;
  • sottoscrizione obbligatoria presso un ufficio Poste italiane.

Leggi anche la nostra guida sui Buoni fruttiferi postali

Libretto postale

Sono tre le opzioni che potrai sottoscrivere:

  1. libretto smart;
  2. libretto ordinario;
  3. libretto dedicato ai minori.

Tutti e tre gli strumenti sono garantiti dalla Cassa Deposti e prestiti e quindi avrai la sicurezza che i tuoi soldi saranno sempre al sicuro. Inoltre, potrai aggiungere, successivamente, anche altro denaro in modo da incrementare la somma di base su cui si applicheranno gli interessi. Questi variano da un minimo di 1,50% fino al 4%, con una durata che può essere dai 270 giorni fino a 12 anni.

Tra i principali vantaggi dei libretti postali vi è la possibilità di aprirli direttamente online e gestirli attraverso il tuo smartphone. Non prevedono costi e potrai in ogni momento prelevare delle somme, oltre a decidere di chiuderli in qualsiasi momento.

Come investire 1.000 euro: PAC e fondi di investimento

PAC, fondo pensioni e fondi di investimento indicizzati sono tre tipologie di strumenti finanziari di risparmio che combinano una certa sicurezza e un possibile rendimento costante. Tuttavia, devi considerare che rientrano nelle forme di operatività a basso rischio.

Ciò significa che il capitale versato non è garantito come nel caso di un BTP oppure dei buoni fruttiferi. Vediamole nello specifico.

Investire 1.000 euro in fondi

L’acronimo PAC identifica il piano di accumulo del capitale, un sistema che ti permette di mettere da parte dei soldi in maniera graduale con versamenti costanti, in base a un piano di investimento programmato. Il denaro sarà utilizzato per l’acquisto di fondi di investimento grazie ai quali potrai ottenere un rendimento sul capitale. 

Un sistema simile è quello del fondo pensione. La differenza sostanziale con il PAC è connessa alle finalità. Infatti, un piano di accumulo è ideato come investimento flessibile, che ti permette di mettere del denaro da parte in modo da affrontare una spesa programmata o di emergenza. Invece, il fondo pensione è finalizzato a incrementare la tua qualità di vita nel momento in cui terminerai di lavorare.

L’ultima tipologia di strumento finanziario utile per investire 1.000 euro in modo sicuro è quello dei fondi di investimento indicizzati. Sono conosciuti anche con l’acronimo di ETF (Exchange Traded Fund) e prevedono la replica di un serie di asset o un indice sottostante. Quindi otterrai un rendimento in base alla media dell’andamento dei titoli al loro interno. Ciò ti permette di ridurre i rischi e ottenere un probabile guadagno, nel medio e lungo termine, costante.

Se ti interessa questa tipologia di prodotto finanziario, leggi la nostra guida sui migliori ETF

Investire 1.000 euro in azioni

Investire 1.000 euro in azioni

Il trading online è un sistema che prevede la compravendita in autonomia di azioni e altri asset finanziari. Oggi è un qualcosa di accessibile a tutti, grazie a piattaforme chiamate broker, che ti offrono tutti gli strumenti tecnologici e analitici per operare sui mercati.

Tuttavia, rispetto alle forme di investimento indicate fin qui, se vuoi acquistare e vendere azioni, dovrai avere una conoscenza di base del mercato e, soprattutto, analizzare con attenzione quali siano i settori su cui investire.

Infatti, ogni asset prevede una serie di caratteristiche, come prezzo e volatilità. Un consiglio è quello di non puntare mai su un’unica tipologia di azioni, ma di diversificare il portafoglio titoli acquistando diversi asset.

La valutazione deve essere fatta in base al tuo profilo di investitore e al tuo obiettivo. Per esempio, se vuoi ottenere un probabile guadagno in tempi ristretti, dovresti puntare su azioni che hanno un maggior volume di scambio. Tra queste puoi valutare i titoli hi-tech come le azioni Amazon che con lo split, avvenuto questa estate, hanno un prezzo ora accessibile anche se possiedi 1.000€.

Altra opportunità potrebbe essere quella di comprare azioni Netflix, dato che la loro quotazione ha subito un crollo negli ultimi mesi a causa della guerra nell’est Europa. Puoi anche decidere di investire in azioni come Google Alphabet e Tesla, puntando sull’innovazione, oppure nel settore legato al mondo dei software e hardware, con Microsoft ed Apple.

Invece, se il tuo obiettivo è quello di ottenere un investimento a lungo termine, potresti scegliere gli asset con più alti dividendi. Se non sai quali valutare, ti invitiamo a leggere la nostra recensione sulle azioni con dividendi più alti.

Infine, tra i settori che sono sotto i riflettori degli analisti puoi puntare su quello bancario, ovvero sulle azioni Intesa Sanpaolo, oppure sul comparto energetico acquistando azioni Eni o Iberdrola.

Investire in azioni con il copy trading

Per scegliere il momento giusto di investire 1.000 euro in azioni, dovrai valutare una serie di dati e di informazioni, studiando le analisi dei singoli titoli. Tuttavia, grazie alle tecnologie e ad alcune piattaforme specializzate, potrai anche iniziare ad acquistare azioni sin da subito, nel frattempo che completi la tua formazione di base.

Infatti, registrandoti a questi particolari broker avrai accesso a un sistema di trading automatico attraverso cui potrai copiare letteralmente la posizione di un trader più esperto. Dovrai solo scegliere quello che vuoi seguire da una classifica presente sul broker e organizzata in base al rendimento e all’indice di rischio.

Ovviamente, questo è un vantaggio se vuoi investire senza doverti dedicare all’analisi tecnica e a quella fondamentale. Tuttavia, anche i trader più esperti non sono infallibili. Per questo dovrai sempre valutare passo dopo passo quali siano i rendimenti dei tuoi asset e, in caso di necessità, chiudere le posizioni.

Investire 1.000 euro nel crowdfunding

Crowdfunding investire 1.000 euro

La somma di 1.000 euro può essere adatta se vuoi investire in un settore innovativo come quello delle piattaforme di crowdfunding.

Questo termine identifica dei siti che permettono l’incontro tra gli investitori e le aziende o le persone fisiche che vogliono realizzare un progetto – e che necessitano di denaro.

Il termine crowdfunding può essere tradotto come raccolta fondi, un sistema finalizzato a unire insieme più investitori che hanno capitali ridotti, per ottenere una somma comune che permetterà di partecipare a un progetto più grande.

Ecco dove investire 1.000 euro:

  • Social lending;
  • Equity crowdfunding.

Nel social lending hai la possibilità di partecipare a un progetto in cui presterai i tuoi soldi ottenendo un rendimento in base alla durata del prestito e alle percentuali applicate. Questi variano a seconda dell’indice di rischio dell’investitore. Un sistema utilizzato sia per finanziarie le aziende di nuova formazione, sia dai privati.

Invece, nell’equity crowdfunding, acquisterai una quota in un progetto e il tuo guadagno sarà strettamente connesso alla sua realizzazione. Ambedue i sistemi non prevedono garanzie sul capitale ed il rischio è variabile, dato che dovrai essere tu a valutare su quale progetto investire.

Come investire 1.000 euro in oro

Investire sull'oro

In momenti di instabilità economica, gli investitori tendono a chiudere le posizioni più volatili e a puntare su quelle che offrono rendimenti nel medio termine più sicuri. Tra gli asset su cui investire con l’inflazione alta e se possiedi un capitale di 1.000€ vi sono i beni rifugio come l’oro.

Infatti, la quotazione dell’oro si comporta in modo diverso rispetto alle azioni. Queste ultime tendono a risentire dell’andamento delle situazioni socioeconomiche. Invece, questo metallo prezioso ha un comportamento, quasi sempre, indipendente. Anzi, per la maggior parte delle volte, il suo valore di mercato tende a salire nelle fasi di crisi.

Ciò è dovuto ad alcune caratteristiche:

  • non è soggetto a inflazione e alla svalutazione;
  • l’oro è un bene facilmente trasformabile in liquidità;
  • negli ultimi 10 anni ha avuto una crescita costante pari alla media del 2,5%;
  • può essere un valido asset da inserire per diversificare il portafoglio.

Leggi anche la nostra guida sulla quotazione dell’oro in tempo reale

Come investire sull’oro

Vediamo dal punto di vista pratico come investire 1.000 euro in oro. La prima opportunità è quella di acquistare oro nuovo, come monete e lingotti rilasciati da enti certificati e il cui valore è calcolato in once. Puoi acquistare l’oro nuovo direttamente online utilizzando piattaforme come BullionVault, oppure recandoti presso i negozi abilitati come i Compro Oro.

Altra opportunità è quella di puntare sulla forma di oro fisico usato, ovvero quello ricavato dai gioielli e dagli oggetti di valore. La quotazione varia in base alla tipologia di lega.

Infine, se non vuoi investire sull’oro fisico, altra opportunità è quella di acquistare future sull’oro, in maniera diretta oppure facendo trading sugli ETC, gli Exchange Trade Commodities. Sono fondi di investimento sulle materie prime garantiti da società che permettono di operare solo sul singolo metallo prezioso.

Investire sull’oro, anche se puoi farlo in piena autonoma, non è semplice. Infatti, il comportamento anomalo di questo metallo richiede una profonda conoscenza del mercato e di tutti quei fattori che possono influenzare il suo andamento. Quindi, dovrai avere esperienza e soprattutto la capacità di percepire il sentiment del mercato.

Ivnestire 1.000 euro in diamanti

La somma di 1.000 euro può essere adatta anche per investire su pietre preziose come i diamanti. Se ti domandi il perché, puoi considerare che il loro andamento negli ultimi 10 anni ha superato quello dell’oro, con un rendimento medio del 4,5% annuo.

Tuttavia, se questo è un vantaggio nel medio e lungo termine, dall’altro lato devi valutare che i diamanti prevedono anche alcuni aspetti negativi. Per esempio, non sono dei beni facilmente trasformabili in liquidità come l’oro. Inoltre, non prevedono una quotazione in borsa e quindi l’unica possibilità di investire è quella di possedere fisicamente il bene reale.

Leggi la nostra analisi sulla quotazione dei diamanti oggi

Investire 1.000 euro in Bitcoin e criptovalute

Investire 1.000 euro in Bitcoin

Con più di 5.000 asset tra crypto e utility token, un’alta volatilità e un’operatività 24/7, le criptovalute sono un valido sistema per investire 1.000 euro.

Il crollo dei Bitcoin, seguito da quello di tutto il comparto delle monete digitali, con una capitalizzazione ridotta del 60%, ha portando a pezzi più bassi e accessibili a un maggior numero di utenti.

A questo si aggiunge che il settore delle crypto continua a evolversi, con nuove ICO (Initial Coin Offering). Tuttavia, investire in Bitcoin o in Ethereum richiede un’elevata conoscenza di questi asset e del mercato in generale.

Solo in questo modo potrai ottenere un probabile rendimento e limitare i rischi. Oggi puoi scegliere diverse soluzioni per investire 1.000 euro in criptovalute:

  • acquisto dell’asset reale;
  • Yield Farming;
  • trading CFD.

Acquisto asset reale

Puoi decidere di cambiare le tue monete FIAT con il controvalore di Bitcoin o in altri altcoin, utilizzando uno dei migliori exchange, oppure registrandoti a un broker con un wallet digitale che ti permetterà di possedere il valore reale delle criptovalute. Se vuoi conoscere su quali valute digitali investire 1.000 euro puoi leggere la nostra guida sulle criptovalute che esploderanno nel 2023.

Yield farming

Con il termine Yield Framing si identifica una serie di attività collegate alla finanza decentralizzata (De-fi), attraverso cui puoi ottenere un rendimento semplicemente dal possesso di un certo numero di criptovalute.  Infatti, all’interno di questo settore si inseriscono strumenti come lo staking e il lending crypto.  

Nel primo caso potrai bloccare un certo numero di criptovalute all’interno del tuo wallet digitale contribuendo, con lo staking, a migliorare la scalabilità della rete. Otterrai in cambio una percentuale di criptovalute in base alla quantità e al tempo. Invece, il lending crypto è una forma di prestito che prevede come garanzia altre criptovalute. In questo caso riceverai un guadagno in base alla tipologia di prestito effettuato.

Leggi la nostra guida sullo Yield Farming

Investire 1.000 euro nel trading CFD

CFD trading

Abbiamo lasciato per ultimo il trading CFD, dato che questa tipologia di investimento prevede un elevato rischio, oltre a una certa esperienza di come funziona il mercato.

Se da un lato oggi i migliori broker di trading ti offrono questa possibilità, dall’altro devi valutare che i contract for difference non sono strumenti adatti a tutti.  

Ciò è dovuto alle loro caratteristiche. Con i CFD potrai:

  • aprire una posizione di acquisto o di vendita su un asset dalle azioni alle crypto;
  • investire un capitale minimo equivalente al valore del contratto aperto;
  • operare in qualunque fase del mercato;
  • ottenere un’esposizione economica elevata grazie alla leva finanziaria.

Se vuoi conoscere tutte le caratteristiche di questo strumento, ti invitiamo a leggere la nostra guida sul trading CFD.

Qui ci soffermeremo sui rischi. Infatti, nel caso di un errore di valutazione ti troverai con un’esposizione economica equivalente alla leva stessa e come tale potrai perdere parte o tutto il capitale investito.

Basta considerare che il 78% delle operazioni che avvengono con i contract for difference, sono in perdita. Per questo dovrai:

  • conoscere bene il mercato;
  • apprendere come funziona il trading CFD;
  • dedicare tempo all’analisi tecnica e alle previsioni sui singoli asset.

Come investire 1.000 euro oggi: Domande frequenti

Quanto si può guadagnare con 1.000 euro nel trading?

Investire 1.000 euro nel trading online offre diverse tipologie di rendimento in base allo strumento finanziario e al rischio annesso.

Dove possono investire 1.000 euro?

Oggi sono diverse le opportunità per investire 1.000 euro. Scopri quelle reali e concrete nella nostra guida.

Dove investire senza rischiare?

Puoi investire 1.000 euro senza rischiare in banca, acquistando buoni fruttiferi e BTP. Inoltre, potrai puntare sulle azioni utilizzando alcune tecnologie innovative come il trading automatico. Scopri tutte le opportunità nella nostra guida.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia l’investimento in azioni e criptovalute, sia il trading di CFD.
Si prega di notare che i CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L\81% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

La performance passata non è un’indicazione dei risultati futuri. La storia di trading presentata è inferiore a 5 anni completi e potrebbe non essere sufficiente come base per la decisione di investimento. Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., che è autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

Gli investimenti in criptoasset sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi UE. Nessuna protezione per i consumatori. Possono essere applicate imposte sui profitti. Il tuo capitale è a rischio.
eToro USA LLC non offre CFD e non rilascia alcuna dichiarazione e non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l’accuratezza o la completezza del contenuto di questa pubblicazione, che è stata preparata dal nostro partner utilizzando informazioni pubbliche non specifiche di eToro.

Paolo Serafini

Trader, esperto di borse e forex

Trader, esperto di borse e forex con un passato da consulente finanziario. Collabora con FinanzaDigitale, scrive libri e investe sui mercati mondiali.

1 commento su “Come investire 1.000 euro oggi: idee valide e redditizie per farli fruttare”

Lascia un commento

Altri Articoli Su Finanza Digitale